GUERRA SPIRITUALE

ADAMO ED EVA

HOME PAGE
Adamo ed Eva
Battaglia - Guerra Spirituale
Preoccupazioni, Piaceri
Efesini Capitolo 6
Scuse e segni di non essere convertito/a
Gesù tentato
Collegamenti - motore di ricerca di Aronne
La moglie di Lot
La via stretta
La parabola del seminatore
Persecuzioni fino alle morte
NewRight Now
Satana
Satana inganna tutti
Satan Deceives The Whole World—New
BANCO DI GUERRA SPIRITUALE
La storia di Giovanni
Pensieri
Voci
Il sermone nel deserto

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

(Soggetti in questa sezione)

ADAMO ED EVA E IL GIARDINO

1-IL GIARDINO DI EDEN E L'UOMO
2-IL SIGNORE DIO HA CREATO UNA DONNA
3-GUERRA SPIRITUALE: IL SERPENTE, LA TENTAZIONE, E LA CADUTA DELL'UOMO (EVA INGANNATA)
4-LA TENTAZIONE E LA CADUTA DELL'UOMO (ADAMO DISUBBIDISCE DIO)
5-IL PECCATO DESIDERA AVERTI
6-ADAMO HA PECCATO: ILORO OCCHI SI SONO APERTI, LORO CERCAVANO DI COPRIRE LA LORO NUDITA
7-ADAMO ED EVA SI NASCONDONO DAL SIGNORE DIO
8-UNA NOTA DI INTERESSE: CHI FA DEL MALE ODIA LA LUCE
9-ADAMO AVEVAUNA SCUSA: HA DATO LA COLPA ALLA DONNA
10-LA DONNA AVEVA UNA SCUSA: HA DATO LA COLPA AL SERPENTE
11-IL SIGNORE PRONUNCIA GIUDIZIO SUL SERPENTE
12-UN RIASSUNTO SUL GIUDIZIO CONTRO IL SERPENTE
13-IL SIGNORE DIO PRONUNCIA GIUDIZIO SULLA DONNA
14-UN RIASSUNTO DEL GIUDIZIO CONTRO LA DONNA E L'UMANITA'
15-IL SIGNORE PRONUNCIA GIUDIZIO SU ADAMO
16-UNA LISTA DEI GIUDIZI CONTRO ADAMO, L'UMANITA', E LA CREAZIONE (MALEDIZIONI)
17-GUERRA SPIRITUALE: UNA LISTA SU COME LA DONNA ERA TENTATA
18-UNA NOTA DI INTERESSE: CI SONO DUE VALORI SULLA TUA VITA
19-UNA NOTA DI INTERESSE: ‘’SE VIVO IN UN AMBIENTE BUONO, SMETTERO' DI PECCARE?"
20-UNA NOTA DI INTERESSE: GESU' ASPETTA, LA CREAZIONE ASPETTA, I SANTI ASPETTANO
21-UNA NOTA DI INTERESSE: PERCHE' NON HANNO MANGIATO DALL'ALBERO DELLA VITA?


ADAMO ED EVA E IL GIARDINO
1-IL GIARDINO DI EDEN E L'UOMO

 

  DIO IL SIGNORE PIANTO’ UN GIARDINO IN EDEN, A ORIENTE, E VI POSE L’UOMO CHE AVEVA FORMATO-Ge 2:8.  DIO IL SIGNORE PRESE DUNQUE L’UOMO E LO POSE NEL GIARDINO DI EDEN AFFINCHE’ LO LAVORASSE E LO CUSTODISSE.

  Nota che il Signore ha messo Adamo dove Egli voleva e gli ha dato del lavoro da fare (perché lavorasse la terra e la custodisse ).  DIO IL SIGNORE ORDINò ALL’UOMO:  MANGIA PURE DA OGNI ALBERO DEL GIARDINO, MA DELL’ALBERO DELLA CONOSCENZA DEL BENE E DEL MALE NON NE MANGIARE, PERCHé il GIORNO CHE TU NE MANGERAI, CERTAMENTE MORIRAI-Ge 2:15-17.

  Adamo poteva mangiare da ogni albero, eccetto uno.  Dio ha dato un ordine ad Adamo.  Peccato significa disubbidire ai comandamenti di Dio.  Dio ha anche avvertito Adamo circa le conseguenze della disubbidienza al Suo ordine.  La punizione per la disubbidienza sarebbe stata la morte.  L’ubbidienza di Adamo doveva essere provata.  Noi dobbiamo temere Dio- Lu 12:5.

   Perché è scritto, CON IL TIMORE DEL SIGNORE SI EVITA IL MALE- Pr 16:6. Noi dobbiamo capire che IL SALARIO DEL PECCATO E’ LA MORTE-Ro 6:23.

  Noi supponiamo che Adamo avesse timore di Dio e del Suo giudizio.  Adamo aveva la scelta di credere alla Parola di Dio o di non credere.  Nota che Adamo era in compagnia di Dio.  Nessun peccato lo seperava da Dio in questo momento.

 

2-IL SIGNORE DIO HA FATTO UNA DONNA

   POI DIO IL SIGNORE DISSE: “NON E’ BENE CHE L’UOMO SIA SOLO, IO GLI FARO’ UN AIUTO ADATTO A LUI”.  ALLORA DIO IL SIGNORE FECE CADERE L’UOMO  IN UN PROFONDO, IL QUALE SI ADDORMENTO’ne PRESE UNA COSTOLa , E RInCHIUSE LA CARNE AL POSTO Di ESSA.  DIO IL SIGNORE, CON LA COSTOLA TOLTA ALL’UOMO, FORMO’ UNA DONNA E LA CONDUSSE ALL’UOMO-Ge 2:18,21,22.  DIO CREO’ L’UOMO A SUA IMMAGINE… LI CREO’ MASCHIO E FEMMINA-Ge 1:27.  E DIEDE LORO IL NOME ‘UOMO’, NEL GIORNO IN CUI FURONO CREATI-Ge 5:2.  DIO LI BENEDISSE, E DISSE LORO:  SIATE FECONDI E MOLTIPLICATEVI, RIEMPITE LA TERRA- Ge 1:28.  L’UOMO E SUA MOGLIE ERANO ENTRAMBI NUDI E NON AVEVANO VERGOGNA- Ge 2:25.  Il primo matrimonio era stabilito da Dio.

 

3-IL SERPENTE, LA TENTAZIONE, E LA CADUTA DELL 'UOMO (EVA INGANNATA)


   Mentre esaminiamo come Satana abbia ingannato Eva, stiamo attenti a come egli utilizzi oggi gli stessi metodi su di noi. Egli parla nei nostri pensieri, attraverso altre persone, attraverso situazioni, attraverso la nostra carne ed emozioni, e attraverso vie impreviste per indurci a fare il contrario di ciò che Dio vorrebbe facessimo.  Lui dice bugie.  Provoca le nostre emozioni, usa la nostra rabbia, l’amarezza, le paure, le gelosie, l’invidia, l’amore, ed anche le buone intenzioni per persuaderci a fare il contrario della volontà di Dio.  Usa le tentazioni, le persecuzioni e le minacce.  Usa i piaceri di questa vita, l’inganno delle ricchezze, i desideri per altre cose, e le preoccupazioni di questo mondo.  Usa cose che i nostri cuori desiderano.  Usa le nostre ambizioni per andare avanti, e la nostra voglia  di prosperare e di ottenere più cose.  Usa il nostro desiderio di voler essere qualcuno di speciale.  Ci fa credere che agiamo secondo la volontà di  Dio, quando in realtà Gli siamo disubbidienti. Egli cerca di far credere a molti che la Bibbia non sia vera e ad altri che essa abbia un significato diverso.Egli fa credere di non esistere , portandoci a sottovalutare i suoi grandi poteri  di inganno.  Queste bugie di Satana, ci rendono confusi, e la Parola di Dio diventa contorta nella nostra mente.  Usa la Sacra Scrittura (nei nostri pensieri) per ingannarci.  Non ci fa odiare il peccato ed ogni via del male. Ci persuade a pensare che non saremo mai giudicati da Dio.  Ci fa credere che stiamo andando in cielo, mentre in realtà, stiamo andando all’inferno.  Ci fa esaminare noi stessi e la nostra relazione con Dio attraverso emozioni, piuttosto che attraverso la verità del Vangelo.  Ci porta a tante distrazioni quando apriamo la Bibbia per leggerla e studiarla.  Può mandare persone che sembrano veri Cristiani, ma che, in realtà, sono lupi vestiti da agnelli.  E se Dio ci manda qualcuno, Satana può manipolare i nostri pensieri facendoci dubitare che questa persona provenga da Dio.  Satana ci porta a far credere che i pensieri che ci inducono a peccare, siano in realtà i nostri pensieri.  Altre volte ci fa credere che essi vengano da Dio, quando in realtà provengano da lui.

 

   Egli ci fa credere che i veri ministri di Dio siano falsi, e che quelli non veri, in realtà, siano ministri di Dio.  Come è scritto, QUEI TALI SONO FALSI APOSTOLI, OPERAI FRAUDULENTI, CHE SI TRAVESTONO DA APOSTOLI DI CRISTO.  NON C’è DA MERAVIGLIARSi, PERCHE’ ANCHE SATANA SI TRAVESTE DA ANGELO DI LUCE NON E’ DUNQUE COSA ECCEZIONALE SE ANCHE I SUOI SERVITORI SI TRAVESTONO DA SERVITORI DI GIUSTIZIA- 2 Co 11:13-15.

 

   Satana è un maestro dell’inganno.  Come è scritto, IL SERPENTE ANTICO, CHIAMATO DIAVOLO E SATANA, IL SEDUTTORE DI TUTTO IL MONDO- Ap 12:9.  Satana è anche chiamato l’accusatore- Ap 12:10. Lo sei anche tu?

   In Ezechiele capitolo 28, vediamo qualche riferimento riguardante Satana.  Nel versetto 12 è scritto, PIENO DI SAGGEZZA, DI UNA BELLEZZA PERFETTA.  Nel versetto 13, ERI IN EDEN, IL GIARDINO DI DIO.  Il versetto 13 ci fa anche vedere che Satana è stato creato.  Il versetto 17 dice, IL TUO CUORE Siè INSUPERBITO PER LA TUA BELLEZZA, TU HAI CORROTTO LA TUA SAGGEZZA A CAUSA DEL TUO SPLENDORE.  Is 14:12-14 ci dà altre informazioni:  ASTRO MATTUTINO… TU DICEVI IN CUOR TUO… INNALZERò IL MIO TRONO AL DI SOPRA DELLE STELLE DI DIO… SARò SIMILE ALL’ALTISSIMO.  Cosi, vediamo Satana PIENO DI SAGGEZZA, e DI UNA BELLEZZA PERFETTA, e PIENO DISPLENDORE.  Tante persone sottovalutano la furbizia e  capacità  ingannevoli di Satana.

 
    IL SERPENTE (anche chiamato Satana, il diavolo e Lucifero) ERA IL PIù ASTUTO (o furbo) DI TUTTI GLI ANIMALI (o animale selvaggio) DEI CAMPI creati da DIO IL SIGNORE .  ESSO DISSE ALLA DONNA:  COME!  DIO VI HA DETTO DI NON MANGIARE DA NESSUN ALBERO DEL GIARDINO?- Ge 3:1.  Il serpente, anche chiamato Satana, ora inizia a confondereEva, ad ingannarla, e a farle dubitare quanto  detto da Dio, facendole alla fine disubbidire l’ordine di Dio.  Oggi sentiamo la stessa voce nei nostri pensieri.  Nota anche che il serpente non ha usato le parole di Dio in questo caso, ma piuttosto usava l’inganno e l’evasione, dicendo, COME! DIO VI HA DETTO?  Poi ha usato le parole, DI NON MANGIARE DA NESSUN ALBERO DEL GIARDINO?  Mentre il serpente parlava, non ha chiamato Dio il Signore, ma lo chiamava solo Dio, forse provando a sminuire Dio nella mente della donna.  Dalle prime parole DIO VI HA DETTO, si può vedere che il serpente è un nemico di Dio.  Lui sta provando a far dubitare la Parola di Dio.  Sta sfidando la Parola di Dio.  Inizia con una domanda per aprire la conversazione.  E’ quasi come se volesse farti sapere qualcosa, ma in realtà è l’inizio di un inganno.  La sua intenzione era di far dubitare la donna.  Dio non è un Dio di confusione, ma Satana lo è- 1 Co 14:33.  Cosi, abbiamo l’inizio dell’attacco di Satana, portando la donna al dubitare, alla  confusione, e all’ inganno.  Eva non capiva l’inganno e la furbizia di Satana.  Non lo ha visto come una minaccia.  Oggi è la stessa cosa con quasi tutte le persone.  La donna doveva andare via, ma non l’ha fatto.  Ha scelto di entrare in un dialogo con il serpente.  Quel dialogo è stato un grande errore.  Ella non si rendeva conto che il diavolo era il suo nemico.  Il serpente sembra anche insinuare che Dio sia troppo esigente e prepotente, e che non ami realmente la donna, perché ella poteva mangiare il frutto di ogni albero, eccetto uno.  Sicuramente, se Dio l’avesse amata realmente, le avrebbe dato qualsiasi cosa che voleva.

 

   LA DONNA RISPOSE AL SERPENTE:  DEL FRUTTO DEGLI ALBERI DEL GIARDINO NE POSSIAMO MANGIARE, MA DEL FRUTTO DELL’ALBERO CHE è IN MEZZO AL GIARDINO DIO HA DETTO:  NON NE MANGIATE E NON LO TOCCATE, ALTRIMENTE MORIRETE- Ge 3:2,3.  Nota la confusione su ciò che ha detto Dio.  Nei suoi pensieri, la donna inizia a dubitare la Parola di Dio.  Eva ha detto certe parole, che Dio non ha detto, come, E NON LO TOCCATE.  La sua risposta al serpente era un’impressione generale su ciò che pensava avesse detto Dio, piuttosto che le parole esatte di Dio.  Nota anche che lei ha detto, NON NE MANGIATE… ALTRIMENTI MORIRETE.  Dio ha detto, CERTAMENTE MORIRAI.  La risposta di Eva “Altrimenti morirete” non ha la stessa forza, come la Parola comunicata da Dio.  Il suo modo di rispondere potrebbe sembrare che il suo credo e la fiducia in Dio e la Sua Parola erano come un’onda, anche se lei aveva timore del giudizio di Dio.  Cosi, se Satana voleva che lei disobbedisse Dio, avrebbe dovuto eliminare il timore del giudizio di Dio, ossia la morte.  Satana ha vinto la prima partita.

   IL SERPENTE DISSE ALLA DONNA:  NO, NON MORIRETE AFFATTO- Ge 3:4.  Dio ha detto, CERTAMENTE MORIRAI.  Certamente, Dio non l’avrebbe fatta morire semplicemente perché ella ha mangiato della frutta di un particolare albero.  Le parole di Satana, NON MORIRETE hanno una certa forza.  Satana contraddisse direttamente la Parola di Dio, minando il concetto dell’assoluta autorità di Dio.  Satana sta beffando l’autorità di Dio.  Sembra suggerire che la donna sia limitata nella sua posizione di credere nella Parola di Dio.  e fidarsi della Parola di Dio NON MORIRETE AFFATTO, è la stessa bugia che oggi Satana mette nella nostra mente.  Satana ci induce a pensare che non periremo e che l’inferno sia solo per persone cattive.  Egli ti dice che sei una persona molto brava, per cui Dio ti farà sicuramente entrare in cielo.  Satana può dirci che non c’è nessun posto come l’inferno o il lago di zolfo, e certamente, un buon Dio pieno d’amore e di misericordia non ci manderà mai lì.  Satana può dirci che l’idea della punizione eterna non sia affatto vera.  Il diavolo può dirci che va bene disubbidire a Dio, e che va bene peccare e vivere come vogliamo.  Il diavolo può dirci che non dobbiamo pentirci di tutti i peccati.  Non c’è bisogno di leggere la Bibbia.  Non c’è bisogno di ascoltare e ubbidire il Vangelo.  Non c’è bisogno di andare in Chiesa.  Satana insinuarsi nei nostri pensieri dicendoci che non dobbiamo mai rendere conto dei peccati.  Che non dobbiamo mai andare al giudizio del Santo Dio.  Non dobbiamo preoccuparci.  Dio non ci farà mai perire nel lago di zolfo.  Il risultato: la donna dovrebbe avere dubbi della Parola di Dio.

   E’ qui  il conflitto:  fra la verità della Parola di Dio e le bugie di Satana.E’ fra la verità della Parola di Dio e le nostre emozioni.  E’ fra la verità della Parola di Dio e i nostri desideri carnali.  Siamo in una battaglia fra la VERITà della Parola di Dio e le bugie del diavolo.  C’è una battaglia nei nostri pensieri e la verità della Parola di Dio e le tradizioni degli uomini, i pastori, le Chiese, le denominazioni, e i nostri stessi pensieri errati.  Satana è un maestro nel provocarci confusione, nell’ingannarci, e nel farci dubitare.  E’ scritto, IL DIAVOLO…BUGIARDO E PADRE DELLA MENZOGNA- Gv 8:44.  Dicendo alla donna, NON MORIRETE AFFATTO, il serpente insinuava che Dio le ha detto una bugia.

   Il serpente ha prima seminato dubbio e confusione nella mente della donna.  Ora, contraddice direttamente la verità della Parola di Dio, provando a rimuovere il timore del giudizio di Dio, che era CERTAMENTE MORIRETE.  La donna doveva scegliere a quale voce credere.  Doveva scegliere se riporre la sua fiducia nelle Parole di Dio, o in quelle del serpente.  Noi, oggi, dobbiamo fare la stessa scelta.  Metteremo la nostra fiducia nella Parola di Dio?  O la metteremo nei pensieri errati che abbiamo nella mente, o negli insegnanti ciechi o negli altri?

   Il serpente sapeva che se Eva avesse scelto di credere alle sue parole piuttosto che alla Parola di Dio, egli avrebbe certamente avuto successo.  Cosi, continuava a fare ancor più che contraddire solo la Parola di Dio, persuadendo la donna anche in altri modi.


   Satana è chiamato L’ACCUSATORE- Ap 12:10.  Lui accusa i fratelli, e Dio.  Ora il serpente proverà a spiegare ad Eva perché Dio ha mentito. Poi il serpente disse, MA DIO SA CHE NEL GIORNO IN CUI NE MANGERETE, I VOSTRI OCCHI SI APRIRANNO E SARETE COME DIO, AVENDO LA CONOSCENZA DEL BENE E DEL MALE- Ge 3:5.  Nota le parole di Satana, MA DIO SA.  Questo ci dà l’impressione che vada bene agli occhi di Dio e che Dio le abbia mentito per questi motivi.

  Poi Satana le disse, “CHE NEL GIORNO CHE NE MANGERETE”, con questa dichiarazione sembra che il serpente inciti la donna a disubbidire a Dio piuttosto prima che poi.  Poi continua a dire, I VOSTRI OCCHI SI APRIRANNO.  Il serpente sta svegliando la sua curiosità.  La induce a far credere che qualche cosa di molto buono e speciale le succederà, se solo mangerà e disubbidirà a Dio.  Ella doveva pensare che potrebbe significare I VOSTRI OCCHI SI APRIRANNO.

 

   Poi Satana continuò (o continua?) con le parole, E SARETE COME DIO.  Quale meravigliosa promessa il serpente le stava dando E SARETE COME DIO.  Essere come Dio significa fare quello che vuoi, e non dare conto a nessuno.  Essere un Dio significa essere qualcosa di speciale, controllare il proprio destino; certamente, oggi tante persone vorrebbero questo..  E’ una forma attuale di predicazione di molte Chiese odierne.

 

   Il serpente aggiunge queste parole, AVENDO LA CONOSCENZA DEL BENE E DEL MALE.  Satana stava dicendo alla donna che la via della conoscenza consisteva in una deviazione alla Parola di Dio.  La donna doveva pensare:  “Cosa è il bene e il male”?  Infatti, se disubbidiva a Dio e faceva ciò che Satana le stava inducendo a fare, avrebbe saputo e capito IL BENE E IL MALE.  Lei sarebbe morta, nonostante Satana le avesse assicurato il contrario.  Le parole abili e ingannevoli di Satana, piene di mezze verità e di bugie, avevano effetto sulla donna.  Il timore del giudizio di Dio è stato eliminato.  Ora, la donna era tentata e doveva pensare:  “poiché Dio sa tutto questo in ogni caso, certamente, deve essere giusto”.

 

   Il serpente ha usato più o meno 46 parole, che hanno cambiato la storia del mondo.  Non sottovalutare il tuo nemico, il diavolo.  Satana sa esattamente qualI pensieri mettere nella nostra mente per tentarci, pensieri che il nostro cuore vuole sentire.  E’ scritto, SATANA!...TU NON HAI IL SENSO…DELLE COSE DEGLI UOMINI- Mt 16:23.

   Ora vengano fuori i desideri carnali.  Il cibo può essere una grande tentazione.  I desideri delle nostra carne e dei nostri occhi possono essere una grande tentazione.  Satana può inserirsi nei nostri pensieri dicendoci:“se ti sembra giusto, va tutto bene”.  Perché se pensiamo che non vi sia  nulla di sbagliato nel fare una cosa, allora perché non farlo?

 

   LA DONNA OSSERVÒ CHE PER NUTRIRSI L’ALBERO ERA BUONO, BELLO DA VEDERE E DESIDERABILE PER ACQUISTARE CONOSCENZA- Ge 3:6.  Il versetto ha detto, punto 1- LA DONNA OSSERVÒpunto 2- CHE ERA BELLO DA VEDERE (i desideri degli occhi iniziano a sollecitare il peccato).  La vista può essere un sentiero che ci conduceal peccato.  Lei vede, punto 3- L’ALBERO ERA DESIDERABILE.  I desideri della carne iniziano a indurla a a disubbidire a Dio.  Il cibo può essere un sentiero che ci porta a peccare.  Satana ha tentato Gesù riguardo al cibo.  Lei vedeva che l’albero, punto 4- ERA DESIDERABILE, punto 5- PER ACQUISTARE CONOSCENZA.

   Il desiderio può portare alla cupidigia che è peccato.  L’idea di non poter avere qualcosa la fa desiderare ancor più.  I desideri carnali della donna probabilmente saranno aumentati.  I suoi desideri empi la incitavano a peccare.  Ella iniziava a desiderare e a bramare la frutta.  La Parola di Dio ci avverte sulla cupidigia.  Infatti, gli occhi degli uomini sono insaziabili - Pr 27:20.  La donna aveva il magnifico giardino di Eden per dimorare.  Lei poteva mangiare ogni frutta nel giardino, ma non era abbastanza.  Non sembrava essere grata per ciò che aveva, voleva di più.  Possiamo considerare, Ro 1:21- perché, PUR AVENDO CONOSCIUTO DIO, NON L’HANNO GLORIFICATO COME DIO, Né L’HANNO RINGRAZIATO, MA SI SON DATI A VANI RAGIONAMENTI E IL LORO CUORE PRIVO D’INTELLIGENZA SE è OTTENEBRATO.  Per questo Dio li ha abbandonati – Ro 1:24.  Il serpente l’ha indotta a vedere ciò che non aveva, piuttosto che quanto aveva.


    Il timore del giudizio di Dio è stato eliminato.  La donna non aveva più paura del giudizio della morte.  Si è anche resa conto dei grandi benefici nel mangiare questa particolare frutta.  Come può essere detto dal diavolo, “Non c’è niente da perdere, è tutto da guadagnare”.  E’ scritto, C’è UNA VIA CHE ALL’UOMO SEMBRA DIRITTA, MA ESSA CONDUCE ALLA MORTE- Pr 14:12.  Sembrava giusto alla donna mangiare la frutta.


   Può essere che la donna fosse talmente eccitata che corse all’albero per mangiare la frutta proibita.  Cosi ella, PRESE IL FRUTTO, LO MANGIÒ- Ge 3:6.  LEI L’HA PRESO LEI…L’HA MANGIATO.  La donna ha visto, ha desiderato, ha preso, e poi ha mangiato.  Ha peccato, ha disubbidito a Dio.  E ADAMO NON FU SEDOTTO, MA LA DONNA, ESSENDO STATA SEDOTTA, CADDE IN TRASGRESSIONE- 1 Ti 2:14.  A questo punto, non sembrava consapevole di aver fatto un errore. 

4-LA TENTAZIONE E LA CADUTA DELL 'UOMO (ADAMO DISOBEDISCE A DIO

   Ora lei vuole che suo marito condivida quello che considera la sua fortuna, il suo peccato cattivo.  Tante volte facciamo qualcosa di sbagliato e poi vogliamo coinvolgere anche altre persone.  Vogliamo che le persone vedano le cose come la vediamo noi.  E NE DIEDE ANCHE A SUO MARITO, CHE ERA CON LEI, ED EGLI NE MANGIò- Ge 3:6.  Adamo è diventato il seguace di sua moglie, piuttosto che del Signore Dio.  Adamo, il capo, diventò il seguace della donna.  Ad Adamo sembrava giusto seguire la parola di sua moglie, piuttosto che la Parola di Dio.

    Ora il peccato era nel mondo.  Adamo (l’uomo), dal quale deriva la linea di sangue, ha peccato.  PERCIò, PER MEZZO DI UN SOLO UOMO IL PECCATO è ENTRATO NEL MONDO, E PER MEZZO DEL PECCATO LA MORTE, E COSì LA MORTE è PASSATA SU TUTTI GLI UOMINI, perché TUTTI HANNO PECCATO- Ro 5:12. DUNQUE, COME CON UNA SOLA TRASGRESSIONE LA CONDANNA Si è ESTESA A TUTTI GLI UOMINI… COME PER LA DISUBBIDIENZA DI UN SOLO UOMO I MOLTI SONO STATI RESI PECCATORI- Ro 5:18,19.

 

5-IL PECCATO DESIDERA DI AVERTI: IL SALARIO DEL PECCATO E LA MORTE

 

    Il diavolo lavora per condurci al peccato.  Il peccato desidera regnare su di noi.  Satana desidera regnare su di noi.  Come è scritto, IL PECCATO TI STA SPIANDO ALLA PORTA, E I SUOI DESIDERI SONO CONTRO DI TE- Ge 4:7.  perché UNO è SCHIAVO DI Ciò CHE LO HA VINTO- 2 P 2:19.  perché LA CARNE HA DESIDERI CONTRARI ALLO SPIRITO E LO SPIRITO HA DESIDERI CONTRARI ALLA CARNE, SONO COSE OPPOSTE TRA DI LORO, IN MODO CHE NON POSSIATE FARE CIO’ CHE VORRESTE- Ga 5:17.

    Romani:  Il capitolo 6 ci illustra una persona non sottomessa a Dio.  RIMARREMO NEL PECCATO- v 1 – Vivremo nel peccato – v 2 SERVIAMO IL PECCATO- v 6.  Il peccato regna nel nostro corpo – v 12.  UBBIDIAMO alle nostre concupiscenze – v 12.  CONCEDIAMO LE NOSTRE MEMBRA AL PECCATO, COME STRUMENTI DI INIQUITà – v 13.  Il peccato ha POTERE SU DI NOI – v 14.  Diventiamo SCHIAVI PER UBBIDIRE… AL PECCATO – v 16.  SIAMO SCHIAVI DEL PECCATO v 17.  PRESTIAMO LE NOSTRE MEMBRA AL SERVIZIO DELL’IMPURITà – v 19.  Prestiamo le nostre membra SCHIAVI DI INIQUITà v 19. Il risultato è la morte.  Perché IL SALARIO DEL PECCATO è LA MORTE- Ro 6:23.

    La Parola di Dio dice anche, in Romani capitolo 6, Non RIMARREMO NEL PECCATO- v 1.  Noi che siamo morti al peccato COME VIVREMMO ANCORA IN ESSO? – v 2.  NON SERVIAMO Più AL PECCATO – v 6.  NON REGNI DUNQUE IL PECCATO NEL NOSTRO CORPO – v 12.  PER UBBIDIRE ALLE SUE CONCUPISCENZE  v 12.  NON PRESTATE LE VOSTRE MEMBRA AL PECCATO, COME STRUMENTI D’INIQUITà  v 13.  Che Dio ci guardi dal peccare.  PRESTATE ORA LE VOSTRE MEMBRA AL SERVIZIO DELLA GIUSTIZIA PER LA SANTIFICAZIONE – v 19.  perché IL SALARIO DEL PECCATO è LA MORTE- Ro 6:23.

 

6-ADAMO HA PECCATO: I LORO OCCHI SONO STATI APERTI, LORO CERCAVANO DI COPRIRE LA LORO NUDITA

   ALLORA SI APRIRONO GLI OCCHI AD ENTRAMBI E SI ACCORSERO CHE ERANO NUDI, UNIRONO DELLE FOGLIE DI FICO E FECERO DELLE CINTURE- Ge 3:7. Ora si rendevano conto di quanto detto da Dio, ma era troppo tardi.  Il serpente ha abilmente incantato, confuso e ingannato la donna, usando una combinazione di mezze verità e di bugie.  Satana ha detto ad Eva ciòche voleva sentire il suo cuore.  Egli sa come inserirsi nei nostri pensieri dicendoci esattamente ciò che vogliamo sentire.  Il risultato è che Eva è stata sopraffatta dai propri desideri, e ha disubbidito a Dio. Poi Adamo ha ubbidito a sua moglie, piuttosto che a Dio, mangiando anch’ egli la frutta.  ALLORA SI APRIRONO GLI OCCHI.  Ora capivano il bene e il male.  Ora vedevano le cose diversamente da prima, presto avrebbero capito il giudizio e le con sequenze del peccato.  Perché IL SALARIO DEL PECCATO è LA MORTE- Ro 6:23.

 

   Ora conoscevano il bene ma non erano capaci a farlo.  Ora conoscevano il male ma non potevano resistere.  S’ACCORSERO CHE ERANO NUDI.  Ora capivano le cose non capite prima.  Il peccato ci fa diventare nudi, e la NUDITà è una vergogna- Ap 3:18.  Ora volevano coprire o nascondere la loro vergogna, la loro nudità e il loro peccato.

 

   UNIRONO DELLE FOGLIE DI FICO E FECERO DELLE CINTURE.  Le foglie di fico rappresentano il tentativo dell’uomo di salvare sé stesso facendo delle opere buone.  Le foglie di fico non si possono purificare o lavare dai nostri peccati.  Le foglie di fico non possono coprire la vergogna della nostra nudità.  Le persone provano a nascondere i propri peccati.  COME FANNO GLI UOMINI, HO COPERTO  I MIEI ERRORI CELANDONEL PETTO LA MIA INIQUITà, perché AVEVO PAURA DELLA FOLLA E DEL DISPREZZO DELLE FAMIGLIE, AL PUNTO DA STARMENE TRANQUILLO E NON USCIR DI CASA- Gb 31:33,34.  Oggi Tante persone tentano di nascondere il proprio peccato e la propria nudità in una varietà di modi, facendo opere buone o seguendo una certa confessione.  Altre possono tentare di coprire la loro vergogna predicando nei pulpiti, o negli auditori, o nel fare i missionari.  La loro predicazione consiste in parole e in storie di uomini prive della Parola di Dio.  Loro HANNO DEVIATO A DISCORSI SENZA SENSO.  VOGLIONO ESSERE DOTTORI DELLA LEGGE MA IN REALTà NON SANNO QUELLO CHE DICONO- 1 Ti 1:6,7.  Non capiscono che non sanno quello che dicono perché LE TENEBRE in cui camminano HANNO ACCECATO i loro occhi- 1 Gv 2:11.  Alcuni tentarono di coprire la loro nudità andando in Chiesa, cantando nel coro, o insegnando in una classe della scuola domenicale.  Quale posto migliore per calmare la coscienza del peccato dietro un pulpito o in una Chiesa tiepida che non predica sul peccato, il giudizio, e la dannazione eterna.  Altri tentano di coprire la propria nudità offrendo soldi alla Chiesa o ad un’organizzazione caritativa, o coinvolgendosi nelle cause del mondo che paiono giuste.  Possono avere le lodi degli uomini, ma periranno all’inferno.

 

   Oggi Tante persone rifiutano di ammettere di peccare o di sbagliare.  Non sanno nemmeno di essere nudi, la loro copertura è l’inganno. SEGNATI DA UN MARCHIO NELLA PROPRIA COSCIENZA- 1 Ti 4:2.  Sono come alberi che camminano senza la comprensione- Mr 8:24.  Non capiscono la Parola di Dio.  L’intima relazione di Adamo con Dio era interrotta.  Miliardi di tombe testimoniano che quando Dio ha detto CERTAMENTE MORIRAI, intendeva esattamente quello.  Infatti, queste parole provano che la Parola di Dio è vera.  L’uomo e la donna coprivano la loro nudità l’uno dall’altra, nascondendosi da Dio.  E da allora fino ad oggi, le persone parlano e fanno del male, sperando di non essere scoperte.  Tentano ancora di nascondere agli altri ciò che dicono e che fanno.

7-ADAMO ED EVA SI NASCONDONO DAL SIGNORE DIO

 

    POI UDIRONO LA VOCE DI DIO IL SIGNORE, IL QUALE CAMMINAVA NEL GIARDINO SUL FAR DELLA SERA, E L’UOMO E SUA MOGLIE SI NASCOSERO DALLA PRESENZA DI DIO IL SIGNORE FRA GLI ALBERI DEL GIARDINO- Ge 3:18.  La vergogna, la paura, e la colpevolezza è spesso il risultato del peccato.  Il peccato rende perverso il nostro giudizio e ci inganna.  Come è scritto, IL PECCATO… MI TRASSE IN INGANNO… MI UCCISE- Ro 7:11.  Adamo non ha visto il volto di Dio, ma piuttosto UDI’ LA VOCE DI DIO.  L’UOMO E SUA MOGLIE SI NASCOSERO.  Spesso, quando appare la luce, il buio si vuole nascondere.  La luce smaschera il buio.  Come è scritto, perché CHIUNQUE FA COSE MALVAGIE ODIA LA LUCE E NON VIENE ALLA LUCE, affinché LE SUE OPERE NON SIANO SCOPERTE- Gv 3:20.

 

    Avevano paura.  Adamo non voleva che la propria nudità fosse esposta.  Non voleva che il suo peccato fosse esposto.  Come è scritto, COME FANNO GLI UOMINI, HO COPERTO I MIEI ERRORI CELANDO NEL PETTO LA MIA INIQUITà- Gb 31:33.  Il giudizio stava per arrivare , e loro non volevano affrontarlo.  Il peccato ci porta ad essere più preoccupati per ciò che ci accadrà, piuttosto che per il fatto che abbiamo disubbidito a Dio.  Il peccato ci può far preoccupare più per la nostra apparenza e per quello che la gente pensa di noi, piuttosto che per il fatto che abbiamo peccato contro Dio Santo.  Adamo era più consapevole della propria nudità, che della sua disubbidienza al Signore Dio.  Adamo sembrava più preoccupato per le conseguenze di ciò che ha fatto, che del peccato commesso.  Il peccato cerca rifugio nel nascondersi, nell’evasione, in mezze verità, nelle bugie e nell’inganno.  Per natura la nostra carne vuole peccare e fare cose piacevoli, senza, però, voler pagare il prezzo delle nostre azioni.  Perché Adamo e la donna avevano paura quando erano nudi?  La loro nudità ha rivelato la loro trasgressione.  Noi dobbiamo capire, E’ STABILITO CHE GLI UOMINI MUOIANO UNA VOLTA SOLA, DOPO DI CHE ARRIVA IL GIUDIZIO- Eb 9:27.  Nascondendosi, hanno forse pensato che potessero sfuggire al giudizio di Dio?  Hanno pensato che Dio non potesse trovarli?  Hanno pensato che Egli andasse via e dimenticasse il loro peccato?  Hanno pensato che Dio avesse dimenticato le Sue parole?  Oggi Satana si insinua nella mente di molte persone dicendo loro che non dovranno rendere conto delle proprie azioni, che non saranno mai chiamate al giudizio, e che andrà tutto bene.  Ricorda, c’è una battaglia nei nostri pensieri fra la VERITà della Parola di Dio e le ingannevoli bugie e le mezze verità del diavolo.

 

8-UNA NOTA DI INTERESSE CHI FA DEL MALE ODIA LA LUCE

 

    IL GIUDIZIO è QUESTO:  LA LUCE (Gesù) è VENUTA NEL MONDO E GLI UOMINI HANNO PREFERITO LE TENEBRE ALLA LUCE, perché LE LORO OPERE ERANO MALVAGIE.  Perché CHIUNQUE FA COSE MALVAGIE ODIA LA LUCE (Gesù)  E NON VIENE ALLA LUCE (Gesù)  affinché LE PROPRIE OPERE (quello che fa)  NON SIANO SCOPERTE.  (La persona che fa del male non andrà da Gesù, per paura che il male fatto venga alla luce).  MA CHI METTE IN PRATICA LA VERITà VIENE ALLA LUCE, affinché LE SUE OPERE SIANO MANIFESTATE, perché SONO FATTE IN DIO- Gv 3:19-21.  Adamo e sua moglie si nascondevano.  Avevano paura.

 
9-ADAMO AVEVO UNA SCUSA: HA DATO LA COLPA ALLA DONNA 

 

    DIO IL SIGNORE CHIAMò L’UOMO E GLI DISSE: DOVE SEI? EGLI (Adamo) RISPOSE: HO UDITO LA TUA VOCE NEL GIARDINO ED, ESSENDO NUDO, HO AVUTO PAURA, , E MI SONO NASCOSTO- Ge 3:9,10. Adamo non ha detto di aver paura perché ha disubbidito a Dio. Adamo aveva paura perché era nudo. Era nudo perché ha disubbidito a Dio. Qui c’è l’inizio della schiavitù alla paura. Osserviamo un quadro generale di Adamo che si nasconde da Dio, ma Dio lo cerca. Qui c’è l’inizio dell’uomo che si nasconde da Dio per il peccato, ma un Dio amorevole che cerca l’uomo. Adamo non ha ammesso subito di aver peccato. Ha ammesso solamente di essere nudo, il risultato del suo peccato.

 

   DIO DISSE:  CHI TI HA MOSTRATO CHE ERI NUDO?  HAI FORSE MANGIATO DEL FRUTTO DELL’ALBERO, CHE TI AVEVO COMANDATO DI NON MANGIARE?- Ge 3:11.  Il Signore Dio parla prima con l’uomo.  Egli formula due domande all’uomo.  CHI TI HA MOSTRATO CHE ERI NUDO?  Forse Adamo ha scelto di non rispondere alla prima domanda, o Dio ha continuato con la seconda domanda, mettendoli insieme.  La prima domanda lascia solo due possibilità.  O qualcuno ha detto ad Adamo che era nudo, o lui ha disubbidito Dio.  La seconda domanda era, HAI FORSE MANGIATO DEL FRUTTO DELL’ALBERO, CHE TI AVEVO COMANDATO DI NON MANGIARE?  Adamo doveva affrontare il suo peccato.  Nota la franchezza della domanda di Dio, HAI FORSE MANGIATO?  Come parte della domanda, il Signore Dio ha confrontato Adamo direttamente con il Suo ordine di non mangiare dell’albero, dicendo:  CHE TI AVEVO COMANDATO DI NON MANGIARE?

 
  
Inizialmente Adamo non doveva nascondersi.  A questo punto, doveva subito confessare il suo peccato con sincerità e senza scuse.  Lui doveva cercare il Signore Dio per la Sua grande misericordia e perdono – ma non l’ha fatto.  Lui non è venuto umilmente al Signore Dio e con il pentimento.  L’UOMO RISPOSE:  LA DONNA CHE TU MI HAI MESSO ACCANTO, è LEI CHE MI HA DATO DEL FRUTTO DELL’ALBERO, E IO NE HO MANGIATO- Ge 3:12.  Adamo ha dato la colpa a sua moglie ed anche a Dio.  L’UOMO RISPOSE:  LA DONNA… LEI MI HA DATO DEL FRUTTO DELL’ALBERO.  Il peccato causa anche la divisione.  Qui il peccato ha diviso Adamo da sua moglie.  L’UOMO RISPOSE… LEI MI HA DATO.  Egli non ha dato la colpa a sè stesso ma cercava di colpevolizzare qualcun altro.  Adamo ha provato q giustificare sé stesso trovando una scusa.  Adamo avevo paura.  Forse, ha pensato che dando la colpa a qualcun altro, poteva fuggire al giudizio del Signore Dio.  Come è duro, per noi ammettere che pecchiamo e sbagliamo.  Come è duro, assumere la responsabilità per il nostro peccato e per la nostra disubbidienza.  Come è duro, essere completamente aperto, e trasparente, ed onesto.  Sembra che vogliamo sempre dichiararsi innocenti, anche quando siamo colpevoli.  E quando siamo colpevoli, vogliamo trovare delle scuse, trasferendo la colpa per il nostro peccato e la disubbidienza su qualcuno o qualcos’altro.

 

   Adamo ha dato la colpa anche a Dio.  Nota le parole:  LA DONNA CHE TU MI HAI MESSO ACCANTO, è LEI CHE MI HA DATO DEL FRUTTO DELL’ALBERO, E IO NE HO MANGIATO.  Adamo sembra dire, “Dio, ho peccato perché “TU” mi hai dato la donna che mi ha tentato.  Se non mi avessi  dato la donna, io non peccavo.  Forse Adamo, nella sua paura, pensavo di potere fuggire il giudizio del Signore Dio, dimostrando a Dio che la colpa era anche Sua.  Possiamo immaginare il serpente sullo sfondo, sollecita noi di accusare altri per i nostri peccati.  Satana è chiamato L’ACCUSATORE- Ap 12:10.

10-LA DONNA AVEVA UNA SCUSA: HA DATO LA COLPA AL SERPENTE

 

    DIO IL SIGNORE DISSE ALLA DONNA:  PERCHè HAI FATTO QUESTO?  LA DONNA RISPOSE:  IL SERPENTE MI HA INGANNATA E IO NE HO MANGIATO- Ge 3:13.  Il Signore Dio ha chiesto alla donna, perché HAI FATTO QUESTO?  La donna non ha risposto alla Sua domanda.  Lei non ha confessato di avere tentato suo marito e di averlo portato a peccare.  Lei non ha confessato di avere mangiato della frutta dell’albero della conoscenza del bene e del male.  Lei sembrava avere poco o nessuna preoccupazione per la sua colpevolezza, ma piuttosto voleva spostare la sua colpa.  Non sembrava avere pentimento per quello che ha fatta.  Piuttosto, senza ammettere quello che ha fatto, ha trovato una scusa e provava a giustificare sé stessa.  Subito ha dato la colpa al serpente, dicendo che lui l’ha ingannata.  La donna aveva paura.  Forse, ha pensato, dando la colpa al serpente, di potere fuggire il giudizio di Dio.  Ha confessato il suo peccato, o è caduta davanti a un Dio misericordioso e chiesto il perdono?  Lei si è pentito?  Lei non ha fatto niente di questo.  Lei non voleva prendere le responsabilità per quello che ha fatto.  Lei ha mangiato la frutta e poi ha tentato suo marito, un servo del Signore Dio, a peccare.  Anche oggi le persone possono dire, Il Serpente, mi ha fatto fare questo.  Dobbiamo ricordare Lu 18:13,14- MA IL PUBBLICANO SE NE STAVA A DISTANZA E NON OSAVA NEPPURE ALZARE GLI OCCHI AL CIELO, MA SI BATTEVA IL PETTO, DICENDO:  O DIO, ABBI PIETà DI ME. PECCATORE!  IO VI DICO CHE QUESTO TORNò A CASA SUA GIUSTIFICATO.

 

11-IL SIGNORE DIO PRONUNCIA GIUDIZIO SUL SERPENTE

    ALLORA DIO IL SIGNORE DISSE AL SERPENTE:  POICHè HAI FATTO QUESTO, SARAI IL MALEDETTO FRA TUTTO IL BESTIAME E FRA TUTTE LE BESTIE SELVATICHE!  TU CAMMINERAI SUL TUO VENTRE E MANGERAI POLVERE TUTTI I GIORNI DELLA TUA VITA.  IO PORRò INIMICIZIA FRA TE E LA DONNA, E FRA LA TUA PROGENIE E LA PROGENIE DI LEI,QUESTA PROGENIE TI SCHIACCERà IL CAPO E TU LE FERIRAI IL CALCAGNO- Ge 3:14,15.  Il Signore Dio parla prima al serpente.  Ha detto, poiché HAI FATTO QUESTO.  Quando il Signore Dio formula un giudizio, ci sarà un motivo.  Il Signore sapeva già cosa era successo.  Sapeva cosa ha fatto il serpente.  Ora il giudizio è pronunciato contro il serpente.  Prima del giudizio di Dio, il serpente era molto diverso in apparenza, dal serpente che noi conosciamo oggi.

 

Giudizio uno- SARAI IL MALEDETTO FRA TUTTO IL BESTIAME E FRA TUTTE LE BESTIE SELVATICHE!

Giudizio due- TU CAMMINERAI SUL TUO VENTRE.

Giudizio tre-  MANGERAI POLVERE TUTTI I GIORNI DELLA TUA VITA.  Il serpente, che forze una volta era bello e stava diritto, ora è MALEDETTO FRA TUTTO IL BESTIAME E FRA TUTTE LE BESTIE SELVATICHE.  Lui soffre la grande umiliazione di camminare sul suo ventre e di mangiare polvere tutti i giorni della sua vita.

Giudizio quattro- IO PORRò INIMICIZIA (odio) FRA TE E LA DONNA- Ge 3:15.  Il Signore Dio sta dicendo che “Io”  Egli mette l’odio fra il diavolo e la donna.  La donna rappresenta la nazione di Israele, che doveva nascere molto più tardi- Ap 12:1,2,5.

Giudizio cinque- IO PORRò INIMICIZIA FRA LA TUA PROGENIE E LA PROGENIE DI LEI.  Il Signore Dio sta dicendo che “Egli”  metterà l’odio fra la progenie del diavolo e la progenie di Israele.  La progenie di Satana poteva rappresentare tutti i figli del diavolo per tutte le generazioni future.  La PROGENIE della DONNA può rappresentare tutti i figli di Israele.  Tuttavia, la progenie di Satana rappresenta esattamente quello che è scritto, la PROGENIE del serpente che devo ancora venire.  Il figlio di Satana sarà l’Anticristo.  La PROGENIE DELLA DONNA è la prima referenza nella Bibbia della venuta del Messia.  La PROGENIE DELLA DONNA parla del Messia, che conosciamo ora come Gesù Cristo.  Infatti, l’Anticristo (il figlio di Satana)  SI ERGERà PURE CONTRO IL PRINCIPE DEI PRINICIPI, MA SARà INFRANTO SENZA INTERVENTO UMANO- Da 8:25.  Il giudizio è venuto su Adamo e la donna perché erano nudi, ma stavano per arrivare ancora altri giudizi.  Prima che il Signore Dio abbia pronunciato questi giudizi, versetto quindici dimostra la grande misericordia di Dio, il Suo amore, e la Sua compassione.  Il peccato ci divide da Dio.  Cosi, nel versetto quindici, abbiamo il primo annuncio della venuta del Messia, il primo annuncio della possibile speranza per l’umanità di avere l’amicizia don Dio restaurato.  Quella speranza è centrata nella PROGENIE DELLA DONNA:  la progenie di Israele – il Signore Gesù Cristo.  Cosi, prima del giudizio è stata pronunciata sul Adamo e la donna, Dio gli dava speranza.

Giudizio sei- QUESTA PROGENIE (la progenie della donna – Gesù Cristo)  TI SCHIACCERà IL CAPO E TU LE FERIRAI IL CALCAGNO (il calcagno del Messia che sta per venire – Gesù Cristo).  Il Signore Dio ci mostra il futuro.  Egli ci fa vedere che la Progenie della donna (Gesù)  doveva trionfare sul serpente.  Egli ci mostra l’odio che ci sarebbe stato fra Satana ed Israele, e il conflitto che ci sarebbe stato fra la progenie di Satana e la progenie di Israele.  Questo stesso conflitto esiste fra i figli del diavolo e i figli di Dio (figli di Dio attraverso la nuova nascità).  Mentre Gesù soffriva la morte fisica, Egli non soffriva la sconfitta.  E’ stato profetizzato che saresti STRAPPATO DALLA TERRA DEI VIVENTI- Is 53:8.  Gesù ci dice, IO DEPONGO LA MIA VITA… NESSUNO ME LA TOGLIE… HO IL POTERE DI DEPORLA E HO IL POTERE DI RIPRENDERLA- Gv 10:17,18.  Per colpa di Satana, l’unigenito Figlio di Dio e stato crocifisso.  Come è scritto, TU (Satana)  LE FERIRAI IL CALCAGNO.  (Gesù Cristo è stato crocifisso).

 

   Ma facendo questo, Satana stesso è stato sconfitto.  E’ scritto, Egli (Gesù Cristo)  TI SCHIACCERà IL CAPO, perché Gesù Cristo è resuscitato dalla morte.  Gesù è stato vittorioso su il peccato, la morte, e Satana.  Come è scritto, PER QUESTO è STATO MANIFESTATO IL FIGLIO DI DIO:  PER DISTRUGGERE LE OPERE DEL DIAVOLO- 1 Gv 3:8.  E’ scritto, EGLI PURE VI HA SIMILMENTE PARTECIPATO, PER DISTRUGGERE, CON LA SUA MORTE (di Gesù) COLUI CHE AVEVA IL POTERE SULLA MORTE, CIOè IL DIAVOLO- Eb 2:14.  Anche se il diavolo e stato sconfitto dalla croce, lui ancora SI TRAVESTE DA ANGELO DI LUCE- 2 Co 11:14.  IL DIAVOLO, VA ATTORNO COME UN LEONE RUGGENTE CERCANDO CHI POSSA DIVORARE- 1 P 5:8.  Satana ancora SEDUCE TUTTO IL MONDO- Ap 12:9.

 

   Durante la tribolazione ci sarà UNA BATTAGLIA NEL CIELO:  MICHELE E I SUOI ANGELI COMBATTERONO CONTRO IL DRAGONE.  IL DRAGONE E I SUOI ANGELI COMBATTERONO, MA NON VINSERO… E SATANA… FU GETTATO SULLA TERRA, E CON LUI FURONO GETTATI ANCHE I SUOI ANGELI.  E’ STATO GETTATO Giù L’ACCUSATORE DEI NOSTRI FRATELLI.  GUAI A VOI, O TERRA, O MARE!  PERCHè IL DIAVOLO è SCESO VERSO DI VOI CON GRAN FURORE, SAPENDO DI AVER POCO TEMPO- Ap 12:7-10,12.  Seguendo il periodo chiamato la Tribolazione, Gesù Cristo ritorna, e Satana sarà LEGATO PER MILLE ANNI, E GETTATO… NELL’ABISSO… DOPO I QUALI DOVRà ESSERE SCIOLTO PER UN Po’ DI TEMPO- Ap 20:2,3.  Ma la fine di Satana verrà dopo PER UN Po’ DI TEMPO… E IL DIAVOLO CHE LE AVEVA SEDOTTE FU GETTATO NELLO STAGNO DI FUOCO E DI ZOLFO… E SARà TORMENTATO GIORNO E NOTTE, NEI SECOLI DEI SECOLI- Ap 20:3,10.  Come è scritto, TI SCHIACCERà (la progenie della donna- Gesù Cristo) IL CAPO (Satana).

 

   Questo inizio di quello che doveva succedere alla croce, e tanti eventi ancora non compiuti, sono cominciati con la caduta di Adamo.  Cosi, eventi di forze 6000 anni fa hanno un rapporto diretto con quello che succederà nei tempi in cui viviamo, ed anche nel futuro.

12-UN RIASSUNTO SUL GIUDIZIO CONTRO IL SERPENTE

1. Il serpente è maledetto sopra tutte le bestie e le bestie selvatiche.
2. Il serpente – camminerai sul tuo ventre.
3. Il serpente mangerà polvere tutti I giorni della sua vita.
4. Ci sarà l’odio fra il serpente ed Israele.
5. Ci sarà l’odio fra la progenie del serpente e la progenie di Israele, il Messia. Questo può anche significare l’odio fra I figli del diavolo e I figli di Dio. 
6. La Prognie della donna, il Messia, schiaccerà il capo del serpente. Il serpente ferirà il calcagno della progenie della donna, il Messia.

13-IL SIGNORE DIO PRONUNCIA GIUDIZIO SULLA DONNA

 

     ALLA DONNA DISSE: IO MOLTIPLICHERò GRANDEMENTE LE TUE PENE E I DOLORI DELLA TUA GRAVIDANZA, CON DOLORE PARTORIRAI FIGLI, I TUOI DESIDERI SI VOLGERANNO VERSO TUO MARITO ED EGLI DOMINERà SU DI TE- Ge 3:16. Prima, Dio ha pronunciato giudizio sul serpente. Ora, Egli pronuncia giudizio sulla donna.

Giudizio uno- IO MOLTIPLICHERò GRANDEMENTE LE TUE PENE. Possiamo dire che in generale le pene della donna saranno moltiplicato. E I DOLORI DELLA TUA GRAVIDANZA.

Giudizio due- IO MOLTIPLICHERò GRANDEMENTE… I DOLORI DELLA TUA GRAVIDANZA. Possiamo notare che il nome della donna “Eva” menzionate nel versetto 20, significa, “la madre dei tutti i viventi”.

Giudizio tre- Le pene della donna e I suoi dolori in gravidanza saranno grandemente moltiplicati. CON DOLORE PARTORIRAI FIGLI- Ge 3:16. LA DONNA, QUANDO PARTORISCE, PROVA DOLORE, perché è VENUTA LA SUA ORA- Gv 16:21. Possiamo considerare che il dolore che viene alla donna quando partorisce, può superare qualsiasi dolore che un uomo può avere normalmente, per le ferite o per le malattie. Attraverso questo, il Signore Dio fa vedere alla donna che non morirà fisicamente in questo momento, ma partorirà dei figli. (Sebbene, spiritualmente, era già morta).

Giudizio quattro- I TUOI DESIDERI VOLGERANNO VERSO TUO MARITO. In 1 Co 7:34 la Parola di Dio ci dice, LA SPOSATA SI Dà PENSIERO DELLE COSE DEL MONDO – COME POTREBBE PIACERE AL MARITO. Possiamo anche notare che la responsabilità di PROVVEDE AI SUOI è dell’uomo- 1 Ti 5:8. Anche questo può dare l’impressione che i desideri della donna volgeranno verso suo marito per provvedere alla famiglia.

Giudizio cinque- EGLI (tuo marito) DOMINERà SU DI TE. 1 Co 11:3 dice, MA VOGLIO CHE SAPPIATE CHE IL CAPO DI OGNI UOMO è CRISTO, CHE IL CAPO DELLA DONNA è L’UOMO, E CHE IL CAPO DI CRISTO è DIO. Cl 3:18 dichiara, MOGLIE, SIATE SOTTOMESSE AI VOSTRI MARITI, COME SI CONVIENE NEL SIGNORE. (O come al Signore)- Ef 5:22. IL MARITO INFATTI è CAPO DELLA MOGLIE, COME ANCHE CRISTO è CAPO DELLA CHIESA, LUI, CHE è IL SALVATORE DEL CORPO. ORA COME LA CHIESA è SOTTOMESSA A CRISTO, COSI ANCHE LE MOGLIE DEVONO ESSERE SOTTOMESSE AI LORO MARITI IN OGNI COSA. QUESTO MISTERO è GRANDE, DICO QUESTO RIGUARDO A CRISTO E ALLA CHIESA- Ef 5:23,24,32. Considera la fondazione per i giudizi numero due e tre. Questo giudizio è venuto sulla donna per il suo peccato, attraverso questo, Dio ci fa vedere la fondazione per la nostra relazione con Cristo. La base per una relazione di matrimonio fra un marito e sua moglie è lo stesso tipo di relazione che i figli di Dio hanno con Cristo. Il desiderio di un figlio di Dio rinato deve essere Gesù. Nello stesso modo della donna, I TUOI DESIDERI VOLGERANNO VERSO TUO MARITO. Nota, IL CAPO DELLA DONNA è L’UOMO. La donna deve essere SOTTOMESSO al suo marito. COME AL SIGNORE. LE MOGLIE DEVONO ESSERE SOTTOMESSE AI LORO MARITI IN OGNI COSA. TUO MARITO DOMINERà SU DI TE. 1 Ti 2:11-14 dice, LA DONNA IMPARI IN SILENZIO CON OGNI SOTTOMISSIONE. NON PERMETTO ALLA DONNA D’INSEGNARE, Né DI USARE AUTORITà SUL MARITO, MA STIA IN SILENZIO. Motivo uno – ADAMO FU FORMATO PER PRIMO, E POI EVA. Motivo due – ADAMO NON FU SEDOTTO, MA LA DONNA E STATA SEDOTTA. Il Signore Dio ci ha fatto vedere il Suo ordine per le cose e i motivi.

14-UN RIASSUNTO DEL GIUDIZIO CONTRO LA DONNA E L'UMANITA'

1. Le pene della donna saranno grandemente moltiplicate.
2. I dolori della sua gravidanza saranno moltiplicatin.
3. I dolori quando partorirà saranno grandemente moltiplicati.
4. I desideri della donna volgeranno verso suo marito.
5. Il marito della donna dominerà su di lei. Il capo della donna è l’uomo. Le mogli devono sottomettersi ai loro mariti come al Signore.

15-IL SIGNORE DIO PRONUNCIA GIUDIZIO SU ADAMO

     AD ADAMO DISSE: POICHè HAI DATO ASCOLTO ALLA VOCE DI TUA MOGLIE E HAI MANGIATO DEL FRUTTO DALL’ALBERO CIRCA IL QUALE IO TI AVEVO ORDINATO DI NON MANGIARE, IL SUOLO SARà MALEDETTO PER CAUSA TUA, NE MANGERAI IL FRUTTO CON AFFANNO, TUTTI I GIORNI DELLA TUA VITA. ESSO TI PRODURRà SPINE E ROVI, E TU MANGERAI IL PANE CON IL SUDORE DEL TUO VOLTO, FINCHè TU RITORNI NELLA TERRA DA CUI FOSTI TRATTO, perché SEI POLVERE E IN POLVERE RITORNERAI. DIO IL SIGNORE FECE AD ADAMO E A SUA MOGLIE DELLE TUNICHE DI PELLE, E LE VESTI. POI DIO IL SIGNORE DISSE: ECCO, L’UOMO è DIVENTATO COME UNO DI NOI, QUANTO ALLA CONOSCENZA DEL BENE E DEL MALE. GUARDIAMO CHE EGLI NON STENDA LA MANO EN PRENDA ANCHE DEL FRUTTO DELL’ALBERO DELLA VITA, NE MANGI E VIVA PER SEMPRE. PERCIò DIO IL SIGNORE MANDò VIA L’UOMO DAL GIARDINO D’EDEN, perché LAVORASSE LA TERRA DA CUI ERA STATO TRATTO. COSI EGLI SCACCIò L’UOMO E POSE A ORIENTE DEL GIARDINO D’EDEN E CHERUBINI, CHE VIBRAVANO DA OGNI PARTE UNA SPADA FIAMMEGGIANTE, PER CUSTODIRE LA VIA DELL’ALBERO DELLA VITA- Ge 3:17-19,21,-24.  Il Signore Dio parla ad Adamo per ultimo. Inizia dando i motivi per i giudizi che sta per iniziare.

     Motivo uno- Il Signore Dio DISSE: POICHè HAI DATO ASCOLTA ALLA VOCE DI TUA MOGLIE- Ge 3:17. Adamo ha scelto di ascoltare la voce di sua moglie al posto di ubbidire a Dio. Tante cose possono succedere per tentarci a disubbidire a Dio in qualche modo. Ci sono tanti voci in questo mondo, e ci sono tanti voci elencato nelle Sacre Scritture. LE PECORE ASCOLTANO LA SUA VOCE: ED EGLI… LE CONDUCE FUORI… VA DAVANTI A LORO, E LE PECORE LO SEGUONO, perché CONOSCONO LA SUA VOCE. MA UN ESTRANEO NON LO SEGUIRANNO, ANZI, FIGGIRANNO VIA DA LUI perché NON CONOSCONO LA VOCE DEGLI ESTRANEI- Gv 10: 3-5. Adamo ha scelto di seguire la voce sbagliato. Lui ha scelto la voce di sua moglie, piuttosto che la voce del Signore Dio. Lui ha scelto di seguire o di essere condotto da sua moglie, piuttosto che dal Signore Dio. Come è scritto, NON C’è DA MERAVIGLIARSENE, perché ANCHE SATANA SI TRAVESTE DA ANGELO DI LUCE- 2 Co 11:14. Tutti le voci e tutti i pensieri che abbiamo, dovrebbero essere esaminati alla luce della Parola di Dio. I frutti dei nostri pensieri, risultato delle voci che sentiamo, hanno bisogno di essere esaminati. I possibili risultati di ubbidire alle voci e ai pensieri che abbiamo devono essere esaminati. La frutta che risulta è la frutta dello Spirito di Dio o è la frutta del diavolo? Adamo ha scelto la voce sbagliata, e la storia del mondo è stata cambiata.

     Motivo due- POICHè TU… HAI MANGIATO DEL FRUTTO DALL’ALBERO CIRCA IL QUALE IO TI AVEVA ORDINATO DI NON MANGIARE- Ge 3:17. L’ordine di Dio è li per essere seguito. Disubbidire agli ordini di Dio è peccato. E’ scritto, PER LA DISUBBIDIENZA DI UN SOLO UOMO- Ro 5:19, è PERCIò, COME PER MEZZO DI UN SOLO UOMO IL PECCATO è ENTRATO NEL MONDO- Ro 5:12. Adamo ha trasgredito.

     Possiamo notare che DIO IL SIGNORE DISSE AL SERPENTE, POICHè HAI FATTO QUESTO. Il Signore Dio ha anche dato ad Adamo il motivo per il giudizio che stava per arrivare, comunque, nel caso della donna, una dichiarazione simile non è stata fatta. Il Signore Dio non ha detto alla donna “TU NON MANGERAI”. L’ordine originale è stato dato all’uomo- Ge 2:17.

     Nota, il primo giudizio è venuto sul serpente che ha tentata la donna. Il secondo giudizio è venuto sulla donna che ha tentato l’uomo. Il terzo giudizio è venuto sull’uomo. DELL’UNO CHE HA PECCATO, perché DOPO UNA SOLA TRASGRESSIONE IL GIUDIZIO è DIVENTATO CONDANNA- Ro 5:16. COME CON UNA SOLA TRASGRESSIONE LA CONDANNA SI è ESTESA A TUTTI GLI UOMINI- Ro 5:18.

     Giudizio uno- IL SUOLO SARà MALEDETTO PER CAUSA TUA- Ge 3:17. A causa del peccato di Adamo, il suolo, anche la creazione, è diventata maledetta. Il suolo, la terra, e i campi non portano più la frutta di una volta. I semi non prosperano come una volta. Il grano non è più come una volta. La frutta nei alberi di frutta non è più moltiplicato come erano una volta. I fiori non crescono sulla terra come una volta. La creazione è soggetta al decadimento.

     Nonostante, la maledizione finirà quando tornerà Gesù, e I figli di Dio (I santi) torneranno con lui. POICHè LA CREAZIONE ASPETTA CON IMPAZIENZA LA MANIFESTAZIONE DEI FIGLI DI DIO, perché LA CREAZIONE E STATA SOTTOPOSTA ALLA VANITà, NON DI SUA PROPRIA VOLONTà, MA A MOTIVO DI COLUI CHE VE L’HA SOTTOPOSTA, NELLA SPERANZA CHE ANCHE LA CREAZIONE STESSA SARà LIBERATA DALLA SCHIAVITù DELLA CORRUZIONE PER ENTRARE NELLA GLORIOSA LIBERTà DEI FIGLI DI DIO. SAPPIAMO INFATTI CHE FINO A ORA TUTTA LA CREAZIONE GEME ED è IN TRAVAGLIO- Ro 8:19-22.

     Dal tempo della maledizione, tutta la creazione (la gente, gli animali, l’alberi, e le piante etc) geme ed è in travaglio, dolore, sofferenza, paura, colpevolezza e morte. Prima della maledizione, non c’era cecità, la vista debole, sordità, zoppi, muti o balbuzienti.

     Giudizio due- NE MANGERAI IL FRUTTO CON AFFANNO, TUTTI I GIORNI DELLA TUA VITA- Ge 3:17. Guadagnando la vita del suolo maledetto sarà attraverso doloroso e esauriente lavoro, dolore, preoccupazione e frustrazione. La vita è difficile dal momento della maledizione. Le persone lavoro e lavoro con DOLORE, e con travaglio mangiano e provano ad andare avanti. In tanti paesi nel mondo oggi, milioni di persone lavorano duramente, en non hanno abbastanza da mangiare.

     Giudizio tre- ESSO TI PRODURRà SPINE E ROVI- Ge 3:18. Ci sono tanti tipi di spine sui cespugli, l’alberi e che crescono fra l’erba. Questo sembra indicare, che prima del giudizio di Dio per il peccato di Adamo, le spine e i rovi non sono esistiti. Durante il Millennio, quando Gesù Cristo regnerà come il Re dei re e il Signore dei signori, è scritto, NEL LUOGO DEL PRUNO SI ELEVERà IL CIPRESSO, NEL LUOGO DEL ROVO CRESCERà IL MIRTO- Is 55:13.

     Giudizio quattro- TU MANGERAI L’ERBA DEI CAMPI- Ge 3:18.

     Giudizio cinque- MANGERAI IL PANE CON IL SUDORE DEL TUO VOLTO- Ge 3:19. Prima della maledizione, Adamo doveva lavorare e prendersi cura del giardino. Forse questo era un lavoro dolce e soddisfacente perché la terra dava il suo frutto, però, dopo la maledizione il lavoro di Adamo era molto più difficile. Come è scritto, MANGERAI IL PANE DON IL SUDORE DEL TUO VOLTO. Il Signore Dio sta pronunciando il Suo giudizio. Mangerai il tuo pane con sudore e lavoro duro, stanchezza e tanto lavoro. Lamec ci fa vedere come era difficile con la maledizione sul suolo, in Ge 5:28,29- LAMEC… GENERò UN FIGLIO: CHE CHIAMò NOè, DICENDO: QUESTO CI CONSOLERà DELLA NOSTRA OPERA E DELLA FATICA DELLE NOSTRE MANI A CAUSA DEL SUOLO CHE IL SIGNORE HA MALEDETTO. Infatti, una vita difficile ci sta davanti. Sembra che gli uomini spesso si lamentino per il loro lavoro e provano ad eliminare la maledizione, lavorando meno, ma guadagnando di più. E’ scritto, INSAZIABILI SONO GLI OCCHI DEGLI UOMINI- Pr 27:20. Nonostante ciò noi dobbiamo essere CONTENTI DELLA NOSTRA PAGA- Lu 3:14.

     Giudizio sei- La morte fisica. FINCHè TU RITORNI NELLA TERRA DA CUI FOSTI TRATTO, perché SEI POLVERE E IN POLVERE RITORNERAI- Ge 3:19. Ci sono due tipi di morte. La prima morte è fisicamente. COME è STABILITO CHE GLI UOMINI MUOIANO UNA VOLTA SOLA, DOPO DI CHE VIENE IL GIUDIZIO- Eb 9:27. A causa del peccato di Adamo, Dio ha pronunciato IN POLVERE RITORNERAI. Adamo è morto ed è ritornato alla polvere, esattamente come ha detto Dio: ADAMO VISSE NOVECENTOTRENT’ANNI, POI MORI- Ge 5:5. E’ anche scritto, ANCHE NOI GEMIAMO DENTRO DI NOI, ASPETTANDO L’ADOZIONE, LA REDENZIONE DEL NOSTRO CORPO- Ro 8:23. Da quel tempo milioni di tombe sono testimoni della verità della Parola di Dio.

     Giudizio sette- La morte è venuta su tutti gli uomini. Il secondo tipo di morte è spirituale. PERCIò, COME PER MEZZO DI UN SOLO UOMO IL PECCATO è ENTRATO NEL MONDO, E PER MEZZO DEL PECCATO LA MORTE, E COSI LA MORTE è PASSATA SU TUTTI GLI UOMINI, perché TUTTI HANNO PECCATO… LA MORTE REGNò, DA ADAMO FINO A MOSE, ANCHE SU QUELLI CHE NON AVEVANO PECCATO CON UNA TRASGRESSIONE SIMILE A QUALLE DI ADAMO… PER LA TRASGRESSIONE DI UNO SOLO LA MORTE HA REGNATO A CAUSA DI QUEL’UNO… CON UNA SOLA TRASGRESSIONE LA CONDANNA SI è ESTESA A TUTTI GLI UOMINI… PER LA DISUBBIDIENZA DI UN SOLO UOMO I MOLTI SONO STATI RESI PECCATORI… IL PECCATO REGNò MEDIANTE LA MORTE…- Ro 5:12,14,17-19,21. poiché, COME TUTTI MUOIONO IN ADAMO, COSI ANCHE IN CRISTO SARANNO TUTTI VIVIFICATI- 1 Co 15:22. perché IL SALARIO DEL PECCATO è LA MORTE, MA IL DONO DI DIO è LA VITA ETERNA IN CRISTO GESù, NOSTRO SIGNORE- Ro 6:23. Si può notare che il nome di Adamo è assente della lista di nomi nel capitolo 11 degli Ebrei, il capitolo della fede.

     Il secondo tipo di morte è la separazione eterna da Dio. Questo include di essere gettato nel lago di zolfo al cospetto del grande trono bianco, se una persona non riceve il perdono per i suoi peccati attraverso Gesù Cristo. Il Signore Dio ha avvertito Adamo di non mangiare DELL’ALBERO DELLA CONOSCENZA DEL BENE E DEL MALE… perché NEL GIORNOCHE TU NE MANGERAI, CERTAMENTE MORIRAI- Ge 2:17. L’amicizia con Dio ora era rotta. Più tardi venivano anche la morte fisica. E’ anche chiamata morte spirituale. E’ scritto, POI VIDI UN GRANDE TRONO BIANCO… E VIDI I MORTI, GRANDI E PICCOLI, IN PIEDI DAVANTI AL TRONO. I LIBRI FURONO APERTI, E FU APERTO ANCHE UN ALTRO LIBRO CHE è IL LIBRO DELLA VITA… POI LA MORTE E L’ADES FURONO GETTATI NELLO STAGNO DI FUOCO. QUESTA è LA MORTE SECONDA. E SE QUALCUNONON FU TROVATO SCRITTO NEL LIBRO DELLA VITA, FU GETTATO NELLO STAGNO DI FUOCO- Ap 20:11,12,14,15. Siamo tutti spiritualmente morti aparte Cristo, comunque, il Signore Dio non ha lasciato l’umanità senza speranza.

     Il Signore Dio ha pronunciato il giudizio, IN POLVERE RITORNERAI- Ge 3:19. Poi nel versetto 20, L’UOMO CHIAMò SUA MOGLIE EVA perché è STATA LA MADRE DI TUTTI I VIVENTI. Questo sembra essere un atto di fede, da parte di Adamo, riguardo quello che il Signore Dio ha detto nei versetti 15 e 16. Nel versetto 15, abbiamo un quadro della venuta del Messia. Nel versetto 16, il Signore Dio ha detto alla donna, CON DOLORE PARTORIRAI FIGLI. Adamo ha scelto de credere la Parola di Dio e nasceranno i bambini. Lui ha reagito a questo, dando il nome Eva a sua moglie (la madre di tutti i viventi). Sembravo anche credere la futura vittoria sul serpente. Seguendo questo risposta di fede in quello che ha detto il Signore Dio, sembra, che il Signore Dio risponde uccidendo un animale o animali, usando la pelle per fare dei vestiti, come è scritto, DIO IL SIGNORE FECE AD ADAMO E A SUA MOGLIE DELLE TUNICHE DI PELLE, E LI VESTI- Ge 3:21.

     Adamo e la donna hanno cucito delle foglie di fico per coprire la loro nudità. Fisica la loro nudità era simbolica della loro condizione spirituale, non erano più vestiti con la virtù di Dio. Questo, però, non era accettabile, li doveva essere spargimento di sangue. Cosi, il Signore Dio ha fatto dei vestiti dalla pelle di un animale per coprire le loro nudità, che erano il risultato del peccato. Forse era il sangue di un agnello, che rappresenta la venuta del Messia.

     Prima che il Signore Dio avesse pronunciato I giudizi sulla donna ed Adamo, Egli ha fatto vedere la Sua grande misericordia con la prima profezia della venuta del Messia. Attraverso il Messia, Gesù Cristo, Dio ha provveduto un modo di riconciliazione con Sé stesso. Gesù ha versato il suo sangue sul Calvario. Come è scritto, QUASI OGNI COSA è PURIFICATA CON SANGUE, E, SENZA SPARGIMENTO DI SANGUE, NON C’è PERDONO. E’ STATO MANIFESTATO PER ANNULARE IL PECCATO CON IL SUO SACRIFICIO- Eb 9:22,26. Nuovamente è scritto, E’ ENTRATO UNA VOLTA PER SEMPRE NEL LUOGO SANTISSIMO, E CON IL PROPRIO SANGUE (il sangue di Gesù, chi è anche chiamato L’Agnello di Dio- Gv 1:36) HA ACQUISTATO UNA REDENZIONE ETERNA- Eb 9:12. 

     Poichè Adamo ha peccato, era eternamente separato da Dio, ma il Signore Dio aveva un modo per riconciliare l’umanità a Sè stesso. Quel modo era attraverso il Messia, Gesù Cristo, che sarebbe venuto un giorno, e di cui è stato profetizzato che Egli schiaccerà la testa del serpente. Cosi, da questo punto fino alla prima venuta di Gesù, la speranza del mondo di fuggire alla dannazione eterna, non vedevano l’ora e credevano che un giorno, il Messia sarebbe venuto. Qualche persone avrebbe visuto attraverso la fede ed ubbidito agli ordini di Dio, ma quasi tutti non avrebbero creduto, e non avrebbero ubbidito agli ordini di Dio. E’ lo stesso oggi.

     Giudizio otto- Ora Adamo perde il diritto di mangiare DELL’ALBERO DELLA VITA. POI DIO IL SIGNORE DISSE: ECCO, L’UOMO è DIVENTATO COME UNO DI NOI, QUANTO ALLA CONOSCENZA DEL BENE E DEL MALE. GUARDIAMO CHE EGLI NON STENDA LA MANO E PRENDA ANCHE DEL FRUTTO DELL’ALBERO DELLA VITA, NE MANGI E VIVA PER SEMPRE. PERCIò DIO IL SIGNORE MANDò VIA L’UOMO DAL GIARDINO D’EDEN, perché LAVORASSE LA TERRA DA CUI ERA STATO TRATTO- Ge 3:22,23. Il Signore Dio POSE A ORIENTE DEL GIARDINO D’EDEN I CHERUBINI, CHE VIBRAVANO DA OGNI PARTE UNA SPADA FIAMMEGGIANTE PER CUSTODIRE LA VIA DELL’ALBERO DELLA VITA- Ge 3:24. Ma nella Sua grande misericordia, il Signore Dio ha fatto possibile di mangiare un giorno DELL’ALBERO DELLA VITA, credendo in Gesù Cristo. E’ scritto, A CHI VINCE IO DARò DA MANGIARE DELL’ALBERO DELLA VITA- Ap 2:7. CHI è CHE VINCE IL MONDO, SE NON COLUI CHE CREDE CHE GESù è IL FIGLIO DI DIO?- 1 Gv 5:5. Possiamo dire che la spada fiammeggiante è simbolo della santità di Dio.

     Giudizio nove- COSI EGLI (il Signore Dio) SCACCIò L’UOMO- Ge 3:24. ADAMO… CHI ERA IL FIGLIO DI DIO- Lu 3:38. DIO IL SIGNORE PRESE DUNQUE L’UOMO E LO POSE NEL GIARDINO DI EDEN perché LO LAVORASSE E LO CUSTODISSE- Ge 2:15. Il Signore Dio ha portato TUTTI GLI ANIMALI DEI CAMPI, E TUTTI GLI UCCELLI DEL CIELO ad Adamo. OGNI ESSERE VIVENTE PORTASSE IL NOME CHE L’UOMO GLI AVREBBE DATO- Ge 2:19. Adamo aveva l’amicizia di Dio. Ma ora, vediamo i tragici risultati del peccato, i tragici risultati di disubbidire a Dio. Adamo era scacciato … DAL GIARDINO D’EDEN. Lui era scacciato. La sua amicizia con Dio si era rotta.

16-UNA LISTA DEI GIUDIZI CONTRO ADAMO, L'UMANITA'E LA CREAZIONE (MALEDIZIONI)

1. Il suolo è maledetto: la creazione è soggetta alla schiavitù di decadimento.
2. Con dolore e preoccupzione, mangerai della terra.
3. Il suolo produrrà spine e rovi per te.
4. Mangerai l’erba dei campi.
5. Con sudore, mangerai il tuo pane.
6. Ritornerai alla terra, morirai una morte fisica.
7. La morte è venuta spiritualmente su tutta l’umanità. Il peccato è entrato nel mondo. Il peccato è venuto su tutti gli uomini. Il giudizio è venuto su tutti gli uomini per condanna.
8. Adamo e tutta l’umanità hanno perso il diritto all’albero della vita.
9. Adamo è stato cacciato della presenza di Dio. L’umanità era separata da Dio.

17-UNA LISTA SU COME LA DONNA ERA TENTATA

Il serpente:

1. Lui ha causata la tentazione. Lei era confusa su quello che diceva la Parola di Dio. Lei ha cominciato a dubitare della Parola di Dio.
2. Lui ha tentato lei a dubitare delle Parole di Dio.
3. Lui ha causata o tentato lei ad essere ingannata sulla Parola di Dio.
4. Lui ha causata o tentata lei ad essere nervosa.
5. Lui ha causata o tentata lei di non ricordare accuratamente la Parola di Dio.
6. Lui ha causata o tentata lei di essere convinto che la sua falsa impressione sulla Parola di Dio era vera.
7. Lui ha causata o tentata lei a sfidare la Parola di Dio nella sua mente.
8. Lui ha provato a causare a lei di pensare che il Signore Dio era meno di quello che realmente è.
9. Lui, Satana. Ha causata o tentata lei a pensare che lui era suo amico e che lui la voleva aiutare.
10. Lui ha causata o tentata lei a sottovalutare grandemente il serpente.
11. Lui ha causata o tentata lei di voler considerare quello che sentiva e di pensare a quelle cose.
12. Lui ha causata o tentata lei a pensare che Dio era troppo esigente e prepotente.
13. Infine, lui ha causata o tentata lei a pensare che Dio non era suo amico e che Lui non la amava.
14. Lui ha causata o tentata lei a pensare che Dio non avrebbe dato le cosec he lei voleva.
15. Lui ha causata o tentata lei ad essere come una onda nella sua fede e in credere la Parola di Dio.
16. Il serpente ha causato o tentato lei di scegliere fra la sua parola e la Parola di Dio. Lei doveva scegliere in quale dei due mettere la sua fede.
17. Lui ha causato o tentato lei di credere she non sareste giudicati e che non morivate.
18. Lui ha causata o tentato di credere che la punizione eternal non era il risultato di disubbidire a Dio.
19. Lui ha causata o tentata lei a credere che l’autorità di Dio non era assoluta.
20. Lui ha causata o tentata lei a beffare la Parola di Dio e la Sua autorità.
21. Lui ha causata o tentata lei a credere che lei non era limitata dalla Parola di Dio.
22. Lui ha causata o tentata lei di pensare che lei non doveva credere, fidare ed ubbidire la Parola di Dio.
23. Lui ha causata o tentata lei a credere che non faceva niente di male per disubbidire la Parola di Dio.
24. Lui ha causata o tentato lei di credere che la verità fosse una bugia, e che le bugie realmente erano la verità.
25. Lui ha causata o tentato lei di credere di non rimandare a mangiare la frutta proibita.
26. Lui ha causata o tentata di suscitare la curiosità della donna e di pensare a certe cose.
27. Lui ha causata o tentata lei di credere, che mangiando la frutta proibita, qualcosa di molto buono e meraviglioso sarebbe successo a lei.
28. Lui ha causata o tentata lei a desiderare grandemente le cosec he lui ha promesso a lei.
29. Lui ha causata o tentata lei di voler essere come un dio, di essere qualcosa di molto speciale, di avere il controllo sulla sua vita.
30. Lui ha causata o tentata lei a credere che la via alla sapienza consisteva nel fare quello che Dio ha detto di non fare.
31. Lui ha causata o tentata lei a vedere la frutta proibita.
32. Lui ha causata o tentata lei a credere che era piacevole agli occhi.
33. Lui ha causata o tentata lei a considerare che era buona da mangiare.
34. Lui ha causata o tentata lei a desiderare la frutta proibita.
35. Ha causata o tentata lei a voler essere saggia.
36. ha causata o tentata lei a iniziare a bramare quello che non aveva.
37. Ha causata o tentata la sua emozione carnale ad essere molto elevata.
38. Ha causata o tentata lei a diventare ingrate per tutto quello che aveva.
39. Lui ha causata o tentata lei a guardare a quello che non aveva, piuttosto che quello che aveva.
40. Lei aveva il diritto di mangiare da ogni albero nel giardino, ma lei non era soddisfatta. Lui ha causata o tentata lei a volerne ancora di più.
41. Lui ha causata o tentata lei a prendere e tenere la frutta. Poi lei ha mangiato. Lei ancora non era cosciente di avere sbagliato.
42. Lui ha causata o tentata lei a voler condividere la sua buona fortuna con suo marito. Lei ha tentato suo marito. Lui stimava ubbidire a sua moglie meglio che ubbidire a Dio.

Il serpente ha ottenuto tutto questo con più o meno 46 parole, dato nella KJV Bibbia.

NESSUNA TENTAZIONE VI HA COLTI, CHE NON SIA STATA UMANA- 1 Co 10:13.

18-UNA NOTA DI INTERESSE: CI SONO DUE VAL ORI SULLA TUA VITA

     Capiamo veramente? Abbiamo due valori sulla nostra vita: uno è come Satana ci valuta, l’altro è come Dio ci valuta. Se noi smettiamo di seguire Gesù, Satana ci darà certe cose volentieri. Satana ha promesso di dare a Gesù TUTTI I REGNI DEL MONDO E LA LORO GLORIA- Mt 4:8. Cosa desidera il tuo cuore? La donna desiderava di mangiare la frutta proibita. Lei voleva che i suoi occhi fossero aperti. Lei voleva sapere certe cose. Lei voleva essere come un dio. Lei voleva essere saggia. Lei ha avuto quello che voleva, ma ha avuto anche la morte. Satana ha detto a lei che lei poteva ricevere tutte queste cose, ma ha mentito sul fatto di non morire. Satana fa lo stesso con le persone oggi. Loro vendano la loro anima per I desideri del loro cuore, ma ricevano la morte eterna. Forse il serpente promette pace nel mondo, o pace nella loro famiglia, loro devono solo disubbidire Dio. Lui dice loro, che non periranno sicuramente. Forse gli promette soldi, o certe cose che desidera il loro cuore, come una macchina, una casa, una vacanza, una ragazza, un ragazzo, accettazione dagli altri, o un lavoro migliore. Cosa desidera il tuo cuore? Forse il serpente ti lo darà, devi solo disubbidire Dio. Stai sicuro di questo: il serpente ti dirà, che NON MORIRAI AFFATTO.

     Esau ha venduto la sua primogeniture per una scodella di minestra di lenticchie- Ge 25:29-34. Dopo, lo voleva indietro e piangeva, ma era troppo tardi. Adamo voleva piacere più a sua moglie che a Dio, cosi ha fatto quello che sua moglie ha suggerito e ha disubbidito a Dio. Quale rimpianto ha avuto dopo, ma era troppo tardi. Satana ha acceso il desiderio nella donna per qualcosa. Satana sa come accendere un desiderio in te per certe cose. Poi, ha ingannata la donna. Ha detto a lei, che non MORIRAI AFFATTO.

     La minaccia dell’eterno giudizio di Dio non c’era più. La sua emozioni erano rivolte a desiderare le cose che il serpente ha messo nel suo cuore. Satana conosce LE COSE DEGLI UOMINI- Mr 8:33. Lui conosce i desideri del tuo cuore. Sa anche come elevare le tue emozioni a desiderare quelle cose tanto, che tu farai qualsiasi cosa per ottenerle, anche disubbidire a Dio. Quale voce seguirai? Il valore di Satana per te è di dare certe cose del mondo in cambio della tua anima. Satana non ti ama. L’unica cosa che ti può promettere, per l’eternità, è la morte eterna. Alla fine, Satana realmente ti vuole distruggere.

     Il valore di Dio per te è di darti vita eterna. Il valore di Dio per te è cosi grande, che Egli ha mandato il Suo unigenito Figlio a morire una morte orribile sulla croce per pagare per i tuoi peccati. Chi vuoi seguire? Vuoi seguire il serpente che mette valore su di te per un pò di cose del mondo e poi perirai, anche se tu pensi che non perirai? O piuttosto seguirai Gesù, che ti ama cosi tanto, che ha dato la Sua vita per te sul Calvario, per poter farti avere la vita eterna? Il valore di Dio per te è tremendo. Chi valuti di più? Cosa valuti di più? Valuti più di avere tante cose ora, più che valutare la vita eterna?

19-UNA NOTA DI INTERESSE: "SE IO VIVO IN UN AMBIANTE BUONO, SMETTERO' DI PECCARE?"

     Si può notare che nella generazione in cui viviamo, qualche persona può dire che le persone si comportano in una certo modo perchè vivono in un ambiente cattivo, se avevano un buon ambiente non peccavano e non facevano del male. Adamo e la donna avevano un ambiente ideale, ma questo non li ha fermati dal peccato. Non li ha fermati a disubbidire Dio. Avevano tutto il giardino dell’Eden, ma volevano ancora di più.

     Non hai letto, INSAZIABILI SONO GLI OCCHI DEGLI UOMINI- Pr 27:20. Il più ricco degli uomini sembra di volere di più, e può rubare, dire le bugie, imbrogliare, ed anche uccidere per ottenere di più. Dobbiamo ricordarci, IL CUORE è INGANNEVOLE Più DI OGNI ALTRA COSA, E INSANABILMENTE MALIGNO, CHI POTRà CONOSCERLO?- Gr 17:9.

20-UNA NOTA DI INTERESSE: GESU ASPETTA, LA CREAZIONE ASPETTA, I SANTI ASPETTANO

     Lo sposo (Gesù) sta aspettando la sposa (I Santi) per riunirci a Lui. Possiamo dire, il cielo sta aspettando Gesù a venire e prendere la Sua sposa. Anche la creazione sta aspettando che i figli di Dio (i Santi) siano rivelati, cosi non sarà più schiavitù e decadimento. I Santi aspettano la loro adozione come figli e la redenzione dei loro corpi. OSSERVATE COME L’AGRICOLTORE ASPETTA IL FRUTTO PREZIOSO DELLA TERRA PAZIENTANDO- Gm 5:7.

     POICHè LA CREAZIONE ASPETTA CON IMPAZIENZA LA MANIFESTAZIONE DEI FIGLI DI DIO- Ro 8:19. Possiamo chiedere, “Perché”? LA CREAZIONE STESSA SARà LIBERATA DALLA SCHIAVITù DELLA CORRUZIONE PER ENTRARE NELLA GLORIOSA LIBERTà DEI FIGLI DI DIO- Ro 8:21.

ANCHE NOI, CHE ABBIAMO LE PRIMIZIE DELLO SPIRITO, GEMIAMO DENTRO DI NOI, ASPETTANDO L’ADOZIONE, LA REDENZIONE DEL NOSTRO CORPO- Ro 8:23. SIATE PAZIENTI ANCHE VOI, FORTIFICATE I VOSTRI CUORI, perché LA VENUTA DEL SIGNORE è VICINA- Gm 5:8.

21-UNA NOTA DI INTERESSE: PERCHE' NON HANNO MANGIATO DELL ALBERO DELLA VITA?

     Il Signore ha detto ad Adamo che poteva mangiare liberamente di ogni albero nel giardino, questo ha incluso anche l’albero della vita. Se una persona prendeva e mangiava dell’albero della vita, vivevano per sempre. Solamente dall’albero della conoscenza del bene e del male è stato ordinato di non mangiare. Allora, perché la donna ed Adamo hanno scelto di mangiare la frutta proibita e non quella dell’albero della vita? (Nota, non è mai stato documentato che hanno mangiato dell’albero della vita, ma piuttosto che il Signore Dio li ha mandati via del giardino per paura che EGLI STENDA LA MANO E PRENDA ANCHE DEL FRUTTO DELL’ALBERO DELLA VITA, NE MANGI E VIVA PER SEMPRE- Ge 3:22).

CLICCA QUI PER – GUERRA SPIRITUALE – IL SERMONE NEL DESERTO

CLICCA QUI PER- INFORMAZIONE DIRITTO D’AUTORE