STUDI DELLA BIBBIA


PSICOLOGIA

Genesi 3:3
     Ma del frutto dell'albero che sta in mezzo al giardino Dio ha detto: non ne dovete mangiare e non lo dovete toccare, altrimenti morirete.

     Genesi 3:8
     E udirono la voce dell'eterno Dio che passeggiava nel giardino alla brezza del giorno e l'uomo e sua moglie si nascosero dalla presenza dell'eterno Dio fra gli alberi del giardino.

     Genesi 3:10
     Ed egli rispose: "ho udito la tua voce nel giardino, e ho avuto paura, perché sono nudo, e mi sono nascosto. {Paura può fare nascondi.}

     Genesi 3:12
     E l'uomo: la donna che tu mi hai posta accanto mi ha dato dell'albero e io ne ho mangiato". {UNA moglie può convincere voi.}

     Genesi 4:5
     Ma non gradì Caino e la sua offerta. E Caino ne fu molto irritato e il suo volto era abbattuto.

     Genesi 18:15
     Allora Sara negò: "non ho riso! ", perché aveva paura. Ed egli rispose: "No, ma tu hai fatto ridere. {Paura ti fa mentire.}

     Genesi 29:17,30
     Lea aveva gli occhi languidi, ma Rachele era avvenente e di bell'aspetto. Ed egli si unì anche a Rachele e amò Rachele più di Lia, e ancora al servizio di lui per altri sette anni.

     Genesi 37:8,11,20
     E i suoi fratelli gli dissero: "Dovrai tu regnare su di noi? O ci vorrai dominare?. Lo odiarono ancora di più a causa dei suoi sogni e delle sue parole. E i suoi fratelli perciò erano invidiosi di lui, ma suo padre serbava la dicendo. Ora dunque venite, uccidiamolo e gettiamolo in un pozzo, e diremo poi che una bestia feroce lo ha divorato, e vedremo che ne sarà dei suoi sogni.

Esodo 4:14
     E l'ira dell'Eterno si accese contro Mosè e gli disse: "non è tuo fratello Aronne, il levita? IO so che parla bene. E anche, ecco, egli esce a incontrarti; come ti vedrà. si rallegrerà in cuor suo.

     Esodo 23:8
     E non accetterai regali, perché il regalo acceca chi vede e perverte le parole dei giusti.

     Levitico 26:16,17
     MI farà anche questo a voi; manderò contro di voi il terrore, la consunzione e la febbre, che si consumano gli occhi, e causa dolore del cuore: e seminerete invano il vostro seme, perché la mangeranno i vostri nemici. E IO volgerò la faccia contro di voi e voi sarete sconfitti dai vostri nemici: quelli che vi odiano vi regnerà su di voi, e vi darete alla fuga, senza che alcuno vi insegua. {Cause paura a fuggire.}

     Deuteronomio 16:19
     Non pervertirai; tu non rispettare le persone, né prendere un regalo, perché il regalo acceca gli occhi dei saggi e corrompe le parole dei giusti.

     Deuteronomio 17:17
     Egli non deve procurarsi un gran numero di mogli, perché il suo cuore non si smarrisca; neppure abbia grande quantità di argento e d'oro. {Empi mogli può girare lontano.}

Mentire a se stessi
     Deuteronomio 29:19
     E poi, quando egli ascolta le parole di questa imprecazione, si lusinga in cuor suo, dicendo: "avrò pace, anche se camminerò secondo la caparbietà del mio cuore, per aggiungere ebbrezza di sete:

     Giosuè 7:8,9
     O Signore, che posso dire, dopo che Israele ha voltato le spalle ai suoi nemici? I Cananei e tutti gli abitanti del paese, sentiamo parlare di questo e che ci circondano e annientare il nostro nome dalla terra. Allora, cosa si farà per il tuo grande nome?

     Giosuè 8:6,7,14 -16,19,20
     Ad inseguirci finché noi li hanno elaborato dalla città, perché diranno: fuggono davanti a noi come la prima volta, e noi fuggiremo davanti a loro. Allora voi balzerete dall'agguato e prenderete la città, perché l'Eterno, il vostro Dio, la darà nelle vostre mani. E avvenne che, quando il re di Ai si accorse di questo, che si alzarono presto, e gli uomini della città uscì a combattere contro Israele, il re e tutto il suo popolo, al punto convenuto di fronte all'arabah; ma il re non sapeva che c'era in agguato contro di lui dietro la città. E Giosuè e tutto Israele si diedero per vinti dinanzi a loro e fuggirono per la via del deserto. E tutto il popolo che era nella città fu chiamato a raccolta per inseguirli; così inseguirono Giosuè e furono attirati lontano dalla città. E gli uomini in agguato si levarono in fretta dal loro posto, come egli ebbe steso la mano, entrarono nella città, e ha preso, e si affrettarono il fuoco. E quando gli uomini di Ai si voltarono indietro ed ecco videro che il fumo della città saliva al cielo, e che non avevano il potere di fuggire questo modo o che modo, e il popolo che fuggiva verso il deserto si rivolgeva contro gli inseguitori.

     Giosuè 9:3-25
     E quando gli abitanti di Gabaon vennero a sapere ciò che Giosuè aveva fatto a Gerico e ad Ai, essi ricorsero e se ne andò e fece come se essi, presero sacchi sdrusciti per i loro asini, otri di vino strappati e rappezzati, e scarpe vecchie e strappati ai loro piedi e vesti; e tutto il pane della loro provvigione era secco e sbriciolato. Andarono così da Giosuè all'accampamento di Ghilgal, e dissero a lui e agli uomini d'Israele: "Noi siamo venuti da un paese lontano; or dunque fate alleanza con noi. E gli uomini d'Israele risposero agli Hivvei: "Forse abitate in mezzo a noi; come possiamo stringere alleanza con voi? Ed essi dissero a Giosuè: "Noi siamo tuoi servi. E Giosuè disse loro: "Chi siete? E da dove venite? ". Ed essi gli dissero: "Da un paese molto lontano, tuoi servi, siamo venuti perché il nome dell'Eterno, il tuo Dio, perché abbiamo udito della sua fama, e tutto ciò che ha fatto in Egitto, perciò i nostri anziani e tutti gli abitanti del nostro paese ci dissero: Prendete con voi delle provviste per il viaggio, andate loro incontro e dite loro: Noi siamo vostri servi; fate dunque alleanza con noi. Questo il nostro pane che prendemmo come provvista caldo dalle nostre case il giorno che partimmo per venire da voi, ma ora, ecco, è asciutto, ed è consigliabile: e queste bottiglie di vino, che noi riempimmo nuovi, eccoli rotti; e questi nostri vestiti e i nostri sandali sono consunti per il cammino molto lungo. E gli uomini hanno preso delle loro provviste, ma non consultarono l'Eterno. E Giosuè fece pace con loro e stipulò con loro il patto di lasciarli vivere; i capi della comunità s'impegnarono verso di loro. E avvenne alla fine di tre giorni dopo che avevano fatto un patto con loro, vennero a sapere che quelli erano loro vicini e abitavano in mezzo a loro. E i figli d'Israele non li uccisero, perché i capi dell'assemblea avevano loro giurato per il Signore Dio di Israele. Tutta l'assemblea però mormorò contro i capi. Questo faremo loro: li lasceremo in vita per non su di noi lo sdegno, a causa del giuramento che abbiamo loro giurato. Poi Giosuè li chiamò e parlò loro, dicendo: "Perché ci avete ingannati, dicendo: Noi abitiamo molto lontano da voi, mentre abitate in mezzo a noi? Ora dunque siete maledetti, e non cesserete mai di essere schiavi, spaccalegna e portatori di acqua per la casa del mio Dio. Risposero a Giosuè e dissero: "era stato riferito ai tuoi servi quanto il Signore Dio tuo aveva ordinato a Mosè suo servo, di dare cioè a voi tutto il paese e di sterminare tutti gli abitanti della terra davanti a voi, quindi abbiamo avuto molto timore per le nostre vite a causa di voi, e hanno fatto questo. E ora, ecco, siamo nelle tue mani, trattaci pure secondo quanto è buono e giusto ai tuoi occhi".

     Giudici 14:17
     Essa gli pianse attorno, durante i sette giorni del banchetto; e avvenne che il settimo giorno che glielo spiegò, perché su di lui; poi essa spiegò l'indovinello ai figli del suo popolo. {Persistenza e pianto può cambiare una persona mente.}

     Giudici 16:16.17
     E avvenne che, quando essa lo importunava ogni giorno con le sue parole e lo tormentava, egli ne fu irritato a morte; egli ha detto che tutto il cuore, e disse: "Non è mai passato rasoio sulla mia testa, perché sono un Nazireo a Dio dal seno di mia madre; se fossi rasato, la mia forza si ritirerebbe da me, diventerei debole e sarei come qualsiasi altro uomo.

Rut 3:2-4
     E ora non è la nostra stirpe di Booz, con le cui giovani tu sei stata? Ecco, egli deve ventilare l'orzo sull'aia di notte. Lavare auto tuo dunque, profumati, avvolgiti nel tuo manto e scendi all'aia; ma non ti far riconoscere da lui, prima che egli abbia finito di mangiare e di bere. E quando si corica, che tu il luogo dove si corica, e tu andrai, e scoprire i piedi e coricati tu; ed egli ti dirà ciò che devi fare.

     1 Samuele 1:6-10
     E la sua rivale la molestava continuamente per farla irritare, perché il Signore aveva reso sterile il suo grembo. E come ha fatto di anno in anno, quando si recò alla casa del signore, la molestava; per cui ella piangeva e non mangiare. Allora suo marito Elkanah le disse: "Anna, perché piangi? E perché non mangi? Perché è triste il tuo cuore? Non sono io per te meglio di dieci figli? Anna si levò dopo aver mangiato in Silo e bevuto. Or il sacerdote Eli stava seduto sul sedile di un post del tempio del Signore. E nell'amarezza della sua anima pregava l'Eterno piangendo dirottamente. {Allo sfregamento in cattiva notizia ci rendono più addolorato.}

     1 Samuele 21:12-15
     E David prevista in cuore queste parole e temette molto Achis re di Gat. E ha cambiato il suo comportamento davanti a loro, e si finse pazzo in loro mani; tracciava segni sui battenti delle porte e lasciava colare la saliva sulla barba. Achis disse ai suoi servi: "Ecco, vedete, costui è pazzo: perché lo avete condotto da me? Ho bisogno di pazzi, che avete portato a fare il pazzo in mia presenza? Costui non entrerà in casa mia? {Che noi stessi ci sembra ciò che non si può ingannare altri.}

     1 Samuele 20:7
     Se dirà: va bene, il tuo servo è la pace: ma se egli si adirò molto, quindi assicuratevi che il male è determinato da lui.

     2 Samuele 14:25, 15:4-6,12 è applicabile
     Ma in tutto Israele non vi era uomo che fosse tanto lodato per la sua bellezza quanto Assalonne; dalle piante dei piedi alla cima del capo non vi era in lui difetto alcuno. Assalonne disse: "Se facessero me giudice del paese, chiunque avesse un processo o una causa verrebbe da me, e io gli farei giustizia! E fu così che, quando un uomo si avvicinava per prostrarsi davanti a lui, egli stese la mano, lo prese e lo baciò. E in questo modo Assalonne faceva così con tutti gli Israeliti che venivano dal re per il giudizio; in questo modo Assalonne si cattivò l'affetto degli Israeliti. Assalonne convocò Achitòfel il Ghilonita, consigliere di Davide, perché venisse dalla sua città di Ghilo ad assistere mentre offriva i sacrifici. La congiura divenne potente e il popolo andava crescendo di numero intorno ad Assalonne.

     2 Samuele 14:29-31
     Poi Absalom fece chiamare Joab per mandarlo dal re; ma egli non volle venire da lui; lo mandò a chiamare una seconda volta, ma non volle venire. Quindi egli disse ai suoi servi: "Ecco, il campo di Joab è vicino al mio e vi è l'orzo; andate ed appiccatevi il fuoco. E i servi di Absalom appiccarono il fuoco al campo. Allora Ioab si alzò, andò a casa di Assalonne e gli disse: "Perché i tuoi servi hanno dato fuoco al mio campo? {Un modo estremo per ottenere qualcuno l'attenzione.}

     2 Samuele 19:5-7
     E Joab entrò in casa del re, e disse, "Tu copri oggi di rossore il volto di tutti i tuoi servi, che in questo giorno ha salvato la tua vita, e la vita dei tuoi figli e delle tue figlie, alle tue mogli e alle tue concubine, In che tu ami i nemici, e odi tuo amici. Per questo giorno, che tu hai dichiarato tu rispondi né i principi né servi: per questo giorno io ho capito che, se Assalonne aveva vissuto, e noi fossimo quest'oggi tutti morti, allora sarebbe contento anche te. Ora dunque alzati, esci e parla al cuore dei tuoi servi: perché io giuro per il SIGNORE, se tu non esci, neppure un con te questa notte: e che sarà per te la peggiore sventura di tutte quelle che ti ha colpito dalla tua giovinezza fino ad oggi.

PENSARE
     2 Samuele 17:14,23
     Assalonne e tutti gli uomini d'Israele dissero: "Il consiglio di Cusài l'Archita è migliore di quello di Achitòfel". Il signore aveva nominato per sconfiggere il buon consiglio di Ahithofel, per il SIGNORE potrebbe portare il male su Assalonne. E quando Ahithofel vide che il suo consiglio non era stato seguito, sellò il suo asino, e si alzò, e si ritirò nella sua casa, per la sua città, e la sua famiglia in ordine, e impiccato, e morì, e fu sepolto nel sepolcro di suo padre.

     2 Samuele 4:10
     Quando uno mi ha detto: "Ecco, Saul è morto, pensando di avere portato il lieto annunzio, ho preso e ucciso in Ziklàg, hanno pensato che MI avrebbe dato una ricompensa per il suo annuncio:

     2 Samuele 10:2,3
     Allora Davide disse: "lo voglio usare con Hanun, figlio di Nahash, la stessa benevolenza che suo padre usò a me". E Davide mandò messaggeri per consolarlo della morte per mano dei suoi servi di suo padre. E i servi di Davide giunsero nel paese dei figli di Ammon. I capi dei figli di Ammon dissero ad Hanun, loro signore: "Credi tu che Davide intende onorare tuo padre, che ai tuoi occhi mandandoti consolatori? Non ha piuttosto mandato da te i suoi servi per esplorare la città, per spiarla e distruggerla?

     1 Re 3:23,25 -26
     Allora il re disse: "una dice: "Questo è il mio figlio che vive, e tuo figlio è il morto: e l'altra dice: "No, ma tuo figlio è quello morto e il mio figlio è la vita. E il re disse: "Dividete il bambino vivo in due parti e datene metà all'una e metà all'altra. Allora la madre del bimbo vivo si rivolse al re, per le sue viscere yearned per il suo figlio, e disse: "O mio signore, date a lei il bambino vivo; non uccidetelo affatto!. L'altra disse: "non sia né mio né tuo ma dividetelo.

     1 Re 12:7
     Essi gli parlarono, dicendo: "Se oggi ti mostrerai arrendevole verso questo popolo, se darai loro soddisfazione, se dirai loro parole gentili, essi saranno tuoi servi per sempre.

     1 Re 12:dal 27 al
     Se questo popolo verrà a fare sacrifici nella casa dell'Eterno a Gerusalemme, il cuore di questo popolo si rivolgerà verso il suo signore, verso Roboamo re di Giuda, e mi uccideranno, e torneranno a Roboamo re di Giuda. Dopodiché, il re fece due vitelli d'oro e disse loro: "e' troppo per voi di andare a Gerusalemme: "ecco il tuo dio, O Israele, che ti ha fatto uscire dal paese d'Egitto. Ref Col 2:8 Guardate che nessuno vi faccia sua preda con la filosofia e con vano inganno, secondo la tradizione degli uomini, dopo i primi rudimenti del mondo e non secondo Cristo.

     2 Cronache 10:4
     Tuo padre ha reso pesante il nostro giogo; ora tu alleggerisci la dura servitù di tuo padre e il giogo pesante che egli ci ha imposto, e noi ti serviremo.

     2 Cronache 10:7
     Essi gli parlarono, dicendo: "Se tu natura di questo popolo, se l'accontenterai e se dirai loro parole gentili, essi saranno tuoi servi per sempre. Ref Gal 1, 10-per fare degli uomini che intendo guadagnarmi, o non piuttosto quello di Dio? Oppure cerco di piacere agli uomini? Se ancora io piacessi agli uomini, non sarei servo di Cristo.

     2 Cronache 32:7,8
     Essere forti e coraggiosi, non temete e non abbattetevi davanti al re di Assiria, e non a tutta la moltitudine che è con lui: per non essere più con noi che con lui: con lui è un braccio di carne, ma con noi è il Signore nostro Dio per aiutarci e per combattere le nostre battaglie. E il popolo fu rassicurato dalle parole di Ezechia, re di Giuda.

     2 Cronache 32:18
     Allora essi gridarono a gran voce in ebraico", discorso al popolo di Gerusalemme che stava sulle mura, per spaventarlo e atterrirlo al fine di occuparne la città. {Minacce alla gente li fa paura.}

     Neemia 1:3, 2:18
     Essi mi dissero: "i superstiti che sono scampati dalla cattività sono laggiù nella provincia, in grande miseria e obbrobrio; inoltre le mura di Gerusalemme sono piene di brecce e le sue porte sono consumate dal fuoco. Poi ho detto loro come la mano benefica del mio Dio era stata su di me e anche le parole che il re mi aveva dette. Ed essi dissero: "alziamoci e costruiamo! ". Così hanno rafforzato le loro mani per questo buon lavoro. Ref Proverbi 12:25- L'affanno deprime il cuore dell'uomo l'abbatte, ma una parola buona lo allieta.

     Neemia 2:2
     Perciò il re mi disse: "Perché hai l'aspetto triste, anche se non sei malato? Questo non è altro che dolore di cuore. Allora io ebbi grande timore.

     Neemia 6:14,13
     Mio Dio, ricordati di Tobiah e di Sanballat, per queste loro opere, e anche della profetessa Noadia e degli altri profeti che cercavano di spaventarmi. Pertanto egli è stato assunto, che HO paura, e non dovrebbe essere così, e il peccato, e che essi possono essere oggetto di una relazione il male, che vergogna. {Con paura e si trova a cercare di manipolare la gente.}

     Ester 1:17
     Per questo atto della regina verrà risaputo da tutte le donne, che si deve disprezzare i loro mariti, quando esso è riferito, il re Assuero aveva ordinato alla sua presenza la regina Vashti ha proposto in prima di lui, ma lei non è venuto.

     Giobbe 6:14
     A colui che è afflitto, l'amico dovrebbe mostrare clemenza, anche se egli dovesse abbandonare il timore dell'Onnipotente.

Salmi 10:4
     L'empio, nell'arroganza del suo volto, non cerca Dio: Dio non è in tutti i suoi pensieri.

     Proverbi 6:34
     Per la gelosia e la rabbia di un uomo: egli non avrà pietà nel giorno della vendetta. Egli non avrà riguardo ad alcun riscatto; non sarà soddisfatto, anche se tu provvedi molti doni.
     Proverbi 9:7,8
     Chi corregge lo schernitore si attira vituperio, e chi riprende l'empio riceve ingiuria. Non riprendere lo schernitore, perché ti odierà; riprendi il saggio, ed egli ti amerà.

     Proverbi 9:7 (NIV)
     Chi corregge lo schernitore e chi riprende l'empio riceve ingiuria comporta abusi.

     Proverbi 12:25 (NIV)
     La preoccupazione nel cuore dell'uomo l'abbatte, ma una buona parola.

     Proverbi 13:12
     Speranza differita fa languire il cuore, ma il desiderio adempiuto è un albero di vita.

     Proverbi 14:20
     Il povero è odioso anche al suo prossimo, ma il ricco ha molti corteggiatori.

     Proverbi 15:1
     La risposta dolce calma la collera, ma la parola pungente eccita l'ira.

     Proverbi 15:18
     UN uomo irascibile fomenta contese, ma chi è lento all'ira acqueta le liti.

     Proverbi 16:22
     Senno è una fonte di vita per chi lo possiede, ma la stoltezza è il castigo degli stolti.

     Proverbi 18:1 (NIV)
     Un chi si adira contro tutta la vera sentenza.

     Proverbi 18:16
     Il regalo dell'uomo uomo e lo introduce alla presenza dei grandi.

     Proverbi 18:17 (NIV)
     Il primo a presentare il suo caso mi sembra giusto, fino ad un altro si fa avanti e lo interroga.

     Proverbi 18:23 (NIV)
     Il povero parla supplicando, il ricco invece risponde con durezza.

     Proverbi 19:6
     Molti implorano il favore del principe: ogni uomo è un amico di chi fa doni.

     Proverbi 19:7 (NIV)
     UN uomo povero è rifuggito da tutti i suoi parenti di evitare quanto più i suoi amici lui! Se egli li persegue con memoria, ma essi non si trovano.
     Proverbi 19:4
     Ricchezza fa molti amici, ma il povero è separato dal suo prossimo.

     Proverbi 21:14
     Un dono fatto in segreto placa la collera e un regalo sottomano calma l'ira.
     (NIV) -un dono fatto in segreto placa la collera e un regalo sottomano calma l'ira violenta.

     Proverbi 23:9
     Non parlare agli orecchi di uno stolto, perché egli disprezzerà le tue sagge parole.

     Proverbi 25:15
     Con la pazienza si persuade un principe, e la lingua dolce spezza le ossa.

     Proverbi 25:17
     Il piede in casa del tuo vicino, perché non si stanchi di te fino a odiarti.

     Proverbi 25:18
     Chi ha cura del fico ne mangerà il frutto, e chi serve il suo padrone sarà onorato.

     Proverbi 25:20 (NIV)
     Come chi si toglie il vestito in un giorno di freddo e come aceto sulla soda, è uno che canta canzoni a un cuore afflitto.

     Proverbi 25:23
     Il vento del nord la pioggia, e la tramontana un volto indignato.

     Proverbi 30:33
     Perché, sbattendo il latte si produce il burro, torcendo il naso ne esce il sangue e spremendo l'ira ne esce la contesa.

Ecclesiaste 3:11
     Egli ha fatto ogni cosa bella nel suo tempo; ha il mondo nel loro cuore, senza che alcun uomo possa scoprire l'opera che Dio fa dall'inizio alla fine.

     Ecclesiaste 7:7
     Certo l'oppressione rende insensato il saggio, e il regalo fa perdere il senno.

     Ecclesiaste 10:4
     Se lo spirito di un sovrano si accende contro di te, non lasciare il tuo posto, perché la calma placa offese anche gravi.

     Ecclesiaste 10:19
     Un banchetto è fatto per divertirsi, e il vino rallegra la vita, ma il denaro risponde tutte le cose.

     Isaia 53:7
     Maltrattato, si lasciò umiliare e non aprì la sua bocca, come un agnello condotto al macello, come pecora muta davanti ai suoi tosatori non aperse bocca.

     Geremia 49:23,24
     Damasco. Hamath e Arpad sono coperte di vergogna, perché hanno udito una cattiva notizia, vengono meno; c'è grande tormento sul mare che non può essere tranquilla. Damasco è divenuta fiacca, si volge per fuggire, un tremito l'ha colta; angoscia e dolori l'assalgono come una donna in travaglio. {Audizione cattive notizie possono causare svenimento magnanimità.}

     Geremia 51:46
     E perché non venga meno il vostro cuore e non spaventatevi delle notizie che si udranno nel paese; la voce deve venire sia un anno, e dopo che in un altro anno giungerà una notizia e nel paese violenza, dominatore contro dominatore. {Voci possono far paura.}

     Lamentazioni 3:a 48,49 ECU
     Rivi d'acqua scorrono dai miei occhi per la rovina della figlia del mio popolo. Mio occhio versa lacrime senza smettere, senza interruzione. {La distruzione dei propri cari possono causare pianto.}

     Ezechiele 13:22
     Perché con le menzogne avete rattristato il cuore del giusto, che io non lo rattristavo, e avete fortificato le mani dell'empio, perché non si convertisse dalla sua via malvagia per rimanere in vita:

     Ezechiele 24:25
     …La loro forza, la gioia della loro gloria, il desiderio dei loro occhi, la brama delle loro menti, i loro figli e le loro figlie (anche mia moglie)  v. 15,16 -17-Figlio dell'uomo, ecco, io ti porterò via il desiderio dei tuoi occhi con un tratto: ma tu non far cordoglio, non piangere e non versare alcuna lacrima. Gemi in silenzio, non fare il lutto per i morti, cingiti il capo col turbante, mettiti i sandali ai piedi, non coprirti la barba e non mangiare il pane degli uomini.

Osea 2:5,7
     La loro madre infatti si è prostituita, colei che li ha concepiti si è comportata, perché ha detto: "andrò dietro ai miei amanti, che mi danno il mio pane e la mia acqua, la mia lana e il mio lino, il mio olio e la mia bevanda. E correrà dietro ai suoi amanti, ma non li raggiungerà; li cercherà, ma non li troverà. allora dirà: "ritornerò al mio primo marito, perché per me era meglio allora che adesso.

     Osea 5:15
     Me ne ritornerò al mio luogo, finché non si riconosceranno colpevoli e cercheranno la mia faccia, nella loro avversità mi cercheranno. {Afflizione può causare alcuni a cercare Dio.}

     Amos 5:13
     Perciò l'uomo prudente in questo tempo tacerà, perché il tempo è malvagio.

     Amos 5:10
     Essi odiano chi li riprende alla porta e hanno in orrore chi parla con integrità.

     Abdia 3
     L'orgoglio del tuo cuore ti ha ingannata.

     Giona 1:5
     I marinai spaventati, gridarono ciascuno al proprio dio e gettarono le mercanzie che erano nella nave in mare, per alleggerirla. Ma Giona era sceso nelle parti della nave, si era coricato e addormentato veloce.

     Giona 1:9,10,16
     Ed egli disse loro: "io sono un Ebreo e temo l'Eterno, il Dio del cielo, che ha fatto il mare e la terra asciutta. Allora quegli uomini furono presi da grande spavento, e gli disse: "Perché hai fatto questo? Per gli uomini sapevano che egli fuggiva lontano dalla presenza dell'Eterno, perché egli aveva loro detto. Allora gli uomini presi da un gran timore dell'Eterno, offrirono un sacrificio all'Eterno e fecero voti.

     Giona 2:2
     E disse: "nella mia sventura ho gridato all'Eterno, ed egli mi ha risposto dal ventre dell'inferno ho gridato e tu hai udito la mia voce.

     Giona 3:5
     Così i cittadini di Ninive credettero a Dio, proclamarono un digiuno, vestirono il sacco, dal più grande al più piccolo di loro.

     Giona 4:6-9
     E il Signore Dio ha preparato una zucca, e di venire al di sopra di Giona, che potrebbe essere un'ombra sulla sua testa, per liberarlo dal suo dolore. Giona era superiore al piacere della zucca. Ma Dio aveva preparato un verme quando la mattina si alzarono il giorno successivo, e che colpì la zucca che si seccò. E avvenne che, quando il sole Dio procurò un afoso vento orientale, e il sole picchiò sul capo di Giona, che si sentì venir meno e chiese di morire, dicendo: "per me è meglio morire che vivere. E Dio disse a Giona: "ti sembra giusto essere così sdegnato per una pianta di ricino? ". Ed egli rispose: "Sì, è giusto per me adirarmi fino alla morte.

     Abacuc 1:3,4
     Perché mi fai vedere l'iniquità e mi fai perversità? Davanti a me stanno rapina e violenza, c'è contesa e cresce la discordia. Pertanto, il diritto e la giustizia non è empio raggira, uscire, per gli empi il giusto e la giustizia ne esce pervertita.

     Abacuc 2:13
     Ecco, non viene forse dall'Eterno degli eserciti che i popoli si affatichino per il fuoco, e il popolo si stanchino per nulla?

     Sofonia 1:12
     E in quel momento, che io frugherò Gerusalemme con lampade e punirò gli uomini che, fermi sulle loro fecce, dicono in cuor loro: Il Signore non fa né bene né male.

     Sofonia 2:15
     Questa è la città gaudente che, che ha detto nel suo cuore, io, e non c'è nessuno accanto a me: come mai è diventata una desolazione, un luogo dove gli animali si accovacciano? Chiunque le passerà vicino fischierà e agiterà la mano.

     Sofonia 3:5
     L'Eterno è giusto in mezzo a lei egli non commette iniquità; ogni mattino egli porta alla luce la sua giustizia e non viene mai meno, ma il perverso non conosce vergogna.

     Aggeo 1:6
     Avete seminato molto, ma avete raccolto poco; mangiate, ma non da togliervi la fame; avete bevuto, ma voi non siete pieni di bere; vi vestite, ma nessuno sta al caldo; chi guadagna un salario che saziarvi per metterlo in un sacchetto forato.

     Zaccaria 9:9:17
     Per quanto è grande la sua bontà e quanto grande la sua bellezza! Grano farà crescere i giovani, e il vino nuovo alle fanciulle.

     Zech 10:7
     E quelli di Efraim saranno come un prode e il loro cuore si rallegrerà come inebriato dal vino. sì, i loro figli lo vedranno e si rallegreranno, il loro cuore esulterà nel Signore.

     Zaccaria 9:12:10
     RIVERSERÒ sopra la casa di Davide e sopra gli abitanti di Gerusalemme uno spirito di grazia e di supplicazione; ed essi guarderanno a me, a colui che hanno trafitto faranno quindi cordoglio per lui, come si fa il lutto per un figlio unico, e saranno grandemente addolorati per lui, come uno che è nell'amarezza per il suo primogenito.

     Malachia 1:6
     Il figlio onora il padre e un servo il suo padrone: se dunque io sono padre, dov'è il mio onore? E se sono il padrone, dov'è il timore? Dice il Signore degli eserciti a voi, sacerdoti, che disprezzate il mio nome. E dite: "Come abbiamo disprezzato il tuo nome?

     Malachia 3:17
     Essi saranno miei", dice l'Eterno degli eserciti, nel giorno in cui preparo il mio particolare tesoro, e li risparmierò, come un uomo risparmia il figlio che lo serve.

Matteo 2:3,7,13,16
     Quando il re Erode udì queste cose, gesù fu turbato, e tutta Gerusalemme con lui. Allora Erode, chiamati di nascosto i magi, domandò loro con esattezza da quanto tempo la stella era apparsa. E quando furono partiti, ecco un angelo del Signore apparve in sogno a Giuseppe e gli disse: "Alzati, prendi il bambino e sua madre e fuggi in Egitto, e rimani là finché io non ti avvertirò, perché Erode cercherà il bambino per ucciderlo. Allora Erode, vedendosi beffato dai magi, si adirò grandemente e mandò a far uccidere tutti i bambini che erano in Betlemme e in tutti i suoi dintorni, dall'età di due anni in giù, secondo il tempo del quale si era diligentemente informato dai magi.

     Matteo 4:3-10
     E quando il tentatore, accostandosi, gli disse: "Se tu sei il Figlio di Dio, di' che queste pietre diventino pane. Ma egli, rispondendo, disse: "Sta scritto: non di solo pane vivrà l'uomo, ma di ogni parola che esce dalla bocca di Dio. Allora il diavolo lo trasportò nella santa città, lo pose sull'orlo del tempio e gli disse: "Se tu sei il Figlio di Dio, gettati giù, perché sta scritto: "Egli comanderà ai suoi angeli riguardo a te; ed essi ti porteranno sulle loro mani, affinché il tuo piede non urti contro alcuna pietra. Gesù gli disse: "sta anche scritto "non tentare il Signore Dio tuo. Ancora una volta, il diavolo lo trasportò sopra un monte altissimo e gli mostrò tutti i regni del mondo e la loro gloria e gli disse: "Tutte queste cose io ti darò, se prostrandoti a terra, mi adori. Allora Gesù gli disse: "vattene, Satana, poiché sta scritto: "adora il Signore Dio tuo e a lui solo servirai.

     Matteo 5:11,12
     Beati voi quando vi insulteranno e vi perseguiteranno, e diranno ogni sorta di male contro di voi per causa mia. Rallegratevi ed esultate, perché grande è la vostra ricompensa nei cieli, poiché così hanno perseguitato i profeti che furono prima di voi.

     Matteo 5:22
     Ma io vi dico: chiunque si adira contro suo fratello senza motivo, sarà sottoposto al giudizio; e chi avrà detto al proprio fratello: "Raca", sarà sottoposto al sinedrio, ma a chiunque e chi gli avrà detto: stolto sarà sottoposto al fuoco della geenna.

     Matteo 5:25
     Presto D'accordo con il tuo avversario, mentre sei sulla via con lui, che talora in qualsiasi momento l'avversario non ti consegni al giudice e il giudice ti consegni alla guardia e tu venga gettato in prigione.

     Matteo 5:39,40
     Ma io vi dico: non resistere al malvagio, che voi: ma se uno ti percuote sulla guancia destra, a lui anche gli altri. E se uno vuol farti causa per toglierti la tunica, lasciagli anche il mantello. E quando digiunate, non assumete aria malinconica come gli ipocriti, che si sfigurano la faccia, che essi possono apparire agli uomini che digiunano. In verità vi dico: hanno la loro ricompensa.

     Matteo 6:5,16
     E quando tu preghi, non essere come gli ipocriti, perché essi amano pregare stando in piedi nelle sinagoghe e negli angoli delle piazze, per essere visti dagli uomini. In verità vi dico: hanno la loro ricompensa.

     Matteo 6:24
     Nessun uomo può servire a due padroni: o odierà l'uno e amerà l'altro oppure si affezionerà all'uno e disprezzerà l'altro. Non potete servire a Dio e a mammona.

     Matteo 7:6
     Non date ciò che è santo ai cani e non gettate le vostre perle davanti ai porci, perché non le calpestino con le loro zampe e poi si rivoltino per sbranarvi.

     Matteo 7:11
     Se dunque voi, che siete malvagi, sapete dare buoni doni ai vostri figli, quanto più il Padre vostro che è nei cieli darà cose buone a coloro che gliele chiedono.

     Matteo 8:8,10
     Il centurione, rispondendo, disse: "Signore, io non son degno che tu entri sotto il mio tetto; ma di' soltanto una parola e il mio servo sarà guarito. ALL'udire ciò, Gesù ne fu ammirato e disse a quelli che lo seguivano: "In verità vi dico, ho trovato una fede così grande, se non in Israele.

Matteo 10:17
     Ma guardatevi dagli uomini, perché vi consegneranno ai loro consigli, e vi flagelleranno nelle loro sinagoghe;

     Matteo 12:I
     E Gesù, conoscendo i loro pensieri, disse loro: "Ogni regno diviso contro se stesso va in rovina; ed ogni città o casa, divisa contro se stessa non può durare: e se Satana scaccia Satana, egli è diviso contro se stesso, come dunque può durare il suo regno?

     Matteo 12:34
     Vipere, come potete dir cose buone, essendo malvagi? Per l'abbondanza del cuore la bocca parla.

     Matteo al n.44 -46:13
     Ancora, il regno dei cieli è simile ad un tesoro nascosto in un campo, che quando un uomo ha trovato, nasconde; e, per la gioia, va, vende tutto ciò che ha e compera quel campo. Ancora, il regno dei cieli è simile a un mercante che va in cerca di belle perle: e, trovata una perla di grande valore, va, vende tutti i suoi averi e la compra.

     Matteo 13:57
     E si scandalizzavano di lui. Ma Gesù disse loro: "un profeta non è disprezzato che nella sua patria e in casa sua.

     Matteo 14:26,30
     E quando i discepoli, a vederlo camminare sul mare, furono turbati e dissero: "è uno spirito; e si misero a gridare dalla paura. Ma, vedendo il vento forte, ebbe paura e, cominciando ad affondare, gridò dicendo: "Signore, salvami.

     Matteo 15:14
     Lasciateli, sono ciechi guide di ciechi. E se un cieco guida un altro cieco, ambedue cadranno nella fossa.

     Matteo 15:22,26,27
     Ed ecco, una donna Cananea, venuta da quei dintorni, si mise a gridare, dicendo: "abbi pietà di me, Signore, figlio di Davide; mia figlia è terribilmente tormentata da un demone. Ma egli, rispondendo, disse: "non è bene prendere il pane dei figli e gettarlo ai cani. Ed ella disse: "È vero, Signore, poiché anche i cagnolini mangiano le briciole che cadono dalla tavola dei loro padroni.

     Matteo 16:22,23
     Allora Pietro lo prese in disparte e cominciò a riprenderlo, dicendo: "lungi da te, Signore; questo non ti avverrà mai". Ma egli, voltatosi, disse a Pietro "Lungi da me, Satana: tu mi sei di scandalo: "vattene via per non hai il senso delle cose di Dio, ma delle cose degli uomini.

     Matteo 17:5,6
     Mentre egli parlava ancora, ecco una nuvola luminosa li adombrò, e si udì una voce dalla nuvola che diceva: "Questi è il Figlio mio prediletto, nel quale mi sono compiaciuto: ascoltatelo! ". E i discepoli, udito ciò, caddero con la faccia a terra e furono presi da grande paura.

     Matteo 17:27
     Tuttavia per non scandalizzarli, va' al mare, getta l'amo e prendi il primo pesce che viene prendilo, aprigli la bocca e vi troverai un pezzo di denaro: che fare, e dare loro per te e per me.

     Matteo 18:15,16
     Inoltre se il tuo fratello ha peccato contro di te, va' e riprendilo fra te e lui solo; se ti ascolta, tu hai guadagnato il tuo fratello. Ma se non ti ascolta, prendi con te una o due in più, che per la bocca di due o tre testimoni ogni parola può essere stabilito.

     Matteo 18:15
     Inoltre se il tuo fratello ha peccato contro di te, va' e riprendilo fra te e lui solo; se ti ascolta, tu hai guadagnato il tuo fratello.

     Matteo 18:25
     Ma appunto perché egli non aveva di che pagare, il suo padrone comandò che fosse venduto lui con sua moglie, e i bambini, e tutto ciò che ha, e procedere al pagamento.

     Matteo 18:26-35
     Il servo, gettandosi a terra gli si prostrò davanti dicendo: "Signore, abbi pazienza con me e ti restituirò ogni cosa. Allora il padrone di quel servo fu mosso a compassione, e sciolto lo lasciò andare e gli condonò il debito. Ma quel servo, uscito fuori, incontrò uno dei suoi conservi che gli doveva cento denari; e ha stabilito le mani su di lui, e lo prese per la gola, dicendo: "che mi devi. E il suo conservo, gettandosi ai suoi piedi e lo supplicò, dicendo: "abbi pazienza con me e ti pagherò tutto. Ma egli non volle esaudirlo, andò e lo fece gettare in carcere, fino a che non deve pagare il debito. Così, quando il suo conservi visto ciò che era accaduto, ne furono, e andarono a riferire al loro padrone tutto ciò che è stato fatto. Allora il suo padrone lo chiamò a sé e gli disse: "servo malvagio, io ti ho condonato tutto quel debito, perché mi hai supplicato: non dovevi anche tu aver pietà del tuo conservo, come io ho avuto pietà di te? E il suo padrone, adiratosi, lo consegnò agli aguzzini, finché non gli avesse restituito tutto il dovuto a lui. Così il mio Padre celeste farà pure a voi, se ciascuno di voi non perdona di cuore al proprio fratello i suoi falli.

     Matteo 20:8-14
     Così, quando fu sera, il padrone della vigna disse al suo fattore: Chiama gli operai e dà loro la paga, incominciando dagli ultimi fino ai primi. E quando vennero quelli dell'undicesima ora, ricevettero ciascuno un denaro. Ma quando arrivarono i primi, pensavano di ricevere di più, ma ricevettero anch'essi un denaro per uno. E quando essi avevano ricevuto, mormoravano contro il padrone di casa, dicendo: "Questi ultimi hanno lavorato solo un'ora, e tu li hai trattati come noi, che abbiamo sopportato il peso e il calore del giorno. Ma egli, rispondendo, disse a uno di loro: "Amico, io non ti faccio alcun torto; non ti sei accordato con me per un denaro? Prendere ciò che è tuo e vattene; ma io voglio dare a quest'ultimo quanto a te.

     Matteo 21:44
     E chi cadrà su questa pietra sarà sfracellato; e colui sul quale essa cadrà sarà stritolato".

     Matteo 22:34
     Ma quando i farisei avevano udito che egli aveva messo a tacere i sadducei, si radunarono insieme.

     Matteo 23:23-28
     Guai a voi, scribi e farisei ipocriti! Perché calcolate la decima della menta dell'aneto e del comino, e trascurate le cose più importanti della legge: il giudizio, la misericordia e la fede, queste cose bisogna praticare senza trascurare le altre.
24 Guide cieche, che colate il moscerino e inghiottite il cammello.
25 Guai a voi, scribi e farisei ipocriti! Perché pulite l'esterno della coppa e del piatto, ma dentro sono pieni di rapina e superiori.
26 Fariseo cieco, pulisci prima l'interno della coppa e del piatto, che i fuori del loro possono essere anche pulita.
27Guai a voi, scribi e farisei ipocriti! Perché rassomigliate a sepolcri imbiancati, i quali di fuori appaiono belli, ma dentro sono pieni di ossa di morti e di ogni putredine.
28 Così anche voi apparite giusti all'esterno davanti agli uomini, ma dentro siete pieni d'ipocrisia e d'iniquità.

     Matteo 24:12
     E perché l'iniquità sarà moltiplicata, l'amore di molti si raffredderà.

     Matteo 24:48-51
     Ma, se quel malvagio servo dice in cuor suo: il padrone tarda a venire; e comincia a battere i suoi conservi, e a mangiare e a bere con gli ubriaconi; il padrone di quel servo verrà nel giorno in cui non se l'aspetta e nell'ora che egli non è consapevole di, e lo nomina suo parte con gli ipocriti: lì sarà il pianto e lo stridor di denti.

     Matteo 26:base 31,38
     Allora Gesù disse loro: "Voi tutti sarete scandalizzati per causa mia in questa notte, perché sta scritto: "percuoterò il pastore e le pecore del gregge saranno disperse". Allora egli disse loro: "La mia anima è triste fino alla morte; restate qui e vegliate con me.

     Matteo 27:6
     E i capi dei sacerdoti presero quei denari, e detto, non è lecito metterlo nel tesoro, perché è prezzo di sangue.

     Matteo 27:23-25
     E il governatore disse: "Perché, che male ha fatto costui? Ma essi gridavano ancora più forte: "Sia crocifisso! ". Allora Pilato, vedendo che non otteneva nulla, ma che anzi il tumulto cresceva sempre più, prese dell'acqua e si lavò le mani davanti alla folla, dicendo: "io sono innocente del sangue di questo giusto; pensateci voi". Allora tutto il popolo e disse: "Il suo sangue sarà su di noi, sui nostri figli.

Marco 7:21-23
     Dal di dentro infatti, cioè dal cuore degli uomini, procedono pensieri malvagi, adultéri, fornicazioni, omicidi, furti, cupidigie, malvagità, frode, lascivia, sguardo maligno, calunnia, superbia, stoltezza, tutte queste cose cattive vengono fuori dal di dentro e contaminano l'uomo.

     Marco 8:33
     Ma egli, voltatosi e riguardando i suoi discepoli, sgridò Pietro, dicendo: "Vattene via da me, Satana: "vattene via per non hai il senso delle cose di Dio, ma delle cose degli uomini.

     Marco 9:5,6
     E Pietro, rispondendo, disse a Gesù: "Maestro, è bello per noi stare qui; facciamo tre tende, una per te, una per Mosè e una per Elia. Egli infatti non sapeva che cosa dire, perché erano spaventati.

     Marco 15:32
     Il Cristo, il re d'Israele, scenda ora dalla croce, perché vediamo e crediamo.

Luca 4:36
     Tutti erano stupiti e dicevano fra di loro, dicendo: "Che cosa una parola è questa! Egli comanda con autorità e potenza agli spiriti immondi ed essi se ne vanno.

     Luca 5:31
     E Gesù, rispondendo, disse loro: "non sani che hanno bisogno di medico, ma i malati.

     Luca 5:39
     Nessuno poi, avendo bevuto del vino vecchio, ne vuole subito nuovo, perché egli dice: "Il vecchio è migliore.

     Luca 6:32
     Infatti se amate quelli che vi amano, che merito ne avrete? Anche i peccatori amano coloro che li amano.

     Luca 6:33
     E se fate del bene a coloro che vi fanno del bene, che merito ne avrete? Anche i peccatori fanno lo stesso.

     Luca 6:34
     E se prestate a coloro da cui sperate ricevere, che merito ne avrete? Anche i peccatori prestano ai peccatori per riceverne altrettanto.

     Luca 6:44
     Per ogni albero si riconosce dal proprio frutto. Non si raccolgono fichi dalle spine, né si vendemmia uva da un rovo.

     Luca 6:45
     L'uomo buono dal buon tesoro del suo cuore trae il bene; e l'uomo malvagio dal malvagio tesoro del suo cuore trae il male, per l'abbondanza del cuore la bocca parla.

     Luca 7:47
     Perciò ti dico che i suoi molti peccati le sono perdonati, perché ha molto amato; ma colui al quale poco è perdonato, poco ama".

     Luca 8:12-16
     Quelli lungo la strada sono coloro che ascoltano, ma poi viene il diavolo e porta via la parola dal loro cuore, affinché non credano e così siano salvati. Quelli sulla roccia sono coloro che, quando ascoltano, ricevono la parola con gioia; costoro però non hanno radice, credono per un certo tempo, ma nell'ora della tentazione vengono meno. E che è caduta fra le spine sono coloro che, quando hanno udito la parola; ma, strada facendo, sono soffocati dalle sollecitudini, dalle ricchezze e dai piaceri di questa vita, e non alla perfezione. Ma che, in buona terra sono coloro che in un cuore onesto e buono, dopo aver udita la parola, la, e portano frutto con perseveranza. Nessuno, quando ha acceso una lampada, la copre con un vaso o la pone sotto un letto, ma la mette sul candeliere, affinché coloro che entrano vedano la luce.

     Luca 10:19,20
     Ecco, io vi ho dato il potere di calpestare serpenti e scorpioni, e su tutta la potenza del nemico, e nulla potrà farvi del male. Tuttavia non vi rallegrate del fatto che gli spiriti vi sono sottoposti, ma rallegratevi piuttosto perché i vostri nomi sono scritti nei cieli.

     Luca 11:5-8,11-13
     Ed egli disse loro: "Chi di voi ha un amico, che va da lui a mezzanotte, dicendogli: "Amico, prestami tre pani, perché un mio amico in viaggio è arrivato da me, e io non ho cosa mettergli davanti a lui? E quello di dentro, rispondendo, gli dice: "non darmi fastidio, la porta è già chiusa e i miei bambini sono a letto con me; non posso alzarmi e dare a te. VI dico, anche se non si e dare lui, perché egli è amico, nondimeno per la sua darglieli alzerà e gli darà di cui ha bisogno. Se il figlio gli chiede del pane che è il padre, gli darà una pietra? O se gli chiede un pesce gli dà al posto del pesce una serpe? O se gli chiede un uovo, gli dà uno scorpione? Se dunque voi, che siete malvagi, sapete dare buoni doni ai vostri figli, quanto più il Padre vostro celeste darà lo Spirito Santo a coloro che glielo chiedono! ".

     Luca 11:21,22
     Quando un uomo forte, ben armato, custodisce la sua casa, i suoi beni sono in pace, ma quando uno più forte di lui e lo vince, gli strappa via l'armatura nella quale confidava e ne distribuisce il bottino.

     Luca 12:34
     Perché dove è il vostro tesoro, là sarà anche il vostro cuore.

     Luca 14:11
     Perché chiunque si innalza sarà abbassato e chi si umilia sarà esaltato.

     Luca 16:10
     Chi è fedele nel poco, è fedele anche nel molto; e chi è ingiusto nel poco, è ingiusto anche nel molto.

     Luca 21:19
     Nella vostra perseveranza guadagnerete le anime vostre.

Giovanni 2:10
     E gli disse: "Ogni uomo presenta all'inizio il vino buono e, quando gli uomini hanno bevuto, allora quello che è peggio: ma tu invece hai conservato fino ad ora il vino buono.

     Giovanni 2:22
     Quando poi egli fu risuscitato dai morti, i suoi discepoli si ricordarono che egli aveva loro detto questo e credettero alla scrittura e alla parola detta da Gesù.

     Giovanni 3:11,12
     In verità, in verità ti dico, noi parliamo di quel che sappiamo e testimoniamo ciò che abbiamo veduto; ma voi non accogliete la nostra testimonianza. Se vi ho parlato di cose terrene e non credete, come crederete se vi parlo di cose celesti?

     Giovanni 3:19-21
     E il giudizio è questo: la luce è venuta nel mondo e gli uomini hanno amato le tenebre più che la luce, perché le loro opere erano malvagie. Per ogni uno che fa il male odia la luce e non viene alla luce, affinché le sue opere non siano riprovate. Ma chi pratica la verità viene alla luce, affinché le sue opere siano manifestate, perché sono fatte in Dio.

     Giovanni 4:28-30,39-42
     La donna allora, lasciato il suo secchio, se ne andò in città e disse alla gente: "Venite a vedere un uomo che mi ha detto tutto quello che ho fatto: non è questo il Cristo? Allora uscirono dalla città e vennero da lui. Ora, molti Samaritani di quella città credettero in lui per le parole della donna, che ha testimoniato, mi ha detto tutto quello che ho fatto. E quando i Samaritani giunsero da lui, lo pregarono di restare con loro ed egli vi rimase due giorni. E molti di più credettero a motivo della sua parola, e disse alla donna: "noi crediamo, ma non è più a motivo delle tue parole: per noi stessi abbiamo udito e sappiamo che questi è veramente il Cristo, il Salvatore del mondo.

     Giovanni 4:46-53
     Gesù dunque venne di nuovo a Cana di Galilea, dove aveva cambiato l'acqua in vino. E c'era un uomo di nobile stirpe, che aveva un figlio malato a Cafarnao. Costui, udito che Gesù era venuto dalla Giudea in Galilea, andò da lui e lo pregò che scendesse e guarisse suo figlio, perché stava per morire. Allora Gesù gli disse: "Se non vedete segni e prodigi, voi non credete. Il funzionario del re insistette: "Signore, scendi prima che il mio bambino muoia". Gesù gli disse: "Và, tuo figlio vive". E quell'uomo credette alla parola che gli aveva detto Gesù e si mise in cammino. Mentre egli scendeva, gli vennero incontro i suoi servi e lo informarono, dicendo: "Tuo figlio vive". Allora egli domandò loro l'ora in cui egli cominciò a modificare. Ed essi gli dissero: "Ieri all'ora settima la febbre lo lasciò. Il padre riconobbe che proprio in quell'ora in cui Gesù gli disse: "Tuo figlio vive" e credette lui con tutta la sua casa.

     Giovanni 5:18
     I Giudei cercavano ancor più di ucciderlo: perché non soltanto violava il sabato, ma addirittura chiamava Dio suo Padre, facendosi uguale a Dio.

     Giovanni 6:26
     Gesù rispose loro e disse: "In verità, in verità vi dico, voi mi cercate non perché avete visto segni, ma perché avete mangiato di quei pani e vi siete saziati.

     Giovanni 6:36
     Ma HO detto: voi mi avete visto e non credete.

     Giovanni 7:18
     Chi parla da se stesso cerca la sua propria gloria, ma chi cerca la gloria di colui che l'ha mandato è veritiero, e in lui non c'è ingiustizia.

     Giovanni 8:9
     Ed essi, udito ciò e convinti dalla coscienza, se ne andarono uno per uno, cominciando dai più vecchi fino agli ultimi; così Gesù fu lasciato solo con la donna, che stava là in mezzo.

     Giovanni 8:34
     Gesù rispose loro: "In verità, in verità vi dico: chiunque commette il peccato è schiavo del peccato.

     Giovanni 10:10
     Il ladro non viene se non per rubare, uccidere e distruggere; io sono venuto perché abbiano la vita e l'abbiano in abbondanza.

     Giovanni 11:38
     Perciò Gesù, fremendo di nuovo in se stesso venne al sepolcro. Era una grotta, e alla quale era stata posta una pietra.

     Giovanni 11:45
     Allora molti dei Giudei che erano venuti da Maria e avevano visto tutto quello che Gesù aveva fatto, credettero in lui.

     Giovanni 12:10,11
     Ma i capi dei sacerdoti deliberarono di far morire anche Lazzaro, perché a motivo di lui molti lasciavano i Giudei e credevano in Gesù.

     Giovanni 12:16
     Momento i suoi discepoli non compresero queste cose; ma quando Gesù fu glorificato, allora si ricordarono che queste cose erano state scritte di lui e che avevano fatte queste cose a lui.

     Giovanni 12:42,43
     Tuttavia, anche tra i capi, molti credettero in lui; ma a motivo dei farisei non lo confessavano, per non essere espulsi dalla sinagoga, perché amavano la gloria degli uomini più della gloria di Dio.

     Giovanni 15:13
     Nessuno ha amore più grande di questo: dare la vita per i suoi amici.

     Giovanni 15:18-20
     Se il mondo vi odia, sappiate che ha odiato me prima di voi. Se foste del mondo, il mondo amerebbe ciò che è suo; ma poiché non siete del mondo, ma io vi ho scelto dal mondo, perciò il mondo vi odia. Ricordatevi della parola che vi ho detto: "Il servo non è più grande del suo signore. Se hanno perseguitato me, perseguiteranno anche voi; se hanno osservato la mia parola, osserveranno anche la vostra.

     Giovanni 16:2,3
     Vi scacceranno dalle sinagoghe; anzi l'ora viene che chiunque vi ucciderà penserà di rendere servizio a Dio. E vi faranno queste cose, perché non hanno conosciuto né il Padre né me.

     Giovanni 19:11-13
     Gesù rispose: "Tu non avresti alcun potere su di me, se non ti fosse dato dall'alto; perciò chi mi ha consegnato nelle tue mani ha maggior colpa". E da quel momento Pilato cercava di liberarlo; ma i Giudei gridavano, dicendo: "Se tu sia quest'uomo, tu non sei amico di Cesare; chiunque si fa re si mette contro Cesare". Quando Pilato udì queste parole, condusse fuori Gesù e si pose a sedere in tribunale nel luogo detto "Lastrico", e in ebraico Gabbatà.

At 2:37
     ALL'udir tutto questo si sentirono trafiggere il cuore e dissero a Pietro e agli apostoli: "fratelli, che dobbiamo fare?

     At 4:25
     Che per bocca di Davide tuo servo hai detto, perché tumultuano le nazioni, e i popoli tramarono cose vane?

     Atti 5:33
     Quando hanno sentito che, essi si infuriarono e deliberarono di ucciderli.

     At 7:27
     Ma quello che maltrattava il vicino lo respinse, dicendo: "Chi ti ha costituito principe e giudice su di noi?

     At 7:54
     ALL'udire queste cose, essi fremevano in cuor loro e digrignavano i denti contro di lui.

     At 7:51
     O gente testarda e pagana nel cuore e nelle orecchie, voi sempre opponete resistenza allo Spirito Santo; come fecero i vostri padri, così fate anche voi.

     At 13:41
     Ecco, o sprezzatori, meravigliatevi e siate consumati, perché io compio un'opera ai vostri giorni, un'opera che non credereste, se qualcuno ve la raccontasse.

     At 16:14
     E una certa donna, di nome Lidia, commerciante di porpora, della città di Tiàtira, che adorato Dio, sentito noi: il Signore aprì il suo cuore per dare ascolto alle cose dette da Paolo.

     At 17:21
     (Per tutti gli Ateniesi e i forestieri che dimoravano in nessun altro tempo, ma quello di dire o ascoltare qualche cosa nuova.)

     Atti 17:32-34
     Quando sentirono parlare di risurrezione di morti, alcuni lo deridevano, altri dissero: "ti sentiremo ancora di questo argomento. Così Paolo uscì di mezzo a loro. Ma alcuni si unirono a lui e credettero fra i quali anche Dionigi l'areopagita, una donna di nome Dàmaris e altri con loro.

     Atti 23:6,7
     Paolo sapeva che una parte era di sadducei e l'altra di farisei, gridò al consiglio, uomini fratelli, io sono un fariseo, figlio di un fariseo, della speranza e della risurrezione dei morti io sono chiamato in causa. E quando egli ebbe detto ciò, scoppiò una disputa tra i farisei e i sadducei, e l'assemblea si divise.

     Atti 24:25
     E di giustizia, temperanza e del giudizio futuro, Felice, tutto spaventato, rispose: "per il momento va' quando ho un comodo, ti manderò a chiamare.

Romani 2:1
     Quindi tu sei inescusabile, O uomo, chiunque tu sia che, giudichi, in quel che giudichi l'altro, sei inescusabile perché te stesso, poiché tu che giudichi fai le medesime cose.

     Romani 12:19
     Non fatevi giustizia da voi stessi, carissimi, ma lasciate posto all'ira di Dio, perché è scritto, me la vendetta, io renderò la retribuzione, dice il Signore.

     Romani 12:20
     Se dunque il tuo nemico ha fame, dagli da mangiare; se ha sete, dagli da bere: facendo questo, infatti, ammasserai carboni ardenti sul suo capo.

     Romani 12:21
     Non lasciarti vincere dal male, ma vinci con il bene il male.

     Romani 13:10
     L'amore non fa nessun male al prossimo: pieno compimento della legge è l'amore.

     Romani 14:14
     IO so e sono persuaso nel Signore Gesù, che nessuna cosa è immonda in se stessa, ma chi stima qualche cosa immonda, per lui è immondo.

     Romani 14:21
     È bene non mangiare carne, né bere vino, né fare cosa alcuna che porti tuo fratello a inciampare o ad essere scandalizzato o essere indebolito.

     Romani 14:22
     Hai tu fede? Per te stesso davanti a Dio. Beato chi non condanna se stesso in ciò che egli tienila.

     Romani 14:23
     E colui che sta in dubbio, se mangia è condannato, perché non mangia con fede; or tutto ciò che non viene da fede è peccato.

1 Corinzi 1:14,15
     Ringrazio Dio di non aver battezzato nessuno di voi, ad eccezione di Crispo e Gaio, perché nessuno dica che siete stati battezzati nel mio nome.

     1 Corinzi 1:18
     Per la predicazione della croce è follia per quelli che periscono, ma per noi che siamo salvati è potenza di Dio.

     1 Corinzi 1:23,24
     Ma noi predichiamo Cristo crocifisso, scandalo per i Giudei e follia per i Greci; ma a quelli che sono chiamati, sia Giudei che Greci, predichiamo Cristo potenza di Dio e sapienza di Dio.

     1 Corinzi 1:30
     Cristo Gesù, che è stato fatto per noi sapienza di Dio.

     1 Corinzi 2:14
     Ma l'uomo naturale non riceve le cose dello Spirito di Dio, perché sono follia per lui, e non le può conoscere, poiché si giudicano spiritualmente.

     1 Corinzi 3:2,3
     Vi ho nutriti di latte, e non con la carne: per voi non sono stati finora in grado di sopportare, neppure ora, perché siete ancora in grado. Perché siete ancora carnali: dal momento che fra voi vi è invidia, dispute e divisioni, non siete voi carnali e non camminate secondo l'uomo?

     1 Corinzi 3:19
     Per la sapienza di questo mondo è stoltezza davanti a Dio.

     1 Corinzi 5:6
     Il vostro vanto non è buono. Non sapete che un po' di lievito fa fermentare tutta la pasta?

     1 Corinzi 7:28
     Ma, se ti sposi non fai peccato; e se la giovane prende marito, non fa peccato. Tuttavia, si hanno problemi nella carne, ma I pezzi.

     1 Corinzi 7:32,33
     Ma io desidero che voi siate senza sollecitudine. Chi non è sposato, si preoccupa delle cose del Signore, come possa piacere al Signore: Ma chi è sposato si preoccupa delle cose del mondo, come possa piacere alla moglie.

     1 Corinzi 7:34
     Non c'è differenza tra una moglie e una vergine. La donna non sposata si preoccupa delle cose del Signore, per essere santa nel corpo e nello spirito, ma che è sposato si preoccupa delle cose del mondo, come possa piacere al marito.

     1 Corinzi 8:1
     Sappiamo che tutti abbiamo conoscenza. Conoscenza gonfia, ma l'amore edifica.

     1 Corinzi 9:19-22
     Infatti, pur essendo libero da tutti, mi sono fatto servo di tutti, per guadagnarne il maggior numero. E per i Giudei sono diventato come un ebreo, per guadagnare i Giudei; con coloro che sono sotto la legge, come sotto la legge, per guadagnare quelli che sono sotto la legge, loro che sono senza legge, senza legge (benché non sia senza la legge di Dio, ma sotto la legge di Cristo), per guadagnare quanti sono senza legge. Mi sono fatto debole con I deboli, per guadagnare i deboli; mi sono fatto tutto a tutti, per salvare ad ogni costo qualcuno.

     1 Corinzi 10:13
     Nessuna tentazione vi ha finora colti se non umana,

     1 Corinzi 10:15
     Io parlo come a persone intelligenti; giudicate voi ciò che dico.

     1 Corinzi 10:27-29
     Se qualche non credente vi invita e volete andarvi a tutto ciò che vi è posto davanti, mangia, fare alcuna domanda per motivo di coscienza. Ma se qualcuno vi dice: "Questo è offerto in sacrificio agli idoli, non ne mangiate per riguardo a colui che vi ha avvertito e per motivo di coscienza, per la terra è del Signore", e la loro pienezza: Coscienza, dico, non la tua, ma dell'altro: per questo motivo è la mia libertà giudicata dalla coscienza di un altro?

     1 Corinzi 11:19
     Necessario infatti che vi siano anche delle fazioni tra voi quelli che sono approvati, che può essere reso manifesto fra di voi.

     1 Corinzi 12:23-26
     E le membra del corpo che riteniamo meno onorevoli, le circondiamo maggior onore; e le nostre parti indecorose sono. Per le nostre parti decorose non hanno bisogno: ma Dio ha composto il corpo, dopo aver dato maggior onore a ciò che ne mancava, perché non vi fosse disunione nel corpo, ma che i membri dovrebbero avere la medesima cura le une per le altre. E se un membro soffre, tutte le membra soffrono insieme; e se un membro è onorato, tutte le membra gioiscono con lui.

     1 Corinzi 14:8,9,11
     Se la tromba dà un suono sconosciuto, chi si preparerà alla battaglia? Così anche voi, se con la lingua non proferite un parlare intelligibile, come si comprenderà ciò che è detto? Per voi è parlare in aria. Se dunque io non comprendo il significato del suono, sarò come uno straniero per chi parla, e chi parla sarà uno straniero per me.

     1 Corinzi 14:23-25
     Se dunque tutta la chiesa è riunita insieme, tutti parlano in lingue ed entrano dei profani o non credenti, non diranno che voi siete fuori di senno? Ma se tutti profetizzano ed entra un non credente, egli è convinto da tutti, è giudicato da tutti: e così i segreti del suo cuore vengono palesati e così, gettandosi con la faccia a terra, adorerà Dio, dichiarando che Dio è veramente fra voi.

     1 Corinzi 14:33
     Per Dio non è l'autore di confusione, ma di pace, come in tutte le chiese dei santi.

     1 Corinzi 15:33
     Non v'ingannate: le cattive compagnie corrompono i buoni costumi.

2 Corinzi 2:2
     Perché se io vi dispiace, chi è allora che mi fa piacere, ma lo stesso che è stato da me rattristato?

     2 Corinzi 2:5-8
     Ma se qualcuno ha causato tristezza, non ha rattristato me, ma in parte, per non esagerare, voi tutti. Basta a quel tale la punizione inflittagli di molti. Così che ora, al contrario, dovreste piuttosto perdonarlo e consolarlo, perché talora si dovrebbe essere inghiottito non montassi con dolore. Vi prego perciò di confermargli il vostro amore verso di lui.

     2 Corinzi 7:10
     La tristezza secondo dio infatti produce ravvedimento a salvezza, che non ha rimpianto; ma la tristezza del mondo produce la morte.

     2 Corinzi 10:5
     Distruggendo i ragionamenti e ogni altezza che si innalza contro la conoscenza di Dio, e ogni pensiero all'ubbidienza di Cristo;

     2 Corinzi 11:19,20
     Gli stolti soffrono per voi, che siete savi, sopportate volentieri. Per soffrire, se un uomo in servitù, se qualcuno vi divora, se un uomo di voi, se un uomo s'innalza, se qualcuno vi percuote in faccia.

     2 Corinzi 12:10
     Perciò io mi diletto nelle debolezze, nelle ingiurie, nelle necessità, nelle persecuzioni, nelle angosce sofferte per Cristo: quando sono debole, è allora che sono forte.

     2 Corinzi 12:20,21
     Temo infatti che talora, quando verrò, non vi trovi come vorrei, e di essere ANCH'io trovato da voi quale non mi vorreste, che talora non ci siano contese, gelosie, ire, risse, diffamazioni, insinuazioni, superbie, tumulti; e che, venendo di nuovo fra voi, il mio Dio non mi, e io non pianga su molti di quelli che hanno peccato, e non si sono ravveduti dell'impurità, della fornicazione e della dissolutezza che hanno commesso.

     2 Corinzi 13:9
     Per noi ci rallegriamo quando siamo deboli, e voi siete forti; e noi preghiamo anche per questo la vostra perfezione.

Galati 2:2
     E vi salii per rivelazione ed esposi loro l'evangelo che io predico fra i gentili, ma lo esposi privatamente a coloro che godevano maggior credito, perché non corressi, o non avessi corso invano.

     Galati 2:12
     Infatti, prima che giungessero alcuni da parte di Giacomo, egli mangiava con i gentili; ma quando giunsero quelli, egli si ritirò e si separò, temendo quelli della circoncisione.

     Galati 4:9
     Ma ora, dopo che avete conosciuto Dio, anzi essendo piuttosto stati conosciuti da Dio, come potete rivolgervi di nuovo a quei deboli e miserabili elementi, eravate ancora in schiavitù?

     Galati 4:16
     Sono dunque diventato vostro nemico, dicendovi la verità?

     Galati 4:29
     Ma come allora colui che era nato secondo la carne perseguitava quello nato secondo lo Spirito, così anche ora.

     Galati 5:7,8
     Voi correvate bene; chi vi ha ostacolato a impedendovi di ubbidire alla verità? Questa persuasione non viene da colui che vi chiama.

     Galati 5:9
     Un po' di lievito fa fermentare tutta la pasta.

     Galati 5:17
     La carne infatti ha desideri contrari allo Spirito e lo Spirito ha desideri contrari alla carne; e queste sono opposte l'una all'altra, cosicché voi non fate quello che vorreste.

     Galati 5:19-21
     Ora le opere della carne sono manifeste e sono: Adulterio, fornicazione impurità, dissolutezza, idolatria, stregonerie, inimicizie, contese, gelosie, ire, risse, fazioni, invidie, ubriachezze, orge e cose del genere; circa le quali vi prevengo, come vi ho già detto prima, che coloro che fanno tali cose non erediteranno il regno di Dio.

     Galati 6:3
     Se infatti uno pensa di essere qualcosa mentre non è nulla, inganna se stesso.

     Galati 6:7
     Non v'ingannate, Dio non si può beffare, perché ciò che l'uomo semina quello pure raccoglierà.

Efesini 2:9
     Non per opere, perché nessuno si glori.

     Efesini 2:14
     Egli è la nostra pace, colui che ha fatto dei due popoli uno e ha demolito il muro di divisione tra di noi.

     Efesini 4:17,18
     Questo dunque attesto nel Signore, che non camminiate più come camminano ancora gli altri gentili, nella vanità della loro mente, ottenebrati nell'intelletto, estranei alla vita di Dio, per l'ignoranza che è in loro, e per la cecità del loro cuore.

     Efesini 5:11,12
     E non partecipate alle opere infruttuose delle tenebre, ma piuttosto riprovatele, : Perché è persino vergognoso dire le cose che si fanno da costoro in segreto.

     Efesini 5:29
     Nessuno infatti ebbe mai in odio la propria carne; al contrario la nutre e la cura teneramente, come anche il Signore della chiesa:

     Efesini 5:26
     Per santificarla, avendola purificata col lavacro dell'acqua per mezzo della parola.

     Colossesi 1:21
     E voi, che un tempo eravate estranei e nemici nella mente con le vostre opere malvagie, ora vi ha riconciliati.

     Colossesi 2:8 (NIV)
     Guardate che nessuno vi inganni con la filosofia vuota e ingannevole, che dipende dalla tradizione umana e i principi di base di questo mondo piuttosto che in Cristo.

     Colossesi 2:8,16,17
     Guardate che nessuno vi faccia sua preda con la filosofia e con vano inganno, secondo la tradizione degli uomini, dopo i primi rudimenti del mondo e non secondo Cristo. Nessuno dunque vi giudichi per cibi o bevande, o di una vacanza, o della luna nuova, o dei giorni di sabato: queste cose sono ombra di quelle che devono venire; ma il corpo è di Cristo.

     Colossesi 2:18
     Nessuno vi derubi del premio con un pretesto di umiltà e di culto degli angeli, fondandosi su cose che non ha visto, essendo temerariamente gonfio a motivo della sua mente carnale.

     Colossesi 3:9,10
     Non mentite gli uni agli altri, perché vi siete spogliati dell'uomo vecchio con i suoi atti, e hanno messo l'uomo nuovo, che si va rinnovando nella conoscenza ad immagine di colui che l'ha creato.

     Colossesi 3:22
     Servi, ubbidite in ogni cosa ai vostri padroni secondo la carne, non servendo per essere visti, come per piacere agli uomini, ma con semplicità di cuore, temendo Dio.

     Colossesi 4:5,6
     Procedete con sapienza verso quelli di fuori riscattando il tempo. Il vostro parlare sia sempre con grazia, condito con sale, per sapere come vi conviene rispondere a ciascuno.

1 Tessalonicesi 1:5
     Per il nostro evangelo non è giunto fino a voi soltanto a parole, ma anche con potenza e con lo Spirito Santo, e con molta convinzione; voi sapete come ci siamo comportati fra voi per amor vostro.

     1 Tessalonicesi 1:6
     E voi siete divenuti nostri imitatori e del Signore, avendo ricevuta la parola in mezzo a tanta afflizione con la gioia dello Spirito Santo,

     1 Thessalonians 3:2,3,5 -7
     E mandammo Timoteo, nostro fratello e ministro di Dio, e nostro compagno d'opera nell'evangelo di Cristo, per confermarvi e confortarvi nella vostra fede, che nessun uomo dovrebbe essere scosso in queste afflizioni, poiché voi stessi sapete che a questo noi siamo stati designati. Per questo motivo, non potendo più resistere, io pure mandai ad informarmi sulla vostra fede, che talora il tentatore non vi avesse tentati, e la nostra fatica non fosse riuscita vana. Ma ora che timoteo da voi è ritornato a noi e ci ha riferito buone notizie della vostra fede e della carità, e che voi avete sempre un buon ricordo di noi e desiderate grandemente vederci, come anche noi desideriamo vedere voi, dunque, fratelli, noi siamo stati consolati a vostro riguardo, in tutta la nostra afflizione e sofferenza, a motivo della vostra fede,

     1 Tessalonicesi 4:8
     Perciò chi disprezza queste cose non disprezza un uomo, ma Dio che vi ha anche dato il suo Spirito santo.

     1 Tessalonicesi 4:9
     Ma, quanto all'amore fraterno non avete bisogno che ve ne scriva; voi stessi infatti avete imparato da Dio ad amarvi gli uni gli altri.

     1 Tessalonicesi 4:10
     Voi infatti fate questo verso tutti i fratelli che sono in tutta la Macedonia ma noi vi esortiamo, fratelli, a sovrabbondare in questo ancora di più;

     1 Tessalonicesi 4:18
     Confortatevi dunque a vicenda con queste parole.

     1 Tessalonicesi 5:6
     Perciò non dormiamo come gli altri, ma vegliamo e siamo sobri.

     1 Tessalonicesi 5:8
     Ma noi, che siamo del giorno, siamo sobri, avendo rivestito la corazza della fede e dell'amore, e preso per elmo la speranza della salvezza.

     1 Tessalonicesi 5:14
     Ora, fratelli, vi esortiamo disordinati, a confortare gli scoraggiati, a sostenere i deboli e ad essere pazienti verso tutti gli uomini.

     2 Tessalonicesi 1:3
     Siamo obbligati a rendere sempre grazie a Dio per voi, fratelli, come è giusto, perché la vostra fede cresce grandemente e l'amore di ciascuno di voi tutti individualmente abbonda verso gli altri;

     2 Tessalonicesi 2:2
     Che non siate prima scossa in mente, nè turbare o da spirito, o da parola, o da lettera come da noi, quasi che il giorno di Cristo è a portata di mano.

     2 Tessalonicesi 2:10-12
     Perché non hanno accolto l'amore della verità per essere salvati. E per questo Dio manderà loro efficacia di errore, perché credano alla menzogna, affinché siano giudicati tutti quelli che non hanno creduto alla verità, ma hanno acconsentito all'iniquità.

     2 Tessalonicesi 3:2
     E che ci possono essere consegnati dagli uomini perversi e malvagi, perché non tutti hanno la fede.

     2 Tessalonicesi 3:14
     E se qualcuno non ubbidisce a quanto diciamo in questa epistola, notate quel tale e non vi associate a lui, affinché si vergogni.

1 Timoteo 1:4
     Non occuparsi di favole e di genealogie senza fine, le quali, invece di pietà edificante che è nella fede: e così fare.

     1 Timoteo 1:5,6
     Ora il fine del comandamento è la carità che viene da un cuore puro, da una buona coscienza e da una fede non finta: alcuni, essendosi sviati da queste cose si sono rivolti a;

     1 Timoteo 1:9
     Sapendo questo, che la legge non è fatta per il giusto, ma per gli empi e i ribelli, per i malvagi e i peccatori, per gli scellerati e i profani, per gli assassini del padre e madre, per gli omicidi.

     1 Timoteo 1:16
     Ma per questo motivo ho ottenuto misericordia, perché Gesù Cristo facesse conoscere in me, per primo tutta la sua clemenza, per essere di esempio a coloro che creduto in lui per avere la vita eterna.

     1 Timoteo 2:14
     E non fu Adamo ad essere sedotto ma fu la donna che, essendo stata sedotta in trasgressione.

     1 Timoteo 3:6
     Non sia un neoconvertito, perché non si alzò con orgoglio egli cada nella condanna del diavolo.

     1 Timoteo 4:1,2
     Ora lo Spirito dice espressamente che negli ultimi tempi alcuni apostateranno dalla fede, dando ascolto a spiriti seduttori e a dottrine di demoni, per l'ipocrisia di uomini bugiardi, marchiati nella propria coscienza;

     1 Timoteo 4:7
     Ma rifiuta le favole profane e da vecchie, ma esercitati nella pietà.

     1 Timoteo 5:13
     E esse imparano anche ad essere oziose, girovagando di casa in casa; e non soltanto oziose, ma pettegole e curiose, parlando di ciò che non conviene.

     1 Timoteo 6:3-10
     Se qualcuno insegna diversamente e non si attiene alle sane parole, quelle del nostro Signore Gesù Cristo e alla dottrina che è secondo pietà, Egli è orgoglioso e non sa nulla, ma un interesse morboso in questioni e dispute di parole, da cui nascono invidia litigi, maldicenze, cattivi sospetti, vane dispute di uomini corrotti di mente e privi della verità che stimano la pietà essere fonte di guadagno, da costoro pietà. Ma la pietà è un mezzo di grande guadagno. Non abbiamo infatti portato nulla nel mondo, ed è chiaro che non possiamo portarne via nulla. Abbiamo di che mangiare e di che coprirci, saremo di questo contenti. Ma coloro che vogliono arricchirsi cadono nella tentazione, nel laccio e in molte bramosie insensate e funeste, che fanno affogare gli uomini in rovina e perdizione. Per amore del denaro è la radice di tutti i mali e, per averlo grandemente desiderato, alcuni hanno deviato dalla fede e si sono procurati molti dolori.

     1 Timoteo 6:17
     Ordina ai ricchi di questo mondo di non essere orgogliosi, di non riporre la loro speranza nell'incertezza delle ricchezze, ma nel Dio vivente, il quale ci offre abbondantemente ogni cosa per goderne

     2 Timoteo 2:16,17
     Ma evita i discorsi vani e profani, perché fanno progredire nell'empietà. E la parola di questi andrà rodendo come la cancrena; tra questi vi sono Imeneo e Fileto; che si sono sviati dalla verità, dicendo che la risurrezione è già avvenuta, e sovvertono la fede di alcuni.

     2 Timoteo 2:23
     Evita inoltre le discussioni stolte e insensate, sapendo che generano contese.

Tito 1:12,13
     Uno di loro, proprio un loro profeta, ha detto: "i Cretesi sono sempre bugiardi, male bestie, ventri pigri". Questa testimonianza è vera. Per questo motivo riprendili severamente, affinché siano sani nella fede;

     Tito 1:15,16
     Tutto è puro per i puri; ma per i contaminati e gli increduli niente è puro; ma anche la loro mente che la loro coscienza sono contaminate. Essi fanno professione di conoscere Dio, ma di opere, essendo abominevoli, disubbidienti, e incapaci di ogni opera buona malvagio.

     Tito 2:5
     A essere assennate, caste, dedite ai lavori di casa, buone, sottomesse ai propri mariti, affinché la parola di Dio non sia bestemmiata.

     Tito 3:10,11
     L'uomo settario, dopo una prima e una seconda ammonizione, sapendo che un tale è pervertito e pecca, condannandosi da se stesso.

     Filemone 7
     Per noi è grande gioia e consolazione a motivo del tuo amore, perché i cuori dei santi sono stati ricreati con te, fratello.

     Filemone 14,21
     Ma non ho voluto far nulla senza il tuo parere, affinché il tuo beneficio non deve essere di necessità, ma volentieri. Che ti ho scritto fiducioso nella tua ubbidienza, sapendo che tu farai anche più di ciò che dico.

Ebrei 1:9
     Hai amato la giustizia e odiato l'iniquità; perciò Dio, il tuo Dio, ti ha unto con olio di letizia al di sopra dei tuoi compagni.

     Ebrei 2:1
     Quindi anche noi dobbiamo dare la più viva attenzione per le cose che abbiamo sentito, che talora non finiamo slip.

     Ebrei 3:8,15
     Non indurite i vostri cuori come nella provocazione, nel giorno della tentazione nel deserto, mentre ci è detto: "oggi, se udite la sua voce, non indurite i vostri cuori come nella provocazione.

     Ebrei 3:10
     Perciò mi sdegnai con quella generazione e dissi: errano sempre col cuore e non hanno conosciuto le mie vie.

     Ebrei 10:34
     Voi avete avuto compassione di me nelle mie catene, hanno preso con gioia e spogliati dei vostri beni, sapendo di avere per voi che avete in cielo una sostanza migliore e permanente.

     Ebrei 12:15
     Badando bene che qualsiasi uomo non della grazia di Dio e che non spunti alcuna radice di amarezza che scaturisce, che vi dia molestia e attraverso la quale molti vengano contaminati;

     Ebrei 13:17
     Obbedire loro che sono la regola su di voi, e sottomettetevi a loro, perché essi vegliano sulle anime vostre, come chi ha da renderne conto, affinché facciano questo con gioia e non sospirando, perché ciò non vi.

     Ebrei 13:24
     Salutate tutti i vostri capi e tutti i santi. Vi salutano quelli d'Italia.

     Giacomo 1:6,8
     Ma la chieda con fede, non vacillare. Per chi dubita è simile all'onda del mare mossa e agitata dal vento. È un uomo dal cuore doppio instabile in tutte le sue vie.

     Giacomo 1:8
     È un uomo dal cuore doppio instabile in tutte le sue vie.

     Giacomo 1:14
     Ma ogni uomo è tentato quando è trascinato e adescato dalla propria concupiscenza.

     Giacomo 1:20
     Per l'ira dell'uomo non promuove la giustizia di Dio.

     Giacomo 2:3,4
     E voi avete riguardo a colui che il vestito logoro abbigliamento gay, e gli dissero: "tu Siediti qui in un buon luogo; e al povero, tu resta lì", oppure: "siediti qui ai piedi del mio sgabello: non siete voi allora parziale in voi stessi, divenendo così giudici dai ragionamenti malvagi?

     Giacomo 2:6,7
     Ma voi avete disonorato il povero. Non vi opprimono gli uomini ricchi, e vi prima della sentenza posti? Non sono essi che bestemmiano il glorioso nome che è invocato su di voi?

     Giacomo 3:14-16
     Ma se avete nel vostro cuore amara gelosia e spirito di contesa, non vantatevi e non mentite contro la verità. Questa non è la sapienza che discende dall'alto, ma è terrena, carnale, diabolica. Dove infatti c'è invidia e contesa, c'è disordine e ogni sorta di opere malvagie.

     Giacomo 4:1,2
     Da dove vengono le guerre e le contese fra voi? Non vengono forse dalle vostre passioni che combattono nelle vostre membra? Bramate e non avete, voi uccidete, e desiderio di avere, e non può ottenere, combattete e guerra, ancora non avete, perché non domandate.

     Giacomo 4:5
     Pensate che la scrittura dica invano: "lo spirito che abita in noi ci brama fino alla gelosia?

     Giacomo 4:11
     Non parlare male di un altro, fratelli. Chi parla contro il fratello e giudica il proprio fratello, parla contro la legge e giudica la legge; ora se giudichi la legge, tu non sei un esecutore della legge, ma un giudice.

1 Pietro 2:12
     Comportatevi bene fra i gentili affinché, considerando che essi parlano contro di voi come di malfattori, essi possono le vostre buone opere, che vedranno, glorificare Dio nel giorno della visitazione.

     1 Pietro 2:15
     Perché questa è la volontà di Dio, che, facendo il bene, turiate la bocca all'ignoranza degli uomini stolti.

     1 Pietro 3:1,2
     Allo stesso modo voi, mogli, siate sottomesse ai vostri mariti; che, se una qualsiasi non ubbidiscono alla parola, siano anche essi siano guadagnati senza parola dalla condotta delle loro mogli, quando vedranno la vostra casta condotta accompagnata da timore.

     1 Pietro 3:7
     Similmente voi, mariti, vivete con loro in base alle conoscenze, dando onore alla moglie, come al vaso più debole, e perché sono coeredi con voi della grazia della vita; che le vostre preghiere non siano impedite.

     1 Pietro 3:10,11
     Per colui che vuole amare la vita e vedere dei buoni giorni, trattenga la sua lingua dal male e le sue labbra dal parlare con inganno: Si ritragga dal male e faccia il bene, cerchi la pace e la persegua,

     2 Pietro 1:12,13
     Perciò non tralascerò di ricordarvi del continuo queste cose, benché le conosciate già e siate saldi nella verità. Sì, io ritengo giusto, finché sono in questa tenda, di tenervi desti con memoria;

     2 Pietro 2:2,3
     E molti seguiranno le loro deleterie dottrine e per causa loro la via della verità sarà diffamata. E attraverso loro cupidigia vi sfrutteranno con parole di lei, e la cui sentenza non bugiarde; ma ora di tempo, e non vi sfrutteranno la loro dannazione.

     2 Pietro 2:7,8
     E scampò invece il giusto Lot, oppresso dalla condotta immorale di quegli scellerati (per l'uomo giusto che dimora in mezzo a loro, vedere e ascoltare, tormentava ogni giorno la sua anima giusta con le loro opere malvagie;)

     2 Peter 2:10
     Ma soprattutto loro che a piedi dopo la carne nei suoi desideri corrotti e disprezzano l'autorità. Essi sono audaci, arroganti e non hanno timore di dir male delle dignità.

     2 Pietro 2:12-15
     Ma questi, come animali irragionevoli naturale, fatte per essere prese e distrutte, parlano male delle cose che essi non comprendono; e sono certo perirete in proprio la corruzione; e ricevere la ricompensa di iniquità, che contare il piacere di sommossa di giorno. Macchie e imperfezioni sono sportivi, con i loro propri deceivings mentre essi festa con voi; hanno occhi pieni di adulterio e che non cessano mai di peccare, adescano le anime instabili, hanno il cuore esercitato alla cupidigia e sono figli di maledizione: che hanno abbandonato la giusta strada, e, si sono sviati seguendo la via di Balaam, figlio di Beor, che amò il salario d'iniquità,

     2 Pietro 2:18-22
     Quando si parla di discorsi oltremodo gonfi e vani adescano, mediante le passioni della carne, attraverso scostumatezza coloro che erano veramente sfuggiti da quelli che vivono nell'errore. Mentre promettono loro libertà, essi stessi sono schiavi della corruzione, per cui un uomo è superare, della stessa lo ha vinto. Per se dopo che sono fuggiti dalle contaminazioni del mondo mediante la conoscenza del Signore e Salvatore Gesù Cristo, ne rimangono di nuovo invischiati e vinti, la loro ultima condizione è peggiore della prima. Poiché sarebbe stato meglio per loro non aver conosciuto la via della giustizia, anziché, dopo averla conosciuta, voltar le spalle al santo precetto che era stato loro dato. Ma si è verificato per essi il proverbio: il cane è tornato al suo vomito", e "la scrofa lavata è tornata a voltolarsi nel fango.

     2 Pietro 3:1-4
     Questa è già la seconda epistola, carissimi, vi scrivo; in entrambe cerco di tener desto il vostro genuino che mente in modo di ricordo: che vi ricordiate delle parole già dette dai santi profeti e del comandamento di noi apostoli del Signore e Salvatore: prima di tutto dovete sapere questo, che è venuto negli ultimi giorni verranno degli schernitori, dopo le proprie passioni, e dicendo: " dov'è la promessa della sua venuta? Da quando infatti i padri si sono addormentati, tutte le cose continuano come dal principio della creazione.

     2 Pietro 3:16
     Come anche in tutte le sue epistole, parlando in esse di queste cose; in cui sono alcune cose difficili da comprendere, che sono illetterati e instabile strappare, come fanno anche le altre scritture, per loro propria rovina.

1 Giovanni 1:6
     Se diciamo che abbiamo comunione con lui e camminiamo nelle tenebre, noi mentiamo e non mettiamo in pratica la verità.

     1 Giovanni 1:7
     Ma se camminiamo nella luce, come egli è nella luce, abbiamo comunione gli uni con gli altri, e il sangue di Gesù Cristo, suo Figlio, ci purifica da ogni peccato.

     1 Giovanni 2:4,5
     Colui che dice: "Lo conosco" e non osserva i suoi comandamenti, è bugiardo e la verità non è in lui. Ma chi osserva la sua parola, l'amore di Dio in lui è perfetto. Da questo conosciamo che siamo in lui.

     1 Giovanni 2:6
     Egli dice che egli dimora in lui, deve camminare anch'egli come camminò, anche.

     1 Giovanni 2:9-11
     Chi dice di essere nella luce e odia suo fratello, è ancora nelle tenebre. Chi ama suo fratello dimora nella luce e non vi è nulla in lui occasione di inciampo. Ma chi odia suo fratello è nelle tenebre, cammina nelle tenebre e non sa dove va, perché le tenebre gli hanno accecato gli occhi.

     1 Giovanni 2:15
     Non amate il mondo, né le cose che sono nel mondo. Se uno ama il mondo, l'amore del Padre non è in lui.

     1 Giovanni 2:16
     Per tutto ciò che è nel mondo, la concupiscenza della carne, la concupiscenza degli occhi e la superbia della vita, non viene dal Padre, ma dal mondo.

     1 Giovanni 2:19
     Sono usciti di mezzo a noi, ma non erano dei nostri; se fossero stati dei nostri, sarebbero rimasti con noi; ma, che essi potrebbero essere reso manifesto che non tutti sono dei nostri.

     1 Giovanni 3:12
     E per qual motivo l'uccise? Perché le opere sue erano malvagie, mentre quelle di suo fratello eran giuste.

     1 Giovanni 3:13
     Non vi meravigliate, fratelli miei, se il mondo vi odia.

     1 Giovanni 3:17
     Ma chi ha questo mondo buono, e vede il proprio fratello che è nel bisogno e gli chiude le sue viscere di compassione, come dimora in lui l'amore di Dio?

     1 Giovanni 4:1
     Carissimi, non credete ad ogni spirito, ma provate gli spiriti per sapere se sono da Dio, perché molti falsi profeti sono usciti fuori nel mondo.

     1 Giovanni 4:5,6
     Costoro sono del mondo, perciò insegnano cose del mondo e il mondo li ascolta. Noi siamo di Dio; chi conosce Dio ci ascolta; chi non è da Dio non ci ascolta. Conosciamo lo spirito della verità e lo spirito dell'errore.

     1 Giovanni 4:7,8
     Carissimi, amiamoci gli uni gli altri, perché l'amore è da Dio; e chiunque ama è nato da Dio e conosce Dio. Chi non ama non ha conosciuto Dio, perché Dio è amore.

     1 Giovanni 4:18
     Non c'è timore nell'amore; ma amore perfetto scaccia il timore, perché la paura ha tormento. Chi teme non è perfetto nell'amore.

     1 Giovanni 4:20
     Se un uomo dice: "Io amo Dio", e odia il proprio fratello, è bugiardo; chi non ama infatti il proprio fratello che vede, come può amare Dio che non vede?

     1 Giovanni 5:1
     Chiunque crede che Gesù è il Cristo, è nato da Dio; e chiunque ama colui che ha generato, ama anche chi da lui è stato generato.

     Jude 12, 22, 23
     Costoro sono macchie nelle vostre feste, mentre banchettano assieme a voi senza timore, pascendo se stessi; essi sono nuvole senz'acqua, sospinte qua e là dai venti; alberi agapi, senza frutto, due volte morti, sradicati; e di alcuni hanno compassione, fanno la differenza: e salvate gli altri con timore, strappandoli dal fuoco, odiando perfino la veste contaminata dalla carne.

     Jude 8
     Allo stesso modo questi sognatori contaminano anch'essi la carne, e parlano male delle dignità.

     Jude 18
     Essi vi dicevano che nell'ultimo tempo vi saranno degli schernitori che seguiranno le loro empie passioni.


PSICOLOGIA UNSAVED

Lusingano con parole
     Proverbi 7:5
     Affinché ti custodiscano dalla donna altrui, dalla straniera che usa parole lusinghevoli.

     Proverbi 7:21
     Con la sua ella lo sedusse con le labbra lo ha costretto.

     Proverbi 6:24
     Per preservarti dalla donna altrui, dalle lusinghe della lingua di una donna strana.

     Proverbi 2:16
     Per scamparti dalla donna adultera, dalla straniera che usa parole lusinghevoli,

Proverbi 1:10
     Figlio mio, se i peccatori ti vogliono traviare, non acconsentire.

     Sedurrà con preziosa sostanza
     Proverbi 1:13
     Noi troveremo ogni sorta di beni preziosi, riempiremo di bottino le nostre case:

     Vi attiri tutte insieme come uno
     Proverbi 1:14
     Espressi nella tua partita tra di noi; noi tutti ci sarà una sola borsa:

     Bocca più morbida dell'olio
     Proverbi 5:3
     Per le labbra della donna adultera stillano miele e la sua bocca è più morbida dell'olio;

     Bellezza lussuria dopo
     Proverbi 6:25
     Non desiderare in cuor tuo la sua bellezza; non lasciarti adescare dai suoi.

     Palpebre-ti
     Proverbi 6:25
     Non desiderare in cuor tuo la sua bellezza; non lasciarti adescare dai suoi.

     Sottile
     Proverbi 7:10
     Ed ecco farglisi incontro una donna in vesti da prostituta e astuta di cuore.

     Loudness-testardo
     Proverbi 7:11
     Ella è turbolenta e provocante, non sa tenere i piedi in casa sua.

     Catturato lui lo baciò
     Proverbi 7:13
     Lo afferra, lo bacia e con sfacciataggine gli disse:

     Dire quello che vuoi sentire
     Proverbi 7:15
     Per questo sono uscita incontro a te per cercarti, e ti ho trovato.

     Secuce con nizza cose, nice atmosphere
     Proverbi 7:16
     Ho adornato il mio letto con coperte di arazzo, con lino colorato d'Egitto.

     Seduce con le sue concupiscenze della carne
     Proverbi 7:18
     Vieni, inebriamoci d'amore fino al mattino, deliziamoci

     È sicuro di non ci
     Proverbi 7:19
     Per il mio marito non è a casa, egli è partito per un lungo viaggio:

     Giusto discorso
     Proverbi 7:21
     Con la sua ella lo sedusse con le labbra lo ha costretto.

     Ammicca con gli occhi
     Proverbi 10:10
     Chi ammicca con l'occhio causa dolore, ma il chiacchierone stolto cadrà.

     La violenza
     Proverbi 10:11
     La bocca del giusto è una fonte di vita, ma la violenza copre la bocca degli empi.

Odio
     Proverbi 10:12
     L'odio provoca liti, ma l'amore copre tutte le colpe.

     Denaro o Ricchezza
     Proverbi 10:15
     I beni del ricco sono la sua città forte; la rovina dei poveri è la loro povertà.

     Il peccato
     Proverbi 10:16
     Il lavoro del giusto serve per la vita, il guadagno dell'empio per il peccato.

     Nascondere l'odio
     Proverbi 10:18
     Chi maschera l'odio ha labbra bugiarde, e chi sparge calunnie è uno stolto.

     Moltitudine di parole
     Proverbi 10:19
     Nella moltitudine di parole non manca la colpa, ma chi frena le sue labbra è saggio.

     Malizia
     Proverbi 10:23
     È come lo sport a uno stolto a fare del male, ma un uomo di comprensione ha sapienza.

     Paura
     Proverbi 10:24
     La paura dei malvagi, ma su di lui, ma il desiderio dei giusti è concesso.

     Falso equilibrio [inganno]
     Proverbi 11:1
     La bilancia falsa è un abominio per l'eterno, ma il peso giusto gli è gradito.

     Inganno
     Proverbi 12:20
     Inganno è nel cuore di quelli che macchinano il male, ma per il counsellers di pace e gioia.

     Affanno
     Proverbi 11:20
     I perversi di cuore sono un abominio per l'eterno, ma quelli che sono integri nella loro condotta gli sono graditi.

     Malizia
     Proverbi 11:6
     La giustizia degli uomini retti li libererà, ma i trasgressori devono essere prese nella loro propria malizia.

     Ipocrita
     Proverbi 11:9
     Con la bocca un ipocrita rovina il suo prossimo, ma attraverso la conoscenza è il solo essere consegnati.

     Parole (foce)
     Proverbi 11:11,12 :6
     Con la benedizione degli uomini retti si innalza una città, ma la bocca degli empi. Le parole degli empi stanno in agguato per spargere sangue, ma la bocca degli uomini retti li libererà.

     Disprezzando
     Proverbi 11:12
     Chi disprezza il suo prossimo è privo di senno, ma l'uomo prudente tace.

     Rivela segreti
     Proverbi 11:13
     UN giro sparlando rivela i segreti, ma chi è lo spirito fidato nasconde la questione.

     Set it up so no counsel
     Proverbi 11:14
     Se non è legale, il popolo cade, ma nel gran numero di counsellers c'è la sicurezza.

     Deve dei soldi o da una fideiussione
     Proverbi 11:15
     Chi si fa garante per un estraneo si: e che egli soffrirà danno è sicuro.

     Cruelity
     Proverbi 11:17
     L'uomo misericordioso fa bene a se stesso, ma il crudele tormenta la sua stessa carne.

     Segue il Male
     Proverbi 11:19
     Come la giustizia conduce alla vita così chi va dietro al male si procura la morte.

     Malvagi
     Proverbi 12:2
     L'uomo buono ottiene il favore dell'eterno, ma egli condannerà l'uomo che escogita disegni malvagi.

     Consulenza
     Proverbi 12:5
     I pensieri dei giusti sono equità, ma i disegni degli empi sono inganno.

     Onora se stesso
     Proverbi 12:9
     Colui che è disprezzato, e un servo, è meglio di lui che si onora, e mancar di pane.

     Crudele misericordia
     Proverbi 12:10
     IL giusto ha cura della vita del suo bestiame, ma i sentimenti degli empi sono spietati.

     Vanità
     Proverbi 12:11
     Chi coltiva la sua terra si sazierà di pane ma chi va dietro le frivolezze è privo di senno.

     Credo sia giusto
     Proverbi 12:5
     I pensieri dei giusti sono equità, ma i disegni degli empi sono inganno.

     Si trova
     Proverbi 12:17,19,22
     Chi dice la verità proclama ciò che la giustizia: ma un falso testimone proferisce inganno. Il labbro di verità deve essere stabilito per sempre: ma la lingua bugiarda per un istante. Le labbra menzognere sono un abominio per l'eterno, ma che si compiace.

     Follia
     Proverbi 12:23
     L'uomo accorto cela il sapere, ma il cuore degli stolti proclama la stoltezza.

Fa Smarrire
     Proverbi 12:26
     Il giusto è il suo compagno, ma la via degli empi li fa smarrire.

     Consulenza
     Proverbi 19:18
     Correggi tuo figlio mentre c'è speranza, e non lasciare che il tuo ricambio per la sua anima che piange.

     Comando
     Proverbi 23:2
     E mettiti un coltello alla gola, se hai molto appetito.

     Comando
     Proverbi 23:20
     Non essere fra quelli che s'inebriano; tra riottosi mangiatori di carne:
     Comando
     Proverbi 23:13,14
     Non risparmiare la correzione al fanciullo; anche se lo batti con la verga, non morirà. Lo batterai con la verga, ma libererai l'anima sua dallo sceol.

     Avvertimento
     Proverbi 24:11,12
     Se tu rimani libera quelli che sono trascinati verso la morte, e quelli che sono pronti per essere ucciso; se dici: "Ecco, noi non lo sapevo, forse colui che pesa i cuori non lo comprende? Colui che custodisce la tua anima non lo sa forse? Egli renderà a ciascuno secondo le sue opere?


FATTO

Il unsaved può tentare di peccato
     Esodo 23:33
     Essi non abiteranno nel tuo paese, altrimenti ti farebbero peccare contro di me: tu serviresti ai loro dèi, sicuramente sarà una trappola per te.

     Paura può causare molto duramente con alcuni
     Esodo 1:8-12
     Or sorse sopra l'Egitto un nuovo re, che non aveva conosciuto Giuseppe. E disse al suo popolo: Ecco, il popolo dei figli d'Israele è più numeroso e più forte di noi: Orsù, usiamo astuzia nei loro confronti, perché non si moltiplichino e avverrà che, in caso di guerra, non abbiano a unirsi ai nostri nemici e combattere contro di noi, e poi andarsene dal paese. Dunque su di loro che li opprimessero con le loro angherie. E così costruirono per il Faraone città-deposito, Pithom e Raamses. Ma i più colpiti sono loro, i più si moltiplicava e cresceva. E sono triste perché i figli di Israele.

     Incredulità può far ridere
     Genesi 17:17
     Allora Abramo si prostrò con la faccia a terra e rise e disse in cuor suo, deve nascere un figlio a lui che è un centinaio di anni? E Sara all'età di novanta anni, portare?

     Peccato- vogliamo nascondere da Dio (o il nostro predicatore) (o gli anziani).

     Vogliamo che a dare la colpa agli altri
     Genesi 3:13
     E il Signore Dio disse alla donna: "Che cosa è questo che hai fatto? La donna rispose: "Il serpente mi ha ingannata e io ho mangiato.

     Follia
     Proverbi 14:29
     Chi è lento all'ira e di grande comprensione, ma chi è facile all'ira mette in mostra la sua follia.

     Proverbi 9:9
     Dare istruzioni a un uomo saggio, e lui sarà ancora più saggio; istruisci il giusto ed egli aumenterà in apprendimento.

     Proverbi 10:6
     Sono benedizioni sul capo del giusto, ma la violenza copre la bocca degli empi.

     Proverbi 10:8
     Il saggio di cuore accetta i comandamenti, ma il chiacchierone stolto cadrà.

     Proverbi 10:12
     L'odio provoca liti, ma l'amore copre tutte le colpe.

     Proverbi 10:18
     Placano l'odio con (NIV-ha) labbra bugiarde, e chi sparge (NIV-spread ) la calunnia è uno stolto.

     Proverbi 10:19 (NIV)
     Nelle molte parole non manca la colpa, ma chi frena le sue labbra è saggio.

     Proverbi 10:20
     Il cuore degli empi vale poco.

Male-Sportiva dello stolto
     Proverbi 10:23
     È come lo sport a uno stolto a fare del male, ma un uomo di comprensione ha sapienza.

     Proverbi 10:32
     Le labbra del giusto conoscono ciò che è accettabile:

     Proverbi 11:9
     Con la sua bocca un ipocrita rovina il suo prossimo:

     Proverbi 11:12
     È privo di senno chi disprezza il suo prossimo:

     Proverbi 11:13
     UN giro sparlando rivela i segreti, ma chi è lo spirito fidato nasconde la questione.

     Proverbi 11:14
     Nel caso in cui non è legale, le persone rientrano:

     Proverbi 11:15 (NIV)
     Chi si fa garante per un estraneo ne soffrirà danno, ma chi rifiuta di dar la mano come garanzia è sicuro.

     Proverbi 11:30
     Il frutto del giusto è un albero di vita, e chi fa conquista di anime è saggio.

     Proverbi 9:13
     La donna stolta è clamoroso: NIV-è indisciplinato e senza conoscenza.

     Giacomo 3:16
     Dove infatti c'è invidia e contesa, c'è disordine e ogni sorta di opere malvagie.

     Proverbi 10:26
     Come l'aceto ai denti e il fumo agli occhi così è il pigro per chi lo manda.

     Proverbi 13:1
     …Lo schernitore non ascolta il rimprovero.

     Proverbi 13:19
     …È abominio per gli stolti staccarsi dal male.

     Proverbi 12:20
     Inganno è nel cuore di quelli che macchinano il male, (si può dire: secondo voi immaginare quanto male e si dimostra quanto inganno è nel vostro cuore.)

Parafrasare
     Proverbi 14:2
     Chi è pervertito nelle sue vie lo disprezza che teme il Signore

     Proverbi 14:4
     Dove non ci sono buoi la greppia è vuota, ma l'abbondanza del raccolto sta nella forza del bue.

     Proverbi 14:16
     Ma lo stolto si adira ed è presuntuoso.

     Proverbi 14:17
     Chi è facile all'ira commette follie

     Proverbi 14:21
     Colui che ha pietà dei poveri è beato.

     Proverbi 14:22
     …Misericordia e verità è a loro che compiono il bene.

     Proverbi 15:2
     La bocca degli stolti riversa follia.

     Proverbi 16:6
     Di misericordia e la verità l'iniquità si espia, e con il timore dell'Eterno uno si allontana dal male.

     Proverbi 15:32
     Chi rifiuta la correzione disprezza la sua stessa anima:

     Proverbi 15:32
     Colui che ascolta la riprensione acquista senno.

     Proverbi 15:24
     Il modo di vita è al di sopra del saggio, che egli può discostarsi dall'inferno sottostante.

     Proverbi 15:14
     …La bocca degli stolti si pasce di follia.

     Proverbi 15:18
     UN uomo irascibile fomenta contese:

     Proverbi 15:10
     Dura correzione attende chi lascia la diritta via:

     Proverbi 15:10
     …Chi odia la riprensione morirà.

     Proverbi 15:12
     Lo schernitore non ama chi lo:

     Proverbi 15:12
     Lo schernitore…egli non va dai saggi.

Modi
     Proverbi 16:25
     C'è una via che all'uomo sembra diritta, ma la sua fine sfocia in vie di morte.

     Proverbi 16:32
     Chi è lento all'ira val più di un potente; e chi domina il suo spirito più di chi espugna una città.

     Proverbi 16:2
     Tutte le vie dell'uomo sono pure ai suoi occhi;

     Proverbi 16:20
     …Chi confida nell'Eterno è beato.

Proverbi 17:4
     IL malvagio presta attenzione alle labbra inique, il bugiardo dà ascolto alla lingua perversa.


     Proverbi 17:19      chi ama il peccato (NIV-peccato) che ama le liti (NIV-un litigio), sostenendo):

     Proverbi 17:20
     Chi ha una perversa (NIV-perverso) cuore non trova alcun bene,

     Proverbi 18:2 (NIV)
     Lo stolto non prende piacere nella prudenza, ma soltanto a mettere in mostra le proprie opinioni. (LA-ma che il suo cuore.)

     Proverbs18:3 (NIV)
     Quando viene l'empio viene anche il disprezzo.

     Proverbi 18:9
     Anche colui che è pigro nel suo lavoro è fratello dell'uomo dissipatore.

     Proverbi 18:19
     Un fratello offeso è come una città forte; e le liti come le sbarre di un castello.

     Proverbi 18:24
     UN uomo che ha amici deve mostrarsi amico:

     Proverbi 19:13
Un figlio stolto è una calamità per il padre:

     Proverbi 19:13
…I litigi della moglie (NIV-una moglie litigiosa) sono come un gocciolare incessante.

     Proverbi 19:14
     …Una moglie assennata viene dall'Eterno.

     Proverbi 19:22 (NIV)
     …Meglio essere poveri che un bugiardo.

     Proverbi 19:25
     …Un rimprovero che chi ha intendimento e acquisterà conoscenza.

     Proverbi 19:26 (NIV)
     Chi ruba a suo padre e scaccia sua madre, è un figlio che fa vergogna e ignominia.

     Proverbi 20:11
     Anche un bambino è noto per le sue opere, anche se il suo lavoro è puro e se è giusto.

     Proverbi 20:14 (NIV)
     "Non è bene, non è buona", dice il compratore; ma quando se ne è andato, si vanta dell'acquisto.

     Proverbi 20:20
     Chi maledice suo padre o sua madre, la sua lampada si spegnerà nelle tenebre più fitte.

     Proverbi 21:1
     Il cuore del re è nella mano del Signore, come i corsi d'acqua; lo dirige dovunque egli vuole.

     Proverbi 19:28
     Il testimone malvagio si burla della giustizia:

     Proverbi 21:2
     Ogni via dell'uomo è diritta ai suoi occhi, ma l'Eterno pesa i cuori.

     Proverbi 21:6
     LA lingua bugiarda…loro che cerca la morte.

     Proverbi 21:8 (NIV)
     La via dell'uomo colpevole è tortuosa.

     Proverbi 21:9
     E' meglio abitare sull'angolo di un tetto, che in una casa condivisa con una donna litigiosa.

     Proverbi 21:10
     L'anima dell'empio desidera il male: il suo prossimo non trovò grazia ai suoi occhi.

     Proverbi 21:12
     Il giusto osserva attentamente (VNP prende nota di) la casa dell'empio.

     Proverbi 21:19
     E' meglio abitare in un deserto, che con una donna litigiosa e irritante.

     Proverbi 21:23
     Chi custodisce la sua bocca e la sua lingua preserva la sua vita dalle avversità.

     Proverbi 21:24
     Superbo e altero lo schernitore è il suo nome (NIV- L'uomo orgoglioso e arrogante "Schernitore" è il suo nome; egli fa ogni cosa con superbia smisurata.) (LA- fiero sdegno)

     Proverbi 21:26
     Egli desidera ardentemente tutto il giorno, ma il giusto dona senza mai rifiutare.

     Proverbi 21:30,31
     Non c'è sapienza né intelligenza né consiglio contro il SIGNORE. Il cavallo è pronto per il giorno della battaglia, ma la sicurezza è del signore.

Proverbi 22:3
     L'uomo accorto vede il male e si nasconde:

     Proverbi 22:6
     Treno fino a un bambino la via da seguire: e quando è vecchio, non discostarsi da essa.

     Proverbi 22:15
     La follia è legata al cuore del fanciullo, ma la verga della correzione l'allontanerà da lui.

     Proverbi 25:19
     Come un orecchino d'oro, un ornamento d'oro fino è un saggio che ammonisce un orecchio attento.

     Proverbi 25:19
     La fiducia in un uomo sleale nel giorno dell'avversità è come un dente rotto e un piede slogato.

     Proverbi 25:24
     E' meglio abitare sull'angolo di un tetto, che in una casa condivisa con una moglie litigiosa.

     Proverbi 25:26
     IL giusto che vacilla (NIV) prima di dare il via (NIV-a) l'empio è come una travagliata (NIV-fangoso) fontana, e la corruzione (NIV-inquinati) primavera.

     Proverbi 25:28
     Colui che non sa dominare la propria ira (NIV-un uomo privo di controllo) è come una città che è ripartito, senza mura.

     Proverbi 26:12
     Hai visto un uomo che si crede saggio (NIV-occhi) (orgoglio)? Non c'è più speranza per uno stolto che in lui.

     Proverbi 26:17
     Colui che passa, si immischia in una lite che non lo riguarda, è come chi prende un cane per le orecchie.

     Proverbi 26:4
     Non rispondere allo stolto secondo la sua stoltezza.

     Proverbi 26:22
     Le parole del calunniatore sono come bocconcini.

     Proverbi 26:24-26 (NIV)
     UN uomo (LA-chi odia) odia finge con le sue labbra, ma nel suo intimo cova inganno. Se il suo discorso è affascinante, non credo che lui, perché ha sette abominazioni in cuore. La sua malizia (LA-odio) può essere (LA-si) nascosto con l'inganno (LA-inganno).

     Proverbi 26:28
     UNA lingua bugiarda odia quelli che fa male.

     Proverbi 29:16
     Quando gli empi prosperano, così fa il peccato

SOS 8:6 (NIV)
     Mettimi come un sigillo sul tuo cuore, come un sigillo sul tuo braccio; poiché l'amore è forte come la morte, la gelosia dura come lo sceol. Si brucia come fuoco ardente, come un potente fiamma.

     Proverbi 27:2
     Ti lodi un altro e non la tua bocca,

     Proverbi 27:12
     L'uomo accorto vede il male e si nasconde;

     Proverbi 27:15,16
     Un gocciolare incessante in un giorno di gran pioggia e una donna litigiosa si rassomigliano. lei è ritenuta come il vento e afferra l'olio con la mano.

     Proverbi 27:19
     Come nell'acqua il viso riflette il viso, così il cuore dell'uomo rivela l'uomo.

     Proverbi 27:20
     L'inferno e distruzione sono mai pieno; così gli occhi dell'uomo sono mai soddisfatto.}

     Proverbi 27:22
     Lo stolto…da lui la sua stoltezza.

     Proverbi 28:4
     Quelli che abbandonano la legge lodano gli empi:

     Proverbi 28:5
     Gli uomini malvagi non comprendono (sentenza): ma quelli che cercano l'Eterno comprendono ogni cosa.

Si può porre la domanda,
     Che per te è meglio?

     Proverbi 28:6
     Meglio un povero che cammina nella sua integrità, dell'uomo instabile che segue vie tortuose, anche se ricco.

     Proverbi 28:9
     Chi volge altrove l'orecchio per non ascoltare la legge, la sua stessa preghiera sarà un abominio.

     Proverbi 28:10
     Chi fa traviare gli uomini retti in una strada cattiva, cadrà egli stesso nella sua fossa:

     Proverbi 28:13
     Chi copre le sue trasgressioni non prospererà, ma chi le confessa e le abbandona otterrà misericordia.

     Proverbi 28:16
     Chi odia la rapina prolungherà i suoi giorni.

     Proverbi 28:21
     Di avere rispetto delle persone non è bene; per un pezzo di pane l'uomo commette peccato (NIV-male).

     Proverbi 28:22
     Colui che si affretta ad essere ricchi ha l'occhio cattivo.

     Proverbi 28:24
     Chi deruba il padre o la madre e dice: "non è peccato; la stessa è il compagno di (NIV-colui che distrugge).

     UNA persona ha un cuore superbo strifeful
     Proverbi 28:25
     Chi ha il cuore gonfio d'orgoglio fomenta contese:

     (Se lei non sarà più riporre la vostra fiducia nel Signore e dove riporre la vostra fiducia? Il governo? L'uomo? Auto? Amici? Il tuo lavoro? Chi poi?)
     Proverbi 28:26
     Chi confida nel proprio cuore è uno stolto,

     Proverbi 28:27
     Chi dà al povero non sarà mai nel bisogno, ma (NIV-colui che chiude gli occhi di loro riceve molte maledizioni).

Caduta
     Proverbi 29:1
     UN uomo che irrigidisce il collo quando è ripreso, sarà improvvisamente distrutto senza rimedio.

     (Ricordate che i farisei tentano di piombi Gesù? -ref Mt 22, 15-22)
     Proverbi 29:5
     L'uomo che adula il suo prossimo tende una rete sui suoi passi.

     Proverbi 29:10
     Gli uomini di sangue odiano chi è integro, ma gli uomini retti cercano di proteggere la sua anima.

     Proverbi 29:11
     Lo stolto dà sfogo A tutto il suo animo:

     Proverbi 29:2,12
     Quando i giusti sono in autorità, il popolo si rallegra, ma quando domina l'empio, il popolo geme. Se un principe ascolta, tutti i suoi ministri sono malvagi.

     Proverbi 29:15
     La verga e la riprensione danno sapienza; ma il fanciullo lasciato a se stesso fa vergogna a sua madre.

     Proverbi 29:16
     Quando gli empi aumentano, aumentano pure le trasgressioni, ma i giusti vedranno la loro caduta.

     Proverbi 29:17
     Correggi tuo figlio, egli ti darà riposo; sì, egli deve dare piacere alla tua anima.

     Proverbi 29:20
     Hai visto un uomo precipitoso nel suo parlare? Non c'è più speranza per uno stolto che in lui.

     Proverbi 29:22
     L'uomo collerico commette molti peccati (NIV-molti peccati).

     Proverbi 29:24
     Chi è socio di un ladro odia la sua vita maledizione, e non tradisce (NIV-non osano testimoniano).

     Proverbi 29:25
     La paura dell'uomo costituisce un laccio, ma chi confida nell'Eterno è al sicuro.

     Proverbi 29:27
     L'uomo iniquo è un abominio per i giusti, e chi cammina rettamente è un abominio per gli empi.

     Proverbi 31:30
     Grazia è fallace.

Ecclesiaste 5:12
     La sazietà del ricco non lo lascia dormire.

     Ecclesiaste 7:3
     UN volto triste è buona per il cuore.

     Ecclesiaste 7:14
     …Nel giorno dell'avversità rifletti: Dio

     Ecclesiaste 7:20
     Non c'è un solo uomo sulla terra.

     Ecclesiaste 7:25 (NIV)
     …La stupidità del male…

     Ecclesiaste 7:28-29 (NIV)
     Ho trovato un uomo fra mille, solo questo ho trovato: Dio ha fatto l'uomo retto, ma gli uomini hanno ricercato molti regimi.

     Ecclesiaste 7:9
     Non affrettarti nel tuo spirito ad adirarti, perché l'ira alberga nel seno degli stolti.

     Ecclesiaste 7:21,22
     Non fare attenzione a tutte le parole che si dicono, per non sentirti maledire dal tuo servo, perché spesso anche il tuo cuore sa che tu hai maledetto altri.

     Ecclesiaste 9:16
     La sapienza del povero è disprezzata e le sue parole non sono ascoltate.

SOS 8:7 (NIV)
     Se uno desse tutte le ricchezze della sua casa in cambio dell'amore, sarebbe certamente disprezzato.

     SOS 8:6
     ... L'amore è forte come la morte…

     SOS 8:7
     Molte acque non possono spegnere l'amore né i fiumi travolgerlo.

     Giacomo 3:16
     Dove infatti c'è invidia e contesa, c'è disordine e ogni sorta di opere malvagie.

Paura può togliere il tuo spirito o fiducia
     Giosuè 5:1
     E avvenne che, quando tutti i re degli Amorrei, che erano di là dal Giordano, a occidente, e tutti i re dei Cananei che erano presso il mare, seppero che il Signore aveva prosciugato le acque del Giordano davanti ai figli d'Israele finché furono passati il loro cuore venne meno e non rimase più in loro alcun coraggio di fronte ai figli d'Israele.

     (Evil eye) Vedere attraverso ciò che i tuoi occhi sono (cuore)
     2 Samuele 22:8,26 -27 Ce lo
     Tu ti mostri pietoso verso l'uomo pio e retto verso l'uomo retto. Con il puro ti mostri puro, con il perverso tu sei astuto.

     2 Samuele 16:10-12 …per cui lasciatelo maledire, perché l'Eterno ha detto: "Maledici Davide!". Chi può dire: "Perché hai fatto così? E Davide disse ad Abishai e a tutti i suoi servi: "Ecco, mio figlio, che è uscito dalle mie viscere cerca di togliermi la vita: quanto più ora questo Beniaminita! Lasciate che maledica, perché glielo ha ordinato l'eterno. Può essere che l'Eterno vedrà la mia afflizione e l'Eterno mi farà del bene in cambio delle sue maledizioni di oggi.

     Amore-odio
     2 Samuele 13:1,2,14,15
     Amnon…amata (Tamar). E fu così tormentato, che per sua sorella Tamar da cadere malato; … (così egli) violentò e si coricò con lei. Poi Amnon prese a odiarla; cosicché l'odio che aveva per lei era più grande dell'amore con cui l'aveva amata.

     Un accordo con unsaved può deviare
     Esodo 34:12,15
     Guardati bene dal far alleanza con gli abitanti del paese nel quale stai per andare, perché non sia un laccio in mezzo a te perché tu non fare alleanza con gli abitanti del paese, e quando essi si prostituiscono ai loro dèi ed offrono sacrifici ai loro dèi.

     Genesi 44:29,30
     E se voi prendete questo anche da me, e gli succedesse qualche disgrazia durante, voi fareste scendere con dolore la mia canizie nella tomba. Ora, quando io arriverò dal tuo servo, mio padre, e il giovinetto non è con noi, vedendo che la sua vita è legata a quella del fanciullo;

     Quando fa male, che vogliamo far away from it
     Genesi 21:16
     Ed ella andò e si mise a sedere sul suo contro di lui un buon modo, per il tiro con l'arco: per lei ha detto, io non veda la morte del bambino. Ed ella si sedette contro di lui, alza la voce e pianse.

     Genesi 18:12
     Quindi Sara rise dentro di sé, dicendo: "Dopo AVVIZZITA come sono dovrei provare il piacere, il mio signore è vecchio?

     Cattivi pensieri continuamente
     Genesi 6:5
     E DIO vide che la malvagità degli uomini era grande sulla terra e che ogni immaginazione dei pensieri del loro cuore non era altro che male.

     Genesi 4:7
     Se fai bene non sarai tu accettato?

     Genesi 3:13
     E il Signore Dio disse alla donna: "Che cosa è questo che hai fatto? La donna rispose: "Il serpente mi ha ingannata e io ho mangiato.

Giudici 21:25
     In quei giorni non c'era re in Israele; ognuno faceva ciò che sembrava giusto ai suoi occhi.

     1 Re 11:2
     Delle nazioni unite di cui l'Eterno aveva detto ai figli di Israele, non andate a loro, né essi con voi: perché certo faranno deviare i vostri cuori dietro i loro dèi: Salomone si unirono a loro per amore.

     Quando si può dare in altri persistono-
     Rut 1:18
     Quando essa vide che era decisa a seguirla, smise di parlare con lei.

     1 Samuele 25:17
     Egli è figlio di Belial, che un uomo non può parlare a lui.

     Quando le persone conoscono il Signore è con te che può diventare il vostro nemico continuamente.
     1 Samuele 18:29
     Saul si accorse che il Signore era con Davide e che Mikal figlia di Saul lo amava. E Saul ebbe ancora più paura di Davide; Saul fu nemico di Davide continuamente.

////////////////////////////Fine di fatto////////////////////////////

IL SERPENTE
     Genesi 3:1-4
     Ora il serpente era il più astuto di tutte le fiere dei campi che l'eterno Dio aveva fatto. Ed egli disse alla donna: "Sì, Dio ha detto: non dovete mangiare di ogni albero del giardino? E la donna rispose al serpente: noi possiamo mangiare del frutto degli alberi del giardino, ma del frutto dell'albero che sta in mezzo al giardino Dio ha detto: non ne dovete mangiare e non lo dovete toccare, altrimenti morirete". E il serpente disse alla donna: non morirete affatto!

     Apocalisse 12:15
     E il serpente gettò dalla sua bocca come un fiume d'acqua dietro alla donna, per farla portare via dal fiume.

     Genesi 3:13
     E il Signore Dio disse alla donna: "Che cosa è questo che hai fatto? La donna rispose: "Il serpente mi ha ingannata e io ho mangiato.

     2 Corinzi 11:3
     Ma io temo che, come il serpente sedusse Eva con la sua astuzia, così talora le vostre menti non siano corrotte e sviate dalla semplicità che è in Cristo.

     Apocalisse 12:13-17
     E quando il dragone si vide gettato sulla terra, perseguitò la donna che aveva partorito il figlio maschio. E furono date alla donna le due ali della grande aquila, per volare nel deserto nel suo luogo, dove essa è nutrita per un tempo, dei tempi e la metà di un tempo, lontano dalla presenza del serpente. E il serpente gettò dalla sua bocca come un fiume d'acqua dietro alla donna, per farla portare via dal fiume. Ma la terra soccorse la donna, e la terra aprì la sua bocca ed inghiottì il fiume che il drago aveva vomitato dalla propria bocca. E il dragone allora si adirò contro la donna e se ne andò a far guerra col resto della progenie di lei, che custodisce i comandamenti di Dio, e hanno la testimonianza di Gesù Cristo.

     Marco 3:22,23,26
     E gli scribi, che erano discesi da Gerusalemme, dicevano: "Egli ha Beelzebub, e con l'aiuto del principe dei demoni che egli scaccia i demoni. Ma egli, chiamatili, diceva loro in parabole: "Come può Satana scacciare Satana? E se Satana insorge contro se stesso ed è diviso, non può resistere, ma sta per finire.

     Matteo 9:34
     Ma i farisei dicevano: "Egli scaccia i demoni con l'aiuto del principe dei demoni.

     Apocalisse 20:10
     E il diavolo, che li aveva sedotti, fu gettato nello stagno di fuoco e di zolfo, dove sono la bestia e il falso profeta; e saranno tormentati giorno e notte, nei secoli dei secoli.

     IL DIAVOLO
     Apocalisse 12:12
     Perciò rallegratevi, o cieli, e voi che abitate in essi. Ma guai a voi, abitanti della terra e del mare! Perché il diavolo è disceso a voi con grande ira, sapendo di aver poco tempo.

     Matteo 4:1-11
     Allora Gesù fu condotto dallo Spirito nel deserto per essere tentato dal diavolo. E dopo aver digiunato quaranta giorni e quaranta notti, alla fine ebbe fame. E quando il tentatore, accostandosi, gli disse: "Se tu sei il Figlio di Dio, di' che queste pietre diventino pane. Ma egli, rispondendo, disse: "Sta scritto: non di solo pane vivrà l'uomo, ma di ogni parola che esce dalla bocca di Dio. Allora il diavolo lo trasportò nella santa città, lo pose sull'orlo del tempio e gli disse: "Se tu sei il Figlio di Dio, gettati giù, perché sta scritto: "Egli comanderà ai suoi angeli riguardo a te; ed essi ti porteranno sulle loro mani, affinché il tuo piede non urti contro alcuna pietra. Gesù gli disse: "sta anche scritto "non tentare il Signore Dio tuo. Ancora una volta, il diavolo lo trasportò sopra un monte altissimo e gli mostrò tutti i regni del mondo e la loro gloria e gli disse: "Tutte queste cose io ti darò, se prostrandoti a terra, mi adori. Allora Gesù gli disse: "vattene, Satana, poiché sta scritto: "adora il Signore Dio tuo e a lui solo servirai. Allora il diavolo lo lasciò; ed ecco degli angeli gli si accostarono e lo servivano.

     Matteo 13:38-41
     Il campo è il mondo, il buon seme sono i figli del regno, e la zizzania sono i figli del maligno; il nemico che l'ha seminata è il diavolo; la mietitura è la fine del mondo, e i mietitori sono gli angeli. Come dunque si raccoglie la zizzania e si brucia nel fuoco, così avverrà alla fine del mondo. Il Figlio dell'uomo manderà i suoi angeli, ed essi raccoglieranno dal suo regno tutti gli scandali e gli operatori d'iniquità,

     Matteo 25:41
     Poi dirà a quelli alla sua sinistra: Via, lontano da me, maledetti, nel fuoco eterno, preparato per il diavolo e per i suoi angeli.

     Marco 7:25,26,29,30
     Per una donna, la cui figlia aveva uno spirito immondo, avendo sentito parlare di lui, venne e gli si gettò ai suoi piedi: La donna era greca, sirofenicia di origine, e lo pregava di scacciare il demonio dalla figlia. Ed egli le disse: "Per questa tua parola và, il demonio è uscito da tua figlia. E quando ella era giunto a casa sua, trovò il diavolo, e di sua figlia coricata a letto.

     Marco 5:18
     E quando egli fu giunto in barca, colui che era stato indemoniato lo pregava di poter rimanere con lui.

     Matteo 17:18
     E Gesù allora sgridò il demone, che uscì da lui; e: e da quell'istante il fanciullo fu guarito.

     Matteo 15:22
     Ed ecco, una donna Cananea, venuta da quei dintorni, si mise a gridare, dicendo: "abbi pietà di me, Signore, figlio di Davide; mia figlia è terribilmente tormentata da un demone.

     Matteo 12:26-28
     Ora, se Satana scaccia Satana, egli è diviso contro se stesso, come dunque può durare il suo regno? E se io scaccio i demoni, li scacciano i vostri figli? Perciò essi saranno i vostri giudici. Ma se io scaccio i demoni per mezzo dello Spirito di Dio, allora il regno di Dio è giunto in mezzo a voi.

     Matteo 12:24
     Ma i farisei, udito ciò, dicevano: "costui scaccia i demoni in nome di Beelzebùl, principe dei demoni.

     Matteo 12:22
     Allora gli fu presentato un indemoniato, cieco e muto, ed egli lo guarì, sicché il cieco e muto parlava e vedeva.

     Matteo 9:32-34
     Come andarono fuori, ecco, gli portarono un uomo muto e indemoniato. E, quando il demone fu scacciato, il muto parlò e le folle si meravigliarono dicendo: "Non si è mai vista una cosa simile in Israele. Ma i farisei dicevano: "Egli scaccia i demoni con l'aiuto del principe dei demoni.

     1 Giovanni 3:8
     Chiunque commette il peccato è dal diavolo, perché il diavolo pecca dal principio. A tal fine, il Figlio di Dio è apparso per distruggere le opere del diavolo.

     1 Pietro 5:8
     Siate sobri, vegliate, perché il vostro avversario, il diavolo, va attorno come un leone ruggente cercando chi possa divorare.

     Giacomo 4:7
     Sottomettetevi dunque a Dio. Resistete al diavolo, ed egli fuggirà da voi.

     Ebrei 2:14
     …Che mediante la sua morte potrebbe distruggere lui che aveva il potere della morte, che è il diavolo,

     2 Timothy 2:I
     In ammaestrando con mansuetudine gli oppositori che si oppongono; se Dio conceda loro di ravvedersi perché giungano a riconoscere la verità; e che essi stessi possono recuperare al laccio del diavolo, che sono da lui preso prigioniero a sua volontà.

     1 Timoteo 3:6,7
     Non sia un neoconvertito, perché non si alzò con orgoglio egli cada nella condanna del diavolo. Inoltre, egli deve avere una buona relazione di quelli che sono senza, affinché non cada nell'ingiuria e nel laccio del diavolo.

     Efesini 6:11,12
     Rivestitevi dell'intera armatura di Dio, per poter rimanere ritti e saldi contro le insidie del diavolo. Poiché il nostro combattimento non è contro sangue e carne, ma contro i principati, contro le potestà, contro i dominatori del mondo di tenebre di questa età, contro gli spiriti malvagi nei luoghi celesti.

     Ephesians4:27
     E non date luogo al diavolo.

     At 13:10
     E disse: "O uomo pieno di ogni sottigliezza e di ogni malizia, figlio del diavolo, nemico di ogni giustizia, tu non di pervertire le diritte vie del Signore?

     At 10:38
     Come Dio abbia unto Gesù di Nazaret, con lo Spirito Santo e di potenza, che è passato facendo del bene e sanando tutti coloro che erano oppressi dal diavolo, perché Dio era con lui.

     Giovanni 13:2
     E, finita la cena, avendo già il diavolo aveva messo in cuore a Giuda Iscariota, figlio di Simone, di tradirlo,

     Giovanni 6:70
     Gesù rispose loro: "non ho io scelto voi dodici, e uno di voi è un diavolo?

     Luca 8:12
     Quelli lungo la strada sono coloro che ascoltano, ma poi viene il diavolo e porta via la parola dal loro cuore, affinché non credano e così siano salvati.

     Luca 4:13
     E, quando il diavolo ebbe finito ogni tentazione, si allontanò da lui per una stagione.

     Luca 4:2,3,5,6,9,10
     Quaranta giorni fu tentato dal diavolo. E in quei giorni non mangiò nulla; ma quando furono trascorsi, egli ebbe fame. E il diavolo gli disse: "Se tu sei il figlio di Dio, dì a questa pietra che diventi pane. E il diavolo lo condusse su di un alto monte e gli mostrò tutti i regni del mondo in un momento di tempo. E il diavolo gli disse: "io ti darò tutto il potere e la gloria del loro: per questo è consegnato a me; e io la do a chi voglio. E lo condusse a Gerusalemme lo pose sull'orlo del tempio e gli disse: "Se tu sei il Figlio di Dio, gettati giù di qui, perché sta scritto: "Egli darà ordine ai suoi angeli di custodirti.

     Luca 4:33-35
     Nella sinagoga c'era un uomo posseduto da uno spirito di un demone immondo, che si mise a gridare a gran voce, dicendo: "Che vi è fra noi e te, Gesù Nazareno? Sei venuto a rovinarci? Ti ho conosciuto che tu sei: il Santo di Dio. E Gesù lo sgridò, dicendo: "Ammutolisci ed esci da lui. E, quando il diavolo lo aveva gettato in mezzo alla gente, uscì da lui senza fargli alcun male.

IL DRAGO
     Apocalisse 12:13
     E quando il dragone si vide gettato sulla terra, perseguitò la donna che aveva partorito il figlio maschio.

     Apocalisse 12:3,4
     E vi chiedo un altro apparso nel cielo; ed ecco un gran dragone rosso che aveva sette teste e dieci corna e sette diademi sulle teste. E la sua coda trascinava la terza parte delle stelle del cielo e le gettò sulla terra: e il dragone si fermò davanti alla donna che stava per partorire, per divorare il bambino appena nato.

     Apocalisse 13:2,4
     E la bestia che io vidi era simile a un leopardo, i suoi piedi erano come quelli dell'orso e la bocca come quella di un leone; e il dragone le diede la sua potenza, il suo trono e grande autorità. E adorarono il dragone che ha dato il potere alla bestia e adorarono la bestia dicendo: "Chi è simile alla bestia? Chi è in grado di fare la guerra con lui?

     Apocalisse 12:7,8
     E vi fu guerra in cielo: Michele e i suoi angeli combatterono contro il dragone; anche il dragone e i suoi angeli combatterono, ma non vinsero e per loro non fu più trovato posto nel cielo.

     Apocalisse 2:10
     Non temere ciò che dovrai soffrire ecco, il diavolo sta per gettare alcuni di voi in prigione, perché siate provati; e voi avrete tribolazione per dieci giorni sii fedele fino alla morte e ti darò la corona della vita.

     Jude 9
     Ma l'arcangelo michele quando, in contesa con il diavolo, disputava per il corpo di Mosè, non osò lanciargli contro un giudizio oltraggioso, ma disse: ti condanni il Signore.

     2 Corinzi 12:7
     E affinché non m'insuperbisca per l'abbondanza delle rivelazioni, mi è stata data una spina nella carne, un angelo di Satana per schiaffeggiarmi affinché non m'insuperbisca.

     Matteo 18:34
     E il suo padrone, adiratosi, lo consegnò agli aguzzini, finché non gli avesse restituito tutto il dovuto a lui.

     Colossesi 1:13
     Che ci ha liberati dal potere delle tenebre e ci ha trasportati nel regno del suo amato Figlio.

     Ecclesiaste 4:1
     Mi sono quindi messo a considerare tutte le oppressioni che si commettono sotto il sole, ed ecco, le lacrime degli oppressi, i quali non hanno chi li consoli; dal lato dei loro oppressori c'era la forza, ma neppure essi hanno chi li consoli.

     Apocalisse 13:2-7
     E la bestia che io vidi era simile a un leopardo, i suoi piedi erano come quelli dell'orso e la bocca come quella di un leone; e il dragone le diede la sua potenza, il suo trono e grande autorità. E vidi una delle sue teste come ferita a morte; ma la sua piaga mortale fu sanata, e tutta la terra si meravigliò dietro alla bestia. E adorarono il dragone che ha dato il potere alla bestia e adorarono la bestia dicendo: "Chi è simile alla bestia? Chi è in grado di fare la guerra con lui? E le fu data una bocca che proferiva cose grandi e bestemmie; e le fu dato a lui per continuare quaranta e due mesi. E ha aperto la sua bocca per bestemmiare contro Dio, per bestemmiare il suo nome, il suo tabernacolo e quelli che abitano nel cielo. E le fu dato di far guerra ai santi e di vincerli; e le fu dato autorità sopra ogni tribù, lingua e nazione.

     2 Tessalonicesi 2:3,4
     Nessuno vi inganni in alcuna maniera, perché quel giorno non verrà se prima non sia venuta l'apostasia e prima che sia manifestato l'uomo del peccato, il figlio della perdizione, l'avversario, colui che innalza sopra tutto ciò che è chiamato dio o che è adorato come Dio, che siede nel tempio di Dio, se stesso e proclamando di essere Dio.

     1 Giovanni 3:10
     Da questo si distinguono i figli di Dio dai figli del diavolo: chiunque non pratica la giustizia non è da Dio, né lo è chi non ama il suo fratello.

     At 10:38
     Come Dio abbia unto Gesù di Nazaret, con lo Spirito Santo e di potenza, che è passato facendo del bene e sanando tutti coloro che erano oppressi dal diavolo, perché Dio era con lui.

     2 Corinzi 4:4
     Nei quali il dio di questo mondo ha accecato le menti di quelli che non credono, affinché la luce dell'evangelo della gloria di Cristo, che è l'immagine di Dio risplenda loro.

     Matteo 10:25
     È sufficiente per il discepolo essere come il suo maestro e al servo come il suo signore. Se hanno chiamato il padrone di casa Beelzebub, quanto più chiameranno così quelli di casa sua?

     Apocalisse 12:10
     E ho sentito una gran voce nel cielo che diceva: "Ora è giunta la salvezza, la forza e il regno del nostro Dio e la potenza del suo Cristo, poiché è stato precipitato l'accusatore dei nostri fratelli, che li accusava davanti al nostro Dio giorno e notte.

VOSTRO PADRE
     Giovanni 8:41
     Voi fate le opere del padre vostro. Allora essi gli dissero: "Noi non siamo nati da fornicazione; noi abbiamo un solo Padre, Dio.

     Giovanni 8:44
     Voi che avete per padre il diavolo, e volete fare i desideri del padre vostro. Egli è stato omicida fin da principio e non è rimasto fermo nella verità, perché non vi è verità in lui. Quando dice il falso, parla del suo perché è bugiardo e padre della menzogna.

     IL PRINCIPE DI QUESTO MONDO
     Giovanni 14:30
     Non parlerò più con voi, perché viene il principe di questo mondo e non ha nulla in me.

     UN ESTRANEO
     Giovanni 10:5
     Un estraneo invece non lo seguiranno, ma fuggiranno via da lui, perché non conoscono la voce degli estranei".

     IL LUPO
     Giovanni 10:12
     Ma il mercenario, che non è pastore e al quale le pecore non appartengono, vede venire il lupo, abbandona le pecore e fugge e il lupo rapisce e disperde le pecore.

     IL LADRO
     Giovanni 10:10
     Il ladro non viene se non per rubare, uccidere e distruggere; io sono venuto perché abbiano la vita e l'abbiano in abbondanza.

     LA DESOLATA
     Galati 4:27
     E' scritto: "Rallegrati, o sterile che non partorisci! Prorompi e grida, tu che non: i figli dell'abbandonata saranno più numerosi di quelli di colei che aveva marito.

     PRINCIPE DEL POTERE DELL'ARIA
     Efesini 2:2
     Nei quali già camminaste, seguendo il corso di questo mondo, secondo il principe della potestà dell'aria, dello spirito che ora opera nei figli della disubbidienza,

     LUCIFERO
     Isaia 14:9-16
     L'inferno di sotto si per te, per farsi incontro al tuo arrivo: esso risveglia i morti per te, anche tutti i dominatori della terra, e fanno sorgere dai loro troni tutti i re delle nazioni. Tutti prendono la parola per dirti: anche tu sei diventato debole come noi? Tu sei divenuto simile a noi? È precipitato il tuo fasto alla tomba, e il suono delle tue arpe; sotto di te: il worm si diffonde e i vermi ti. Come mai sei caduto dal cielo, O Lucifero, figlio della mattina! Come mai sei stato steso a terra, che atterravi le nazioni! Tu dicevi in cuor tuo: "Io salirò in cielo, innalzerò il mio trono al di sopra delle stelle di Dio; mi siederò sul monte dell'assemblea, nella parte estrema del nord; salirò sulle parti più alte delle nubi, sarò simile all'altissimo. Ma tu sarai abbassata fino all'inferno, ai lati della fossa. Quanti ti vedono ti guardano fisso, ti osservano attentamente e, dicendo: "questo è l'uomo che ha fatto tremare la terra, che faceva tremare i regni,

I DEMONI
     Apocalisse 18:2
     Ed egli gridò con forza e a gran voce, dicendo: "E' caduta, è caduta Babilonia la grande, ed è diventata una dimora di demoni, un covo di ogni spirito immondo, un covo di ogni uccello immondo ed abominevole.

     Giacomo 2:19
     Tu credi che c'è un solo Dio. fai bene; anche i demoni credono e tremano.

     1 Timoteo 4:1
     ORA lo Spirito dice espressamente che negli ultimi tempi alcuni apostateranno dalla fede, dando ascolto a spiriti seduttori e a dottrine di demoni,

     1Corinzi 10:20-21
     Ma io vi dico che le cose che i gentili sacrificano, le sacrificano ai démoni e non a Dio: e non voglio che voi abbiate parte con i démoni. Voi non potete bere il calice del Signore e il calice dei démoni, voi non potete partecipare alla mensa del Signore e alla mensa dei démoni.

     Apocalisse 16:14
     Essi infatti sono spiriti di demoni che fanno prodigi e vanno dai re della terra e del mondo intero, per radunarli per la guerra del gran giorno di Dio Onnipotente.

     Apocalisse 9:20
     E il resto degli uomini, che non furono uccisi da queste piaghe, non si ravvide ancora dalle opere delle loro mani e non cessarono di adorare i demoni e gli idoli d'oro, d'argento, di bronzo, di pietra e di legno, che non possono né vedere, né udire, né camminare;

     SATANA e I DEMONI
     Luca 8:27-33
     E, quando scese a terra, gli venne incontro un uomo di quella città, il quale lungo tempo era posseduto da demoni, e non indossava vesti, e non abitava in alcuna casa, ma nei sepolcri. Quando vide Gesù, lanciò un grido, e cadde davanti a lui, e con una gran voce, disse: "Che ho da fare con te, o Gesù, figlio del Dio altissimo? Ti prego, non tormentarmi! ". (Egli, infatti, aveva comandato allo spirito immondo di uscire da quell'uomo. Per lui, e spesse volte aveva catturato era tenuto legato con catene e in catene; ma egli spezzò le bande, e veniva spinto dal demonio nel deserto.) e Gesù lo interrogò, dicendo: "Qual è il tuo nome? Ed egli disse: "Legione, perché molti demoni erano entrati in lui. Ed essi lo pregavano che non comandasse loro di andare nell'abisso. E c'era là un numeroso branco di porci che pascolavano sul monte, e quei demoni lo pregarono che permettesse loro di entrare in quelli. Ed egli lo permise loro. I demoni allora, usciti da quell'uomo, entrarono nei porci e il branco si precipitò dal dirupo nel lago ed annegò.

     Luca 11:15-20
     Ma alcuni di loro dissero: "Egli scaccia i demoni per mezzo di Beelzebub il principe dei demoni. Altri invece, per metterlo alla prova, chiedevano da lui un segno dal cielo. Ma egli, conoscendo i loro pensieri, disse loro: "Ogni regno diviso contro se stesso va in rovina e una casa divisa contro se stessa crolla. Se dunque anche Satana è diviso contro se stesso, come può durare il suo regno? Poiché voi dite che io scaccio i demoni per mezzo di Beelzebub. E se io scaccio i demoni, li scacciano i vostri figli? Perciò essi saranno i vostri giudici. Ma se io scaccio i demoni col dito di Dio, il regno di Dio è venuto su di voi.

     1 Cronache 21:1
     E Satana si levò contro Israele, e istigò Davide a fare il censimento d'Israele.

     Giobbe 1:6-2:7
     Un giorno avvenne che i figli di Dio andarono a presentarsi davanti al Signore e anche satana andò in mezzo a loro. E il SIGNORE disse a Satana: "Da dove vieni? ". Allora Satana rispose all'Eterno e disse: "Da un giro sulla terra, e di camminare su e giù. E l'Eterno disse a Satana: "Hai posto attenzione al mio servo Giobbe, che nessuno è come lui sulla terra: uomo integro e retto, teme Dio ed escheweth male? Allora Satana rispose all'ETERNO e disse: "Forse che Giobbe teme Dio per nulla? Non hai forse messo una siepe intorno a lui e alla sua casa e a tutto ciò che egli ha su ogni lato? Tu hai benedetto l'opera delle sue mani e il suo bestiame è grandemente cresciuto nel paese. Ma stendi la tua mano e tocca tutto ciò che possiede e vedrai se non ti maledice in faccia". E l'Eterno disse a Satana: "Ecco, quanto possiede è in tuo potere; non solo su di lui la tua mano. Così Satana si ritirò dalla presenza dell'eterno. E c'è stato un giorno quando i suoi figli e le sue figlie mangiavano e bevevano vino in casa del loro fratello maggiore, e un messaggero venne da Giobbe e gli disse: "i buoi stavano arando e le asine pascolando vicino ad essi: e i Sabei è sceso su di loro, e li portarono via; sì, hanno ucciso i servi a fil di spada, e sono scampato io solo che ti. Mentre egli stava ancora parlando, quando giunse un altro e disse: "Il fuoco di Dio è caduto dal cielo, ha investito pecore e servi, e li divorò; e sono scampato io solo che ti. Mentre egli stava ancora parlando, quando giunse un altro e disse: "i Caldei in tre fasce, e cadde con i cammelli e li hanno portati via, sì, e ucciso i servi a fil di spada, e sono scampato io solo che ti. Mentre egli stava ancora parlando, quando giunse un altro e disse: "I tuoi figli e le tue figlie stavano mangiando e bevendo vino in casa del loro fratello maggiore, ed ecco un vento impetuoso, venuto dal deserto, ha investito i quattro angoli della casa che è caduta sui giovani, ed essi sono morti; e sono scampato io solo che ti. Allora Giobbe si alzò e si stracciò il suo mantello e si rase il capo, cadde a terra, si prostrò e disse: "Nudo sono uscito dal grembo di mia madre, e nudo vi ritornerò. il SIGNORE ha dato, il SIGNORE ha tolto, sia benedetto il nome del Signore. In tutto questo Giobbe non peccò e non attribuì a Dio. Un giorno avvenne che i figli di Dio andarono a presentarsi davanti al Signore e anche satana andò in mezzo a loro a presentarsi davanti all'Eterno. E l'Eterno disse a Satana: "Da dove vieni? ". E Satana rispose all'Eterno e disse: "Da un giro sulla terra, e di camminare su e giù. E l'Eterno disse a Satana: "Hai posto attenzione al mio servo Giobbe, che nessuno è come lui sulla terra: uomo integro e retto, teme Dio ed escheweth male? Egli si mantiene saldo nella sua integrità, nonostante tu mi abbia istigato contro di lui per rovinarlo senza alcun motivo. E Satana rispose all'Eterno e disse: "Pelle per pelle; tutto quanto ha, l'uomo è pronto a darlo per la sua vita. Ma stendi la tua mano e toccalo nell'osso e nella carne e vedrai come ti benedirà in faccia. E l'Eterno disse a Satana: "Ecco, egli è in tuo potere; risparmia però la sua vita. Così Satana si ritirò dalla presenza dell'eterno e colpì Giobbe con una piaga maligna, dalla pianta dei piedi alla sua corona.

     Salmo 109:6
     Suscita un empio contro di lui: e un accusatore stia alla sua destra.

     Zaccaria 3:1,2
     Ed egli mi fece vedere il sommo sacerdote Giosuè, ritto davanti all'angelo dell'Eterno, e Satana che stava alla sua destra per accusarlo. E l'Eterno disse a Satana, ti sgridi L'eterno, O Satana, l'eterno che ha scelto Gerusalemme ti sgridi: questo non è un marchio di fuoco?

     Matteo 16:22,23
     Allora Pietro lo prese in disparte e cominciò a riprenderlo, dicendo: "lungi da te, Signore; questo non ti avverrà mai". Ma egli, voltatosi, disse a Pietro "Lungi da me, Satana: tu mi sei di scandalo: "vattene via per non hai il senso delle cose di Dio, ma delle cose degli uomini.

     Marco 1:12,13
     E subito dopo lo Spirito lo sospinse nel deserto. E rimase nel deserto quaranta giorni, tentato da satana; stava con le fiere e gli angeli lo servivano.

     Marco 4:15
     E questi sono per la strada, nei quali viene seminata la parola; ma quando hanno sentito parlare, subito viene Satana e porta via la parola seminata nei loro cuori.

     Marco 8:32,33
     E parlava di queste cose apertamente. E Pietro lo prese in disparte e cominciò a riprenderlo. Ma egli, voltatosi e riguardando i suoi discepoli, sgridò Pietro, dicendo: "Vattene via da me, Satana: "vattene via per non hai il senso delle cose di Dio, ma delle cose degli uomini.
     Matteo 4:10
     Allora Gesù gli disse: "vattene, Satana, poiché sta scritto: "adora il Signore Dio tuo e a lui solo servirai.

     Luca 4:8
     E Gesù, rispondendo, gli disse: "Vattene via da me, Satana, poiché sta scritto: "adora il Signore Dio tuo e a lui solo servirai.

     Luca 13:16
     E non questa donna, figlia di Abramo, che satana ha tenuto legata diciott'anni, essere sciolta da questo legame in giorno di sabato?

     Luca 22:3
     Allora satana entrò in Giuda, soprannominato Iscariota, che era nel numero dei dodici.

     Luca 22:31,32
     E il Signore disse: "Simone, Simone, ecco, Satana ha chiesto di vagliarvi come si vaglia il grano; ma io ho pregato per te, che non venga meno la tua fede; e tu, quando sarai ritornato, conferma i tuoi fratelli.

     Atti 5:3
     Ma Pietro disse: "Anania, perché ha Satana riempito il tuo cuore per farti mentire allo Spirito Santo e trattenere parte del prezzo del terreno?

     Atti 26:16,18
     Ma alzati e rimettiti in piedi; ti sono apparso: per questo scopo, per costituirti ministro e testimone delle cose che hai visto e di quelle per le quali io ti apparirò, ad aprire loro gli occhi e convertirli dalle tenebre alla luce e dal potere di satana a Dio, che essi possono ricevere il perdono dei peccati e un'eredità tra i santificati dalla fede che è in me.

     Romani 16:20
     E il Dio della pace schiaccerà presto Satana sotto i vostri piedi. La grazia del Signore nostro Gesù Cristo sia con voi. Amen.

     1Corinzi 5:4,5
     Nel nome del Signore nostro Gesù Cristo, essendo riuniti assieme voi e il mio spirito, con il potere del Signore nostro Gesù Cristo, che tale sia dato in mano di Satana a perdizione della carne, affinché lo spirito sia salvato nel giorno del Signore nostro Gesù Cristo.

     1:5 Corinthians7
     Non privatevi l'uno dell'altro, se non con il consenso di un tempo, per dedicarvi al digiuno e alla preghiera, poi di nuovo tornate a stare insieme, affinché Satana non vi tenti per la vostra astenetevi.

     2 Corinzi 2:10,11
     A chi voi perdonate qualche cosa perdono anch'io, se ho perdonato qualcosa a chi ho perdonato. Fatto per amor vostro MI ha perdonato, nella persona di Cristo, Satana dovrebbe ottenere un vantaggio di noi: per noi non ignoriamo le sue macchinazioni.

     2 Corinzi 11:13-15
     Per tali sono falsi apostoli, operai fraudolenti, che si trasformano in apostoli di Cristo. E non c'è da meravigliarsi, perché Satana stesso si trasforma in angelo di luce. Non è dunque gran cosa se anche i suoi ministri si trasformano in ministri di giustizia la cui fine sarà secondo le loro opere.

     2 Corinzi 12:7
     E affinché non m'insuperbisca per l'abbondanza delle rivelazioni, mi è stata data una spina nella carne, un angelo di Satana per schiaffeggiarmi affinché non m'insuperbisca.

     1 Tessalonicesi 2:18
     Perciò ci sarebbe venuto a voi, anche io, Paolo, una volta ancora, ma Satana ostacolato.

     2 Tessalonicesi 2:9
     Anche lui, la cui entrata è dopo il lavoro di Satana con ogni potere, di segni e di prodigi bugiardi.

     1 Timoteo 1:20
     Di questi vi sono Imeneo e Alessandro, che ho consegnato a Satana, perché imparino a non bestemmiare.

     1 Timoteo 5:14,15
     Voglio dunque che le donne più giovani si risposino, abbiano figli, la casa, dare all'avversario alcuna occasione di maritino. Per alcuni si sono già sviate dietro a Satana.

     Apocalisse 2:9,13 24
     IO conosco le tue opere, la tua tribolazione, la tua povertà (tuttavia tu sei ricco) e la calunnia di coloro che si dicono Giudei e non lo sono, ma sono una sinagoga di Satana. IO conosco le tue opere e dove tu abiti, là dove Satana ha il suo trono; tuttavia tu rimani fedele al mio nome e non hai rinnegato la mia fede, anche in quei giorni in cui il mio fedele testimone Antipa fu ucciso tra di voi, là dove abita Satana. Ma a voi, lo dico, e agli altri che sono in Tiatira, a quanti non hanno questa dottrina e non hanno conosciuto le profondità di Satana, come essi: non vi impongo alcun altro peso.

     Apocalisse 3:9
     Ecco, io ti consegno alcuni della sinagoga di Satana, che si dicono Giudei e non lo sono, ma mentono; ecco, li farò venire a prostrarsi ai tuoi piedi e conosceranno che io ti ho amato.

     Apocalisse 12:9,7,8
     E il gran dragone, il serpente antico, che è chiamato diavolo e Satana, che seduce tutto il mondo, fu gettato sulla terra, e con lui furono gettati anche i suoi angeli. E vi fu guerra in cielo: Michele e i suoi angeli combatterono contro il dragone; anche il dragone e i suoi angeli combatterono, ma non vinsero e per loro non fu più trovato posto nel cielo.

     Apocalisse 20:2,3,7,8
     Egli prese il dragone, il serpente antico, che è il diavolo e Satana, e lo legò per mille anni, e lo gettò nell'abisso che chiuse e sigillò sopra di lui, perché non seducesse più le nazioni finché fossero compiuti i mille anni, dopo i quali dovrà essere sciolto per poco tempo. E quando i mille anni saranno compiuti, Satana sarà sciolto dalla sua prigione e uscirà per sedurre le nazioni che sono ai quattro angoli della terra, Gog e Magog, per radunarle per la guerra: il loro numero sarà come la sabbia del mare

PRINCIPE DI TIRO
     Ezechiele 28:1-19
     La parola dell'Eterno mi fu nuovamente rivolta, dicendo: "Figlio d'uomo, di' al principe di Tiro: Così dice il Signore DIO: Poiché il tuo cuore si è innalzato e hai detto: io sono un dio, io siedo su un trono di Dio, nel cuore dei mari; ma tu sei un uomo e non un dio, anche se hai fatto il tuo cuore come il cuore di Dio: "Ecco, tu sei più savio di Daniele, nessun segreto rimane nascosto a te: Con la tua sapienza e con la tua intelligenza ti sei procurato ricchezze e hai ammassato oro e argento nei tuoi tesori: Con la tua grande sapienza e dal tuo traffico hai accresciuto le tue ricchezze, e Tuo cuore si è innalzato a motivo delle tue ricchezze: Perciò, così dice il Signore DIO: Poiché tu hai fatto il tuo cuore come il cuore di Dio: "Ecco, io farò venire contro di te le più terribili nazioni; essi sguaineranno le loro spade contro lo splendore della tua sapienza e contamineranno la tua bellezza. Ti precipiteranno nella fossa e tu morirai della morte di quelli che sono trafitti nel cuore dei mari. Ripeterai ancora: "che ti ucciderà, io sono Dio? Ma sarai un uomo e non un dio nelle mani di chi ti trafiggerà. Tu morirai della morte dei non circoncisi morirai per mano di stranieri, perché io ho parlato, dice il Signore DIO. Inoltre, la parola dell'Eterno mi fu rivolta, dicendo: "Figlio d'uomo, innalza una lamentazione sul re di Tiro e digli: "Così dice il Signore DIO: tu eri il sigillo della perfezione, pieno di sapienza e perfetto in bellezza. Tu sei stato in Eden il giardino di Dio; eri coperto d'ogni pietra preziosa: la cornalina, un topazio, diamanti, crisoliti, onici, diaspri, zaffiri, carbonchi, smeraldi e oro; la lavorazione dei tuoi tamburelli e dei tuoi flauti fu preparata per te nel giorno in cui fosti creato. Tu eri un cherubino, unto; e io ti posi sul monte santo di Dio e camminavi in mezzo a pietre di fuoco. Tu eri perfetto nelle tue vie dal giorno che fosti creato, finché fu trovata in te l'iniquità. Con la moltitudine delle tue merci hanno riempito di violenza, e tu hai peccato; perciò ti ho scacciato come un profano dal monte di Dio e ti ho distrutto, O cherubino protettore di mezzo alle pietre di fuoco. Tuo cuore si era innalzato per la tua bellezza; hai corrotto la tua sapienza a motivo del tuo splendore: ti getto a terra, ti metto davanti ai re che ti vedano. Tu hai profanato i tuoi santuari con la moltitudine delle tue iniquità, con la malvagità del tuo traffico; perciò ho fatto uscire di mezzo a te un fuoco che divorerà te, e ti ho ridotto in cenere sulla terra sotto gli occhi di quanti ti guardano. Tutti quelli che ti conoscevano tra i popoli restano stupefatti di te; sei diventato oggetto di terrore e non esisterai mai più.

     Giovanni 13:3,14 ; 4,27 . 30
     E dopo quel boccone, Satana entrò in lui. Allora Gesù gli disse: "Che fai, fallo presto. Egli dunque, preso il boccone uscì subito. era notte.

     I DEMONI, LO SPIRITO IMMONDO
     Luca 9:39,42
     Ed ecco, uno spirito lo afferra e subito egli grida; poi lo contorce e lo fa schiumare, e se ne va da lui. E come egli era ancora a venire, il demonio lo gettò e lo straziò. E Gesù sgridò lo spirito immondo, guarì il fanciullo e lo rese a suo padre.

     IL NEMICO
     Esodo 15:9
     Il nemico diceva: "Inseguirò, raggiungerò, dividerò le spoglie, la mia brama si sazierà su loro; sguainerò la mia spada, la mia mano li distruggerà.




CLICCA QUI PERLO STUDIO DELLA BIBBIA 24
CLICCA QUI PERIL PECCATO E LA LEGGE
CLICCA QUI PER LE INFORMAZIONI SUL COPYRIGHT
CLICCA QUI PER laHOME PAGE